1 Aprile 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
01/04/2015 PAKISTAN
Sindh: torna a scuola il discorso di Jinnah su libertà di religione e uguaglianza dei cittadini
di Shafique Khokhar
Lo ha deciso il governo della provincia. L’iniziativa ha ricevuto il consenso di varie associazioni per i diritti umani. Parlando alla prima Assemblea costituente del Paese, il fondatore disse: “Tutte le minoranze saranno salvaguardate. La loro religione o fede o credo sarà al sicuro. Saranno, sotto tutti i punti di vista, cittadini del Pakistan senza alcuna discriminazione di casta o credo”.
Faisalabad (AsiaNews) – Il governo della provincia del Sindh ha deciso di inserire nei programmi scolastici dei licei lo storico primo discorso di Muhammad Ali Jinnah, fondatore del Pakistan. In esso, il leader auspicava che il neo-nato Paese diventasse una democrazia pluralistica, basata...

01/04/2015 IRAN
Giovani iraniani: colpiti dall’embargo, stanchi dell’islam politico
di Bernardo Cervellera
A causa delle sanzioni, il 20% dei giovani sono disoccupati e spesso anche a tarda età vivono in casa coi genitori, senza sposarsi. Il lavoro, "più importante dei missili e del nucleare". La critica verso gli ayatollah sul versante della corruzione e dell’invadenza della religione nella vita pubblica. “Solo il 16-17% pratica l’islam”.
01/04/2015 INDIA
Gesuita indiano: Giusta la decisione della Corte suprema sui capi che guidarono la demolizione della Babri Masjid
di Nirmala Carvalho
Il più alto tribunale del Paese ha emesso una notifica per alcune personalità di spicco del partito di governo Bharatiya Janata Party (Bjp, nazionalisti indù). Questi esponenti erano stati assolti dall’accusa di cospirazione criminale in merito alle violenze del 6 dicembre 1992 ad Ayodhya. P. Cedric Prakash sj: “Assicuriamo alle future generazioni la possibilità di vivere senza paura, in un’India libera, tollerante e pluralistica”.
01/04/2015 YEMEN
Raid in Yemen: India, Cina, Somalia e Pakistan evacuano i loro cittadini
Nelle ultime ore New Delhi è riuscita a portare in salvo 348 connazionali sui circa 4mila che vivono nel Paese del Golfo. Pechino ha evacuato da Aden 600 persone, Islamabad oltre 500. Mogadiscio chiede ai suoi di contattare il consolato: dei quasi 250mila rifugiati che vivono in Yemen, il 95% è somalo.
01/04/2015 IRAN - ONU
Si procede un altro giorno per l’accordo sul nucleare. Russia e Iran ottimisti
I rappresentanti iraniani e dei 5+1 hanno lavorato fino a notte fonda. Qualche perplessità da Usa e Francia. Per Lavrov, oggi si dovrebbe giungere a conclusione. L’accordo definitivo a giugno.

31/03/2015 BANGLADESH
Dhaka, un altro blogger ucciso a colpi di machete: criticava l’islam radicale
di Sumon Corraya
Md Oyasiqur Rahman Babu da tempo curava un sito di informazione contro le violazioni alle minoranze religiose in Bangladesh. Un commando di almeno tre persone lo ha ucciso per “punirlo” delle sue idee. La polizia conferma l’arresto di due assalitori.
31/03/2015 INDONESIA
Jakarta blocca 22 siti web di propaganda per lo Stato islamico
di Mathias Hariyadi
Da oggi i siti non sono più raggiungibili da server indonesiani. Sono stati chiusi perché contenenti “falsi insegnamenti” sull’islam. Dopo anni di inefficienza, è la prima azione del governo diretta al radicalismo online.
31/03/2015 LIBANO
Libano, una conferenza permanente islamo-cristiana per rispondere alle sfide della regione
di Fady Noun 

La nascita sancita ieri da leader cristiani e musulmani a Bkerké. Le riunioni ordinarie avranno cadenza trimestrale. La sede vacante presidenziale e la minaccia islamista i problemi più gravi da affrontare. L’arrivo di profughi siriani, irakeni (e palestinesi) nel lungo periodo minaccia l’esistenza stessa del Paese.
31/03/2015 IRAN
Cristiani in Iran: c’è sicurezza, ma si vive come in un ghetto (II)
di Bernardo Cervellera
Le sparute comunità armene, caldee e latine hanno libertà, ma all’interno dei confini delle chiese. I musulmani che chiedono il battesimo devono essere mandati via per evitare “un forte contrasto con il governo”. Il modello è quello di una tolleranza fra gruppi contigui, ma senza dialogo fra loro. La nuova cattedrale della Chiesa latina. I timori che le aperture di Rouhani siano solo passeggere.
31/03/2015 MEDIO ORIENTE - ISLAM
P. Samir: La coalizione militare araba, possibile forza di pace per garantire il pluralismo
di Samir Khalil Samir
Per la prima volta nella storia, una diecina di Paesi arabi hanno deciso di varare una forza militare comune per combattere il terrorismo. L’idea di per sé buona, nella pratica sta scivolando verso una lotta confessionale fra sunniti e sciiti. E invece potrebbe combattere lo Stato islamico, garantire il ritorno dei cristiani in Iraq e in Siria, spingere alla pace fra Israele e Palestina.
30/03/2015 IRAN
Cristiani in Iran: con Rouhani qualcosa si muove (I)
di Bernardo Cervellera
Mentre a Losanna i potenti del mondo cercano di trovare un accordo sul nucleare iraniano, la situazione all’interno del Paese sta cambiando. Pur con tutte le limitazioni note alla libertà di coscienza, i circa 350mila cristiani che vivono in Iran godono di una libertà garantita senz’altro maggiore rispetto ad altri Paesi della regione. Anche se non mancano problemi e violenze. Prima parte di un reportage.
30/03/2015 BANGLADESH
Bangladesh: minacciato di morte, un intero villaggio indù costretto a fuggire
di Sumon Corraya
Le 14 famiglie che abitavano Chandantola vivono ora come rifugiati in una città vicina. Politici locali li hanno costretti a vendere le proprietà a prezzi stracciati. La polizia ha arrestato alcuni responsabili, ma la minoranza denuncia: “Da tempo subiamo persecuzioni e le nostre ragazze vengono regolarmente molestate”.
30/03/2015 NEPAL
Allarme dal Nepal: Terroristi indiani viaggiano in Europa con passaporto falso
di Christopher Sharma
Un'indagine condotta dalla polizia di Nepal e India rivela che sono stati identificati quattro terroristi islamici indiani che viaggiano da almeno sei anni con falso passaporto nepalese. Gli uomini sono riusciti a introdursi illegalmente nel Paese e a corrompere dei funzionari amministrativi. Il governo annuncia una punizione adeguata per i funzionari corrotti. Ex ministro degli Interni nepalese: “I terroristi traggono vantaggio dall’instabilità politica, dalla povertà e dalla corruzione dilagante”.
30/03/2015 INDIA
Kashmir, arrestato leader cristiano: “fomenta scontri interreligiosi”
di Nirmala Carvalho
Le autorità fermano il rev. Paul Augustine, coordinatore per l’area del Global Council of Indian Christians (Gcic). Il pastore cristiano partecipava a un servizio domenicale. Sajan George, presidente dell’associazione: “La legge della maggioranza prevale. Dove chi è più numeroso impone il suo credo e le sue pratiche, le minoranze sono in pericolo”.
28/03/2015 EGITTO-M.ORIENTE
Una forza militare araba per combattere gli sciiti e (forse) lo Stato islamico
I Paesi della Lega araba hanno pronta la bozza per varare una coalizione armata che intervenga nelle situazioni di tensione del mondo arabo. Un fatto giudicato “storico”, che mette da parte le passate coalizioni, sempre guidate dall’occidente. La lotta contro gli islamisti e perfino il problema israelo-palestinese sono messi al secondo posto; al primo è il contenere l’influenza dell’Iran. Confessionalizzando gli impegni militari si dà maggior respiro allo Stato islamico e si affondano le richieste sociali e politiche delle primavere arabe.

Altri articoli
27/03/2015 YEMEN-M.ORIENTE
Continuano i raid sauditi contro i ribelli sciiti. Una guerra religiosa, ma anche di potere di Paul Dakiki
27/03/2015 INDONESIA
East Java: arrestati tre miliziani di ritorno dalla Siria. Erano "delusi dallo Stato islamico"
27/03/2015 ONU - MEDIO ORIENTE
Patriarca di Baghdad all’Onu: Nuove leggi contro Stati o singoli che sostengono i terroristi di Louis Raphael I Sako*
26/03/2015 ISLAM
Stato islamico, risposta violenta al vuoto dei giovani musulmani in Occidente
26/03/2015 KYRGYZSTAN
Kyrgyzstan: gli ulema “scomunicano” lo Stato islamico
26/03/2015 INDONESIA
Jakarta, via libera al velo islamico per le donne poliziotto. Esulta il fronte estremista di Mathias Hariyadi
26/03/2015 FILIPPINE
Leader islamo-cristiani: oltre i pregiudizi, la pace a Mindanao è “ancora possibile”
26/03/2015 YEMEN
Raid aerei di Riyadh e monarchie del Golfo contro i ribelli Houthi di Paul Dakiki
25/03/2015 LIBANO-FRANCIA
La festa dell’Annunciazione per l’amicizia islamo-cristiana a Beirut e in Francia
24/03/2015 IRAN
E’ ora di giungere all’accordo con Teheran, partner affidabile nella lotta contro lo Stato islamico di Bernardo Cervellera
24/03/2015 AFGHANISTAN
Afghanistan, giocano a cricket: bomba uccide 5 bambini, altri 10 sono feriti
24/03/2015 INDONESIA
Jakarta sequestra libro scolastico che esalta il radicalismo islamico
24/03/2015 ARABIA SAUDITA
Negli aeroporti sauditi agenti donne controlleranno i passaporti anche degli uomini
24/03/2015 PAKISTAN
Attentati di Lahore, la polizia arresta 200 cristiani di Jibran Khan
In evidenza
IRAN
E’ ora di giungere all’accordo con Teheran, partner affidabile nella lotta contro lo Stato islamico
di Bernardo CervelleraUna bozza di accordo sul nucleare iraniano dovrebbe essere pronta per il 31 marzo. Ma i repubblicani Usa, Israele e l’Arabia saudita sono nettamente contrari. I motivi “secondari” della loro opposizione. Con Hassan Rouhani l’Iran vuole tornare nell’alveo della comunità internazionale. La funzione mediatrice di Teheran in Medio oriente. Il nunzio vaticano: “Non vi è una sola prova che l’Iran stia preparando una bomba nucleare”.
VATICANO
Papa: I cristiani sono perseguitati e il mondo cerca di nasconderloAll'Angelus, Francesco prega per le vittime della strage contro le chiese in Pakistan. Prima della preghiera mariana, sottolinea: "Dio ci ama, ci ama davvero, e ci ama così tanto! Ecco l'espressione più semplice che riassume tutto il Vangelo, tutta la fede, tutta la teologia: Dio ci ama di amore gratuito e sconfinato". Un pensiero per le vittime del tifone che ha colpito Vanuatu: " Prego per i defunti, per i feriti e i senza tetto. Ringrazio quanti si sono subito attivati per portare soccorsi e aiuti". E un fortissimo appello contro la persecuzione dei cristiani: "Il Signore porti la pace. I cristiani sono perseguitati e il mondo cerca di nasconderlo.
Dossier
Top 10
26/03/2015 ISLAM
Stato islamico, risposta violenta al vuoto dei giovani musulmani in Occidente
27/03/2015 ONU - MEDIO ORIENTE
Patriarca di Baghdad all’Onu: Nuove leggi contro Stati o singoli che sostengono i terroristi
di Louis Raphael I Sako*
29/03/2015 VATICANO
Papa: Settimana Santa, la via di Dio è l’umiltà. E’ la strada di Gesù e noi andremo su questa strada
27/03/2015 YEMEN-M.ORIENTE
Continuano i raid sauditi contro i ribelli sciiti. Una guerra religiosa, ma anche di potere
di Paul Dakiki
30/03/2015 IRAN
Cristiani in Iran: con Rouhani qualcosa si muove (I)
di Bernardo Cervellera
26/03/2015 INDONESIA
Jakarta, via libera al velo islamico per le donne poliziotto. Esulta il fronte estremista
di Mathias Hariyadi
28/03/2015 INDIA
Leader protestante: Chiediamo sicurezza durante la Settimana Santa contro gli attacchi dei radicali indù
di Nirmala Carvalho
25/03/2015 LIBANO-FRANCIA
La festa dell’Annunciazione per l’amicizia islamo-cristiana a Beirut e in Francia
28/03/2015 EGITTO-M.ORIENTE
Una forza militare araba per combattere gli sciiti e (forse) lo Stato islamico
25/03/2015 VATICANO
Papa: tutti dobbiamo pregare per il Sinodo sulla famiglia, “grembo della vita umana”

Newsletter



AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.


Canale RSScanale RSS 

Add to Google














by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate