22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 19/09/2005, 00.00

    CINA

    Yang Liwei, eroe dello spazio lascia il posto a nuove leve



    Il colonnello , primo uomo cinese nello spazio, non è fra i membri del nuovo equipaggio spaziale. La nuova missione, Shenzou VI, dovrebbe partire durante la metà di ottobre.

    Pechino(AsiaNews/Agenzie) – Yang Liwei, il primo cinese nello spazio, non è fra gli astronauti che compongono la seconda missione nazionale ad equipaggio umano del Programma spaziale. Secondo i giornali cinesi il colonnello Yang, divenuto un eroe nazionale dopo aver fatto 14 volte il giro della Terra in solitaria nell'ottobre del 2003, vuole dare un'opportunità del genere anche ad altri astronauti. "Non sarò – dice alla Xinhua – nella missione Senzhou VI".

    Il militare conferma che la missione avrà luogo nella metà di ottobre 2005 ma aggiunge di essere stato "troppo occupato a selezionare ed addestrare i 13 astronauti candidati ad un posto sulla navicella" per poter preparare se stesso.

    Il "taikonauta" spiega che il volo Shenzhou VI sarà diverso dalla sua missione. In primo luogo saranno a bordo 2 astronauti per un tempo variabile da 5 a 7 giorni e, per la prima volta, saranno essi a condurre le manovre di rientro del modulo orbitale per condurre alcuni esperimenti. Secondo il colonnello, i piloti troveranno più comfort: celle per dormire e tecnologia in grado di riscaldare i cibi. La missione portata a termine con successo da Yang ha inserito la Cina al terzo posto delle nazioni ad avere inviato uomini nello spazio, dopo gli Stati Uniti e l'ex Unione Sovietica.

    La seconda missione cinese ad equipaggio umano, secondo alcune indiscrezioni, partirà grazie ad un razzo Lunga Marcia 2F dopo le feste nazionali che termineranno il 7 ottobre. Secondo le stesse fonti la navicella dovrebbe partire dal Centro di lancio spaziale Jiuquan, nella provincia delGansu (Mongolia Interna).

    Il programma spaziale cinese è da sempre - come tradizione - avvolto dal mistero ma, dal successo della prima missione, le autorità cinesi hanno mostrato più trasparenza nel corso delle varie operazioni.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/10/2010 CINA
    Xichang, pronti al lancio della seconda sonda lunare
    La Chang’e-2 partirà stasera, in coincidenza con la festa della fondazione della Repubblica popolare cinese. La sonda deve acquisire foto e dettagli per un possibile allunaggio di una sonda nel 2013. Si prevede tempo piovoso alla base spaziale, ma questo non dovrebbe influire sul programma.

    20/09/2011 CINA
    Pechino lancia il prototipo per una stazione spaziale
    La Tiangong 1 verrà messa in orbita prima del 1° ottobre. Dovrà agganciarsi con l’astronave Shenzhou 8, facendo esperimenti di attracco spaziale, di medicina e altre tecniche. Per il 2020 gli scienziati cinesi si parla di un possibile arrivo di un uomo sulla luna.

    17/10/2016 08:37:00 CINA
    Shenzhou 11, missione spaziale che prepara alla luna e a Marte

    Due astronauti, Jing e Chen, staranno nello spazio per 33 giorni. Essi condurranno studi ed esperimenti in campo farmaceutico, fisico e biologico. Le congratulazioni del presidente Xi Jinping: “Un nuovo contributo a edificare la Cina come potenza spaziale”.



    11/10/2005 CINA
    Shenzhou VI, il 12 ottobre partenza per lo spazio

    Possibile un breve rinvio se il tempo sarà avverso. Resterà nello spazio per 5 giorni. Ampia copertura dei soli media nazionali, vietato l'accesso ad altri giornalisti. Per la prima volta, equipaggio a 2 membri.



    27/09/2008 CINA
    Si è svolta con successo la prima passeggiata cinese nello spazio
    L'uscita di circa 15 minuti trasmessa in diretta tv. Grande soddisfazione e orgoglio per politici e tecnici, che ripetono che è il primo passo per creare una stazione orbitale cinese.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®