Skin ADV
07 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 13/07/2012, 00.00

    CINA

    Xinjiang, la polizia fa irruzione in un campo estivo cristiano. Arrestati sette insegnanti



    Il campo non era autorizzato. Fermati tutti i 70 studenti. Presidente di ChinaAid sottolinea le continue violazioni della libertà religiosa contro i cristiani protestanti. Nella regione a maggioranza musulmana chi ha meno di 18 anni non può praticare alcuna religione.

    Pechino (AsiaNews/ Agenzie) - Raid della polizia cinese in un campo estivo cristiano protestante nelle periferia di Urumqi in Xinjiang. Le autorità hanno arrestato sette insegnanti e fermato 70 studenti. Il fatto è avvenuto lo scorso 2 luglio, ma la notizia è stata diffusa solo ieri. Al momento sette educatori sono ancora agli arresti nel centro di detenzione di Xishan.

    Bob Fu, presidente dell'organizzazione ChinaAid, spiega che l'incidente è solo uno dei tanti avvenuti in questi ultimi mesi. Egli racconta di un vero e proprio accanimento contro le chiese domestiche o le scuole per bambini gestite da cristiani. Nei giorni scorsi la polizia ha attaccato la casa di un pastore del distretto di Shatain, sequestrando materiale e documenti, utilizzati per colpire i cristiani.

    In giugno un altro campo scuola è stato bloccato dalla polizia a Houcun. Gli agenti hanno fatto irruzione nella struttura minacciando gli insegnanti, che non erano autorizzati a insegnare materie religiose a ragazzi di età inferiore ai 18 anni. Nella regione a maggioranza musulmana, si può aderire e praticare una religione solo al raggiungimento della maggiore età.

     

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/10/2015 CINA
    Pechino, tornano gli arresti contro i cristiani della chiesa di Shouwang
    La congregazione protestante è costretta da anni a incontrarsi e celebrare le proprie funzioni all’aperto. Il governo non vuole riconoscerla e impedisce loro l’affitto o l’acquisto di una struttura dove poter pregare. I quattro fedeli arrestati rimarranno in carcere per 10 giorni: hanno “disturbato l’ordine sociale”.

    23/05/2011 CINA
    Non cedono i cristiani di Shouwang: pregano in piazza, la polizia li arresta
    Per la settima domenica consecutiva la polizia arresta i fedeli, compresi vecchi e bambini di 2 anni. Esperti: le autorità potrebbero proibire il gruppo e incarcerare i leader. Pechino appare decisa a stroncare qualsiasi dissenso, specie religioso.

    14/12/2005 Cina
    Cina, arrestati 29 pastori di chiese domestiche

    Si erano riuniti nell'Henan per studiare i modi in cui la chiesa potrebbbe aiutare i contadini affetti da Aids della zona. Per la polizia si tratta di "riunione religiosa illegale".



    22/06/2011 CINA
    La polizia arresta i fedeli della Chiesa di Shouwang e ci discute di teologia
    Domenica fermati almeno altri 15 fedeli, decine già agli arresti domiciliari. Agli interrogatori ora partecipano anche membri della Chiesa ufficiale delle Tre autonomie, per convincere i fedeli ad aderire al loro gruppo. In atto in tutto il Paese una repressione contro le "chiese domestiche”.

    23/11/2009 CINA
    Shanghai, arrestati sei leader protestanti, mentre si valuta un parco biblico dei divertimenti
    La polizia ha fermato i vertici della chiesa protestante di Wanbang per bloccare una funzione religiosa, ma i fedeli si sono riuniti lo stesso in un parco per pregare. Nel frattempo, un industriale di Hong Kong progetta un parco divertimenti basato sulla Bibbia.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Intervista al Papa sulla Cina: entusiasmo e scetticismo fra i cattolici cinesi. Alcuni sacerdoti sotto il torchio della polizia

    Maria Chen

    Giornali e radio di Stato hanno dato notizia dell’intervista di papa Francesco ad Asia Times. Vi è chi sogna che il pontefice possa visitare la Cina al più presto. Sacerdoti sotterranei sotto interrogatorio. Apprezzamenti per “il ramo d’ulivo” teso dal pontefice e per aver sottolineato il valore della cultura cinese. Ma si è scettici verso la risposta della leadership di Pechino. Il dialogo fra Cina e Vaticano non porta a risultati perché vi sono interessi diversi: politici e religiosi. Non avere fretta di stabilire relazioni diplomatiche per non sacrificare la libertà della Chiesa e il sacrificio dei suoi martiri. La Chiesa cinese è in crescita.


    VATICANO-CINA
    Papa Francesco ridice il suo amore alla Cina e a Xi Jinping



    Il pontefice elogia la “saggezza” e la “grandezza” della Cina e fa gli auguri a Xi Jinping per il Nuovo Anno cinese della Scimmia. Non bisogna “temere” la Cina, ma entrare in dialogo con essa per mantenere la pace nel mondo. Avere “misericordia” per il recente passato del Paese e “andare avanti” per cambiare la realtà. Nell’intervista, per scelta del giornalista, non si parla dei dialoghi fra Vaticano e Cina o di temi religiosi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    Terra Santa Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®