27/03/2013, 00.00
TERRA SANTA
Invia ad un amico

Chiese cristiane di Gerusalemme: A Pasqua pregate per la Siria e visitate la Terra Santa

Firmato da 12 fra patriarchi e capi delle Chiese cristiane cattoliche, ortodosse e protestanti, il messaggio per la Pasqua è un invito ai fedeli di tutto il mondo a ricordare tutte le vittime delle violenze. Il Sepolcro vuoto di Gerusalemme "faro per un mondo pieno di falsi idoli che separano le persone da Cristo e dalla verità del Vangelo".

Gerusalemme (AsiaNews) - In vista della Pasqua i capi delle Chiese cristiane di Gerusalemme invitano i fedeli da tutto il mondo a pregare per la situazione di instabilità e guerra nel Medio Oriente ed ad essere vicini alle popolazioni di Siria, Libano, Egitto, Iraq e a ricordare tutte le vittime delle violenze. Firmato da 12 fra patriarchi e leader religiosi, l'annuale messaggio per la Pasqua è anche un invito dei capi delle Chiese cristiane a visitare la Terra Santa e a recarsi in pellegrinaggio in Terra Santa: "Questa terra è divenuta un quinto Vangelo... Il fuoco sacro del Sabato Santo e la Veglia Pasquale ci ricordano, e il mondo intero, di 'la luce del Signore risorto', che illumina tutto il mondo, anche nei luoghi più oscuri della terra. Il nostro mondo oggi è pieno di falsi idoli che separano le persone dalla luce di Cristo e la verità del suo Vangelo".

Ecco il messaggio integrale diffuso dal Patriarcato Latino di Gerusalemme.

Noi, Patriarchi e capi delle Chiese di Gerusalemme, benediciamo i nostri fedeli in questa regione e il popolo di Dio in tutto il mondo nel nome del Signore risorto e Salvatore, Gesù Cristo.

Ogni anno la Chiesa ci invita a celebrare la morte e la risurrezione di Gesù Cristo attraverso Divine Liturgie, cerimonie pasquali e incontri. La Chiesa in Terra Santa offre quello che nessun altra chiesa in tutto il mondo è in grado di offrire: un pellegrinaggio nella terra dove tutto è accaduto. Attraverso molte preghiere, digiuni e viaggi questa terra che chiamiamo Santa è divenuta nei secoli un quinto Vangelo. I nostri auguri di Pasqua vengono dal cuore della Città della Speranza, della Resurrezione e del sepolcro vuoto.

Come capi delle Chiese di Gerusalemme, ci appelliamo ai cristiani di tutto il mondo ecumenico a far visita alle nostre chiese e camminare con noi sulle pietre vive della Terra Santa seguendo le orme di nostro Signore risorto. Per coloro che non possono intraprendere questo viaggio chiediamo invece di ricordare nelle loro preghiere i cristiani della nostra terra, che sono in continua diminuzione, e le sfide sociali di tutto il Medio Oriente.

Il fuoco sacro del Sabato Santo e la Veglia Pasquale ricordano al mondo intero che la luce del Signore risorto illumina tutto il mondo, anche nei luoghi più oscuri della terra. Il nostro mondo oggi è pieno di falsi idoli che separano le persone dalla luce di Cristo e dalla verità del suo Vangelo.

La presenza cristiana qui nella Città Madre della nostra fede continua a servire come un faro di luce del Cristo risorto, a cui hanno assistito i discepoli qui davanti al sepolcro vuoto di Gerusalemme.

Come testimone costante della risurrezione, la Chiesa in Terra Santa invita tutti gli uomini di fede e di buona volontà in tutto il mondo, soprattutto le autorità, a lottare per la giustizia e la pace tra le nazioni. Vi invitiamo a pregare con noi per la situazione in Siria, in Libano, in Palestina e Israele, in Egitto, in Iraq, e ovunque vi siano agitazioni politiche. Pregate per tutte le vittime della violenza e dell'oppressione, per i prigionieri, per chi vive senza sicurezza, e per gli sfollati e i rifugiati, soprattutto qui nella nostra terra.

Che la luce del Signore risorto brilli su tutto il mondo e nella nostra regione, e possiamo essere tutti risorti con Cristo nella vita vittoriosa. Alleluia, Cristo è risorto! Egli è veramente risorto. Alleluia!

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Giornata di preghiera per la pace in Terra Santa in 3mila città
19/01/2013
Gerusalemme, in 35 mila pregano per la pace in Terra Santa
26/03/2013
Nunzio in Terra Santa: Pasqua fra check-point e guerra
06/04/2012
Il patriarca di Gerusalemme lascia l’incarico e invoca la pace
19/03/2008
Patriarca Twal: Seguendo papa Francesco, visitate e pregate per la Terra Santa
18/04/2013


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”