22/11/2023, 08.50
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Accordo Israele-Hamas: tregua umanitaria e scambio (parziale) di prigionieri

Le notizie di oggi: morto per mano della polizia il giornalista dissidente cinese Sun Lin. Pyongyang ha messo in orbita il satellite spia militare “Malligyong-1”, Seoul sospende l’accordo militare col Nord. Altri 216 sbarchi, in maggioranza donne e bambini, di musulmani Rohingya sulle coste indonesiane. L’assassino del giornalista turco di origine armena Hrant Dink, scarcerato di recente, dovrà rispondere di nuove accuse (anche terrorismo). 

ISRAELE - PALESTINA
Israele e Hamas hanno raggiunto l’accordo per la liberazione di 50 ostaggi - israeliani o con doppia nazionalità - nelle mani di miliziani a Gaza in cambio di una pausa di quattro giorni nei combattimenti, la prima dall’inizio dell’escalation militare in seguito all’attacco del 7 ottobre. Saranno liberati donne e bambini. Ogni 10 ostaggi liberati in più, Israele intende aggiungere un giorno di tregua. In cambio lo Stato ebraico rilascerà dalle carceri 150 donne e bambini palestinesi detenuti. Qatar e Stati Uniti hanno mediato l’accordo, che prevede l’ingresso nella Striscia di camion con aiuti, carburante e forniture mediche. 

CINA
Il giornalista dissidente Sun Lin, originario di Nanchino e meglio noto con lo pseudonimo di Jie Mu, è morto in seguito ad una irruzione la scorsa settimana della polizia nella sua abitazione. Il 17 novembre scorso i vicini, riferisce Radio Free Asia rilanciando fonti del Chinese Human Rights Defenders, hanno avvertito “forti rumori”. In seguito l’uomo è stato condotto in ospedale con gravi ferite, dove è deceduto nel pomeriggio. Gli agenti hanno impedito alla famiglia di vedere il cadavere. 

COREA
Pyongyang ha annunciato di aver messo in orbita un satellite spia militare, il vettore di ricognizione “Malligyong-1”. Il lancio è avvenuto ieri dalla provincia di Phyongan e, a differenza di altri due tentativi nel recente passato, ha avuto successo. Gli Stati Uniti hanno condannato l’operazione, cui ha assistito lo stesso leader Kim Jong-un, definendola “sfacciata violazione” alle sanzioni Onu. In risposta Seoul ha sospeso l’accordo militare col Nord e ripreso le attività di sorveglianza al confine. 

INDONESIA - MYANMAR
Almeno 216 Rohingya, in maggioranza donne e bambini in pessime condizioni, sono sbarcati nella provincia di Aceh nella tarda serata di ieri portando il totale degli arrivi di membri della minoranza musulmana del Myanmar a oltre mille in una settimana. Per Mitra Salima Suryono, portavoce Onu per i rifugiati in Indonesia, non vi sono ragioni particolari a determinare l’ondata di arrivi.

TURCHIA
Ogün Samast, autore dell’omicidio del giornalista armeno Hrant Dink nel 2007 e da poco scarcerato, dovrà rispondere di nuove accuse che potrebbero riaprirgli le porte della cella, mentre la procura di Istanbul lo definisce “minore portato al crimine”. Fra i possibili capi di imputazione vi è anche quello di aver commesso reati “per conto di una organizzazione terrorista armata”. 

INDIA
Gli scienziati indiani negano correlazione fra vaccini Covid-19 e morti “improvvise e inspiegabili” fra i giovani. È quanto emerge da una ricerca presentata ieri dell’Indian Council of Medical Research (Icmr), su un campione di adulti “apparentemente sani” fra 18 e 45 anni deceduti fra ottobre 2021 e marzo 2023. Al contrario, fra le cause vi sono alcolici e ttività fisica ad alta intensità. 

RUSSIA
Il leader della setta satanica della città russa di Jaroslavl, Nikolaj Ogolobjak, condannato nel 2010 a 20 anni di lager per aver compiuto assassini rituali di alcuni adolescenti, è stato graziato per aver partecipato ai combattimenti in Ucraina. Egli è tornato a casa dal fronte con gravi ferite che non gli permettono di lavorare, e per questo gli è stata assegnata la pensione d’invalidità.

TURKMENISTAN
Non cessano le tempeste di polvere in Turkmenistan, che negli ultimi giorni hanno “sepolto” l’intera provincia di Mari e buona parte di quella di Lebap nelle regioni meridionali e orientali. Per gli abitanti è impossibile uscire di casa e aprire le finestre, per non riempire di polvere le stanze; il fenomeno sta provocando picchi elevati di malattie respiratorie tra la popolazione.

TAGs
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina: quinto calo mensile del manifatturiero, politiche governative inefficaci
01/03/2024 08:55
Siria: droni turchi uccidono tre membri di una milizia cristiana nel nord-est
29/02/2024 09:00
Riyadh ha eseguito sette condanne a morte per ‘terrorismo’
28/02/2024 08:54
Teheran: centinaia di attivisti boicottano il voto sull’Assemblea degli esperti
27/02/2024 08:54
Lahore, indossa abito con parola araba: donna rischia il linciaggio
26/02/2024 08:54


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”