01/11/2023, 11.16
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Gaza, con la mediazione del Qatar primi stranieri passano il valico di Rafah

Le notizie di oggi: Pechino ha avviato uno studio demografico su 1,4 milioni di persone per incentivare le nascite. Scaduto il termine di rimpatrio, Islamabad ha iniziato ad arrestare gli afghani irregolari sul territorio. Pyongyang pronta a chiudere il 25% delle ambasciate nel mondo. Vietnamita condannato a tre anni e mezzo per video critici del governo sui social. I mondiali di calcio 2034 in Arabia Saudita. Gandhi accusa il governo Modi di spiare i telefoni degli oppositori. In Russia nuovi episodi di intolleranza verso la comunità ebraica. 

ISRAELE - PALESTINA
Con la mediazione del Qatar, che ha ottenuto l’apertura del valico di Rafah, è iniziato l’esodo verso l’Egitto da Gaza di circa 500 persone con passaporto straniero e palestinesi feriti. Israele prosegue l’offensiva militare nella Striscia, a dispetto delle vittime anche civili come avvenuto ieri nel campo profughi di Jabalia. Intanto il leader supremo iraniano Ali Khamenei invita l mondo musulmano a boicottare Israele e alla mobilitazione, fino a che non si ferma la guerra a Gaza. 

CINA
La Cina ha avviato uno studio che coinvolge 1,4 milioni di persone, per valutare i cambiamenti demografici e sostenere la campagna governativa per incentivare le nascite e contrastare il calo della popolazione, primo in 60 anni. L’analisi riguarderà aree urbane e rurali, con un campione di 500mila famiglie e durerà due settimane, fornendo le indicazioni per successive politiche sociali. 

AFGHANISTAN - PAKISTAN
Islamabad ha iniziato ad arrestare gli afghani presenti sul territorio, dopo che ieri 31 ottobre è scaduto il termine ultimo concesso agli irregolari per lasciare il Paese. Un provvedimento che riguarda soprattutto afghani che, in alcuni casi, vivono in Pakistan da decenni. Almeno un milione coinvolti dal provvedimento, migliaia hanno già fatto ritorno e il rischio è una nuova emergenza umanitaria.

COREA DEL NORD
Pyongyang è pronta a chiudere una dozzina di ambasciate, tra cui quelle in Spagna, Hong Kong e in diversi Paesi africani, in una mossa che potrebbe comportare la cancellazione di circa il 25% delle missioni diplomatiche nord-coreane nel mondo. Fra le ragioni, le difficoltà nella riscossione e uso di valuta estera a causa delle sanzioni internazionali. La chiusura rappresenta uno “scossone” alla politica estera del Paese, con implicazioni nell’impegno diplomatico e nel lavoro umanitario.

VIETNAM
Le autorità di Hanoi hanno condannato un vietnamita a tre anni e mezzo di carcere, per aver diffuso sui social alcuni video in streaming di natura critica verso il governo. Le Thach Giang, 66 anni, della provincia costiera di Ninh Thuan, nel sud, avrebbe violato l’art. 331 del Codice penale per “abuso delle libertà democratiche”. Nei filmati parlava del Partito comunista e di Ho Chi Minh.

ARABIA SAUDITA
Il presidente della Fifa Gianni Infantino ha annunciato che i mondiali di calcio 2034 si terranno in Arabia Saudita, confermando voci che indicavano il regno wahhabita come unica candidatura certa. Ieri, 31 ottobre, era il termine ultime per presentare l’interesse, ma si è registrato il passo indietro di Cina e Australia. Riyadh è la sola ad aver “manifestato interesse” ad ospitare la rassegna iridata. 

INDIA
Il leader del Congress Rahul Gandhi accusa il governo di Narendra Modi di aver tentato di hackerare i cellulari di alti esponenti dell’opposizione, che avrebbero ricevuto messaggi di allerta. Alcuni hanno condiviso sui social le notifiche, in cui si parla di “aggressori sponsorizzati dallo Stato”. Il ministro della Tecnologia dell’informazione si dice preoccupato e assicura un’indagine. 

RUSSIA
A Nalčik, città della repubblica caucasica russa della Kabardino-Balkaria, degli sconosciuti hanno dato fuoco alle strutture di un centro di cultura ebraica ancora in costruzione. L’incendio è stato spento rapidamente e nessuno ha riportato ferite, anche se già nei giorni precedenti erano apparse scritte di “morte agli jakhudy”, il nome arabo degli ebrei.

AZERBAIGIAN - ARMENIA
L’agenzia azera Zerkalo.az reagisce alle accuse rivolte a Baku di distruzione delle chiese e dei luoghi storici armeni nei territori occupati, affermando che decine di cosiddette “chiese armene” sarebbero in realtà antichi edifici dell’Albania caucasica. I responsabili hanno inoltre elencato diversi siti che secondo le loro informazioni sono stati distrutti dagli stessi armeni.

TAGIKISTAN
Il ministero degli Interni del Tagikistan ha comunicato i dati statistici da cui si desume che il traffico di esseri umani nel Paese è raddoppiato negli ultimi nove mesi, con 42 casi contro i 21 dell’anno precedente. Si tratta di un fenomeno di “schiavismo moderno” che ha carattere internazionale e richiede un intervento congiunto di tutte le nazioni interessate.

TAGs
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Anche Seoul lancia satellite spia, alta tensione con Pyongyang
02/12/2023 10:17
Gaza, ripresi i combattimenti. Due beduini tra gli ultimi ostaggi liberati
01/12/2023 09:06
Nuovo giorno di tregua a Gaza, morti a Gerusalemme e Jenin
30/11/2023 08:49
Il governo ombra del Myanmar: defezioni tra i militari, regime sull'orlo del collasso
29/11/2023 09:16
Expo2030: il giorno della scelta tra Busan, Riyadh e Roma
28/11/2023 09:03


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”