08/04/2024, 08.57
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Cairo: progressi per una tregua a Gaza. Nuovi raid israeliani in Libano

Le notizie di oggi: in Corea del sud raddoppiate in cinque anni le segnalazioni di abusi sul lavoro. Baghdad invierà 10 milioni di litri di carburante nella Striscia di Gaza. Scuse pubbliche da un’azienda in Malaysia per il logo di una scarpa che ricorda la parola “Allah”. I talebani hanno costruito una cinta muraria attorno alla moschea di Eidgah a Kandahar nel timore di attentati Isis. Mosca ha rallentato il rilascio dei permessi di lavoro ai migranti dall’Asia centrale.

ISRAELE - PALESTINA
Tre persone sono state uccise in un raid aereo israeliano nel sud del Libano. Intanto fonti egiziane parlano di progressi “significativi” nei colloqui al Cairo per una tregua nella Striscia (dove si è registrato il ritiro dell’esercito dal sud), con accordo sui punti fondamentali. Ma funzionari israeliani gelano gli entusiasmi, la “distanza” è ancora “grande”. Ieri decine di migliaia di manifestanti riuniti a Gerusalemme per chiedere al governo più impegno sul fronte ostaggi. 

COREA DEL SUD
Le denunce di abusi e violazioni sul luogo di lavoro in Corea del sud sono raddoppiate in cinque anni. Oltre 10mila i casi registrati dal ministero del Lavoro nel 2023, con un aumento del 12% rispetto all’anno precedente. La forma più comune di molestie sono gli abusi e le offese verbali al 32,8%, seguite da misure “inappropriate” relative al settore delle risorse umane con un 13,8%, 

IRAQ - GAZA
Il governo di Baghdad ha approvato ieri l’invio di 10 milioni di litri di carburante a Gaza, a sostegno del popolo palestinese. Lo ha annunciato il primo ministro Mohammed Shia al-Sudani, aggiungendo che il Paese è anche pronto a ricevere i feriti dalla Striscia e curarli negli ospedali pubblici e privati. La crisi energetica ha paralizzato ospedali, sistemi idrici, panetterie e soccorsi.

MALAYSIA
Verns Holding Sdn Bhd, azienda produttrice di un paio di scarpe con logo simile alla parola “Allah” in arabo, si è scusata per cercare di mettere fine alla forte polemica divampata in Malaysia. Il disegno rappresenterebbe una scarpa stilizzata con tacco alto e non voleva essere offensiva verso i musulmani; sospesa la commercializzazione e offerto un rimborso per quelle già vendute. 

AFGHANISTAN
Nel timore di attentati dello Stato islamico in occasione della festa di Eid al-Fitr, i talebani afghani hanno eretto una cinta muraria di protezione attorno alla moschea di Eidgah, a Kandahar, teatro in passato di una delle rare uscire del loro leader Hibatullah Akhundzada. Veicoli militari hanno lavorato a lungo attorno a luogo di culto, creando un anello in cemento che blocca gli ingressi. 

RUSSIA - A. CENTRALE
Dopo l’attentato al Krokus, a Mosca è stato rallentato moltissimo il rilascio dei permessi di lavoro ai migranti dell’Asia centrale, creando code chilometriche ai centri autorizzati, davanti ai quali bisogna attendere giornate intere, se non settimane, al freddo e sotto la pioggia. Secondo gli attivisti questo non dipende dalle verifiche, ma è soltanto una forma di pressione.

INDONESIA - ORTODOSSI
L’esarca patriarcale ortodosso russo per l’Asia sud-orientale, il metropolita Sergij (Čašin) ha visitato per la prima volta la città di Kupang sull’isola di Timor nell’arcipelago malese dell’Indonesia, incontrando i cristiani ivi residenti. La provincia di East Nusa Tenggara, in cui è situata la città, è la più meridionale del Paese e, al contempo, il punto più estremo della missione russa.

TAGs
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
A Tabriz i ‘primi’ funerali del presidente Raisi, ma gli iraniani lo snobbano
21/05/2024 08:57
Iran: morti nello schianto dell'elicottero il presidente Raisi e il ministro degli Esteri
20/05/2024 08:58
Guerra a Gaza: Erdogan blocca ‘tutti i commerci’ con Israele
03/05/2024 08:57
Si batte contro la tutela maschile: 11 anni ad attivista saudita per ‘terrorismo’
02/05/2024 08:58
Blinken a Gerusalemme per la tregua fra Israele e Hamas (e liberare gli ostaggi)
01/05/2024 08:56


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”