10/07/2014, 00.00
RUSSIA
Invia ad un amico

Ebrei russi ringraziano Putin per la lotta all'antisemitismo

di Nina Achmatova
Intanto è mistero su una dichiarazione del leader del Cremlino che nello stesso incontro con le comunità ebraiche ha definito come un "uomo di talento" il nazista Goebbels.

Mosca (AsiaNews/Agenzie) - Il rabbino capo di Russia, Berel Lazar, ha ringraziato il presidente Vladimir Putin per l'attenzione del governo russo alle questioni religiose e per la lotta all'antisemitismo, mentre sullo sfondo della crisi ucraina si continua a parlare di lotta ai nazisti di Kiev, come vengono definite dalla propaganda russa le nuove autorità nell'ex repubblica sovietica. Il rabbino capo ha parlato durante un incontro al Cremlino, tra Putin e rappresentanti religiosi ebrei arrivati da diversi Paesi, tra cui Israele, Belgio, Austria, Germania, Francia, Regno Unito e Italia. A detta di Lazar, prova della grande attenzione di Mosca verso la tematiche è stata l'organizzazione dello stesso incontro. Il rabbino ha dichiarato che la Russia è veramente preoccupata per le minacce poste dal neonazismo, il negazionismo e il revisionismo storico che riguarda la Seconda guerra mondiale, apprezzando il fatto che a differenza di altri Paesi, in Russia c'è un dibattito aperto su questi temi.

Dal canto suo, l'intervento di Putin all'incontro con i leader delle comunità ebraiche non ha mancato di suscitare polemiche. Secondo l'agenzia Itar-Tass, il presidente ha definito uno dei principali gerarchi nazisti, Joseph Goebbels, come un "uomo di talento, che raggiungeva sempre il suo scopo". Il riferimento era al tragico successo della propaganda del Reich contro gli ebrei e voleva condannare la nota convinzione di Goebbels che "più una bugia è grande, più la gente ci crederà". Poco dopo, le dichiarazioni di Putin non erano più sul sito di Itar-tass, mentre la comunità ebraica ha negato fossero mai state pronunciate tali parole.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Ebrei russi e ucraini speranza per l’Europa
17/01/2022 08:46
Il ritorno dell'icona di Kazan, fra antiche guerre e nuove speranze
27/08/2004
Il papa incontra i rabbini d’Europa, d’America, di Israele: No alla guerra di religione
31/08/2017 12:12
Papa: Pio XII non risparmiò sforzi, anche segreti, per salvare gli ebrei
18/09/2008
Niente case in affitto agli arabi: il 55% degli israeliani è d’accordo con i rabbini
17/12/2010


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”