22/10/2008, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

A Manila un'iniziativa per far conoscere la Bibbia ai giovani

di Santosh Digal
Nel Paese asiatico a stragrande maggioranza cristiana il 70% dei giovani non possiede una Bibbia e molti affermano di non sapere come affrontarla. Mentre in Vaticano si avvia alla conclusione il Sinodo sulla Parola di Dio, la Società biblica filippina lancia “Youth! Explode: inizia l’avventura della Bibbia”. La manifestazione vuole aiutare i giovani a scoprire il valore delle Sacre scritture.

Manila (AsiaNews) - In Vaticano non si è ancora concluso il Sinodo dei vescovi dedicato alla Parola di Dio e già i cristiani delle Filippine annunciano un’iniziativa per promuovere la conoscenza della Bibbia tra i giovani. Si intitola “Youth! Explode: inizia l’avventura della Bibbia” ed è in programma a Manila per il 29 novembre.

All'origine dell'iniziativa il fatto, evidenziato da una ricerca della Società biblica filippina (Pbs) che nel Paese simbolo del cristianesimo asiatico, con più dell’80% dei cittadini che si dichiara cattolico, le sacre scritture non sono un testo diffuso. Il 60% dei filippini non possiede una Bibbia e tra i giovani il dato arriva sino al 70%.

Nel corso delle prime giornate del Sinodo, gli interventi dei vescovi filippini avevano sottolineato la necessità della riscoperta della Bibbia. Monsignor Tagle, vescovo di Imus, aveva ad esempio invitato i padri sinodali ad educare alla “disponibilità all’ascolto”, un “ascolto nella fede che è dono dello Spirito e allo stesso tempo anche un esercizio della libertà umana”. “Ascoltare nella fede - aveva detto monsignor Tagle - significa aprire il proprio cuore alla Parola di Dio. Formazione all’ascolto significa formazione alla fede integrale”. Come il vescovo di Imus, anche l'ausiliare di Manila, aveva sottolineato al Sinodo il "bisogno di orientamenti che aiutino i cattolici a interpretare la Bibbia". "Conoscere la Bibbia - aveva detto monsignor Pabillo - non è tanto conoscere un libro, ma conoscere e rapportarsi alla persona di Cristo".

Il programma del 29 novembre si rivolge ad oltre 8mila giovani filippini già coinvolti con la vita e le attività pastorali delle chiese del Paese. L’indagine della Pbs ha infatti rilevato che anche tra i giovani che frequentano comunità e parrocchie esiste una diffusa ignoranza delle sacre scritture. Un numero elevato di ragazzi dichiara di non leggere la Bibbia perché non sa come affrontare il testo. “In risposta a questa situazione - spiegano gli organizzatori dell’iniziativa - ci siamo incontrati e abbiamo deciso di lanciare un programma rivolto apertamente i giovani che trasmetterà alla ‘Y Generation’ il messaggio della Parola di Dio in modo più coinvolgente”.

La giornata è promossa dalla Pbs insieme al Consiglio nazionale delle Chiese, alle Commissioni per i giovani e l’apostolato biblico dell’episcopato cattolico e al Consiglio delle Chiese evangeliche del Paese.

Il presidente della Pbs, monsignor Arturo Bastes, spiegando le ragioni dell’iniziativa ha dichiarato che davanti alla società contemporanea “il corpo di Cristo nelle Filippine non può permettersi di rimanere diviso a causa delle nostre modeste differenze. La chiamata ad unirci in nome di Dio e della sua Parola è reale. Explode! è la nostra risposta e la nostra sfida”.

Youth! Explode si aprirà con una marcia che da più punti della città porterà i giovani al Folk Arts Theater di Manila. Il programma prevede gruppi di lavoro con sacerdoti e studiosi, momenti di discussione comune ed anche un concerto ispirato alla sacra scrittura.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Chiesa filippina: “Una Bibbia in ogni famiglia del Paese”
03/10/2008
La Chiesa filippina invita i fedeli allo studio della Bibbia
05/09/2008
Nelle Filippine nasce la E- Bible, una Bibbia elettronica
26/08/2006
Card. Paul Shan Kuo-hsi (Scheda)
09/09/2005
Seguendo Papa Francesco, cattolici indonesiani promuovono la lettura e lo studio della Bibbia
06/10/2014


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”