15/10/2021, 14.18
SRI LANKA
Invia ad un amico

Colombo: le donne in prima linea contro l'aumento dei prezzi

di Melanie Manel Perera

Gas, latte, farina costano il doppio in Sri Lanka. Alcune organizzazioni di donne si stanno opponendo alle politiche economiche del governo. Al mercato centrale della capitale le stufe a kerosene sono terminate in due giorni per l'aumento dei prezzi dell'energia.

Colombo (AsiaNews) - I prezzi dell’energia e dei beni di prima necessità sono aumentati in Sri Lanka, dove alcuni gruppi di donne hanno chiesto al governo di rivedere le proprie politiche economiche. Il presidente Gotabaya Rajapaksa ha eliminato di recente i sussidi sul cemento, il latte in polvere e la farina, mentre l’Autorità per i consumatori ha concesso ai fornitori di gas del Paese di alzare i prezzi, che dall'11 ottobre sono raddoppiati: per esempio, una bombola da 5 kg che costava 2,15 euro ora costa 4,70 euro.

“Molte donne che sono nostri membri sono andate a comprarsi stufe al kerosene”, ha detto Samanmalee Gunasinghe, coordinatrice dell'organizzazione Donne per i diritti. “Ma anche di quelle i prezzi sono aumentati senza controllo. E la gente è impotente di fronte questa situazione”. 

Charles Pradeep, presidente della United National Association of Self-Employed Traders, ha spiegato che al mercato di Pettah, in una zona centrale della capitale, i fornelletti a kerosene sono stati quasi tutti venduti in due giorni, a prezzo duplicato. Da 6,40 euro, alcuni sono venuti a costare 12,80 euro: “Il recente aumento del prezzo del gas ha gravato molto sulla gente”.

Mostrando i dati della Banca centrale dello Sri Lanka, secondo cui il tasso di inflazione, è sceso di oltre il 5% lo scorso mese, Gunasinghe ha affermato che l’organizzazione inviterà il presidente e il resto del governo “ad andare al mercato a vedere i prezzi dei beni di prima necessità”. “Le donne non possono dare il latte ai loro figli mentre la classe politica di questo Paese si arricchisce”, ha continuato l’attivista. “Abbiamo un debito di 18 trilioni di rupie, ma 14 trilioni ci sono semplicemente stati rubati dai politici”.

Anche la Savisthari Women's Organization invierà una petizione in cui accusa il governo di aver alzato i prezzi in maniera deliberata rendendo la vita impossibile ai cittadini. Diverse donne intervistate da AsiaNews si sono lamentate della situazione: “È terribile per le persone più povere del Paese. Sarà difficile far fronte a questi nuovi prezzi del latte, della farina e del gas da cucina”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mai così alta dal 1995 l’inflazione in India
21/06/2008
Filippine senza pane per lo sciopero di 5 mulini
18/06/2010
In Pakistan manca il pane: ‘ha esportato più farina del dovuto’
21/01/2020 15:11
Un ‘inferno di fuoco’: 65 morti nel rogo di un treno in Pakistan
31/10/2019 08:50
Inflazione in Cina: la carne di maiale cresce del 70% in un anno
30/06/2011