03/03/2021, 12.36
SRI LANKA
Invia ad un amico

​Il cardinale Ranjith chiede al governo di rivelare le menti dell'attacco di Pasqua

di Melani Manel Perera

"Se non vediamo giustizia offerta alle vittime degli attentati della domenica di Pasqua, attraverso un'indagine trasparente entro il 21 aprile 2021, non solo vestiremo 'di nero', ma inviteremo le persone in tutto il Paese a issare una bandiera nera quel giorno per mostrare la nostra forte contrarietà".

Colombo (AsiaNews) - Il cardinale Malcolm Ranjith, arcivescovo di Colombo, ieri ha tenuto una conferenza stampa e ha chiesto il governo di rivelare le “'vere menti” degli attacchi di Pasqua del ​​21 aprile 2019.

Ha sottolineato che la Chiesa cattolica vuole studiare adeguatamente il rapporto della Presidential Commission of Inquiry (PCoI) ed esprimerà le sue conclusioni in seguito. "Le autorità dello Sri Lanka assicurino alla giustizia senza indugio le 'vere menti' e anche coloro che hanno gravemente trascurato i loro doveri 'pur essendo a conoscenza degli attacchi", ha detto il cardinale rivolgendosi ai media nell’arcivescovado, ieri, 2 marzo. "Se non vediamo giustizia offerta alle vittime degli attentati della domenica di Pasqua, attraverso un'indagine trasparente entro il 21 aprile 2021, non solo vestiremo 'di nero', ma inviteremo le persone in tutto il Paese a issare una bandiera nera quel giorno per mostrare la nostra forte contrarietà".

Il cardinale Ranjith ha poi espresso gratitudine ai membri della commissione per il loro lavoro nell'arco di un anno e mezzo. Una copia del rapporto finale del rapporto del PCoI dell'inchiesta sulle indagini sugli attacchi di Pasqua che il cardinale Ranjith attendeva da un giorno è stato consegnato dal signor Chandraguptha all'arcivescovo il 1° marzo.

Il cardinale Ranjith ha detto di aver formato un team per studiare il PCoI composto da lui stesso e da vescovi ausiliari, sacerdoti e diversi esperti. "Se non ascoltiamo le varie opinioni su questo rapporto PCoI, non possiamo trarre una conclusione finale”.

"Presenteremo una posizione ufficiale sul rapporto della Commissione dopo il nostro studio. Tuttavia, possiamo chiaramente dire che il rapporto non è riuscito a soddisfare il requisito fondamentale di scoprire chi ha ideato gli attacchi e chi li ha facilitati". Ha detto il cardinale Ranjith. Egli ha aggiunto che le indagini sugli attentati sarebbero state deviate con questioni come la raccomandazione formulata dal rapporto PCoI che il Bodu Bala Sena (BBS) – (organizzazione nazionalista buddista, n.d.r.) - dovrebbe essere bandito. Il cardinale Ranjith ha detto poi, da cattolico, che sperava che solo giustizia sarebbe stata offerta per le vittime degli attentati e che quelle raccomandazioni come il divieto delle organizzazioni buddiste non poteva essere approvate. "Il popolo cattolico è sempre stato con il popolo buddista. I cattolici sono stati molto sostenuti dalla comunità buddista quando sono avvenuti gli attentati. Pertanto, non dovrebbe esserci spazio per un conflitto tra comunità cattolica e buddista", ha aggiunto.

Il Cardinale ha anche chiesto alle autorità “di spiegare perché non sono state in grado di indagare sulle menti dietro gli attacchi, coloro che hanno aiutato e incoraggiato, coloro che hanno finanziato gli aggressori e le persone che sono intervenute per indebolire e sabotare le indagini e di portarli tutti davanti alla giustizia nonostante siano passati due anni dagli attentati".

Il vescovo ausiliare di Colombo, monsignor Anthony Jayakody, che ha partecipato alla conferenza stampa sulla "domenica nera" dichiarata il 7 marzo, ha detto che a tutti i cattolici è stato chiesto di venire in chiesa vestiti di nero quel giorno. Quella domenica verrà recitata una preghiera speciale per le vittime della domenica di Pasqua. Questo – ha affermato - sarà l'inizio di una serie di proteste".

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Corpus Domini in Sri Lanka, sarà giorno di preghiera per i cristiani perseguitati
13/05/2015
Monaco radicale ai fedeli: Creiamo un governo buddista
08/07/2019 12:03
Sri Lanka, violenze contro i musulmani: dichiarato lo stato d’emergenza (Foto)
06/03/2018 12:41
Sri Lanka, 15 aggressioni contro musulmani in poco più di un mese
25/05/2017 12:22
Colombo, "ignoti" picchiano a sangue un monaco buddista che difende i musulmani
19/06/2014