11/05/2020, 08.58
CINA
Invia ad un amico

Guangdong, liberi cinque sindacalisti arrestati nel 2018

Sono ritornati a casa il 7 maggio dopo due settimane di quarantena per il coronavirus. Erano stati arrestati per essersi uniti a studenti e operai che volevano creare un sindacato libero in una azienda di Shenzhen. Le connivenze del sindacato ufficiale con il regime.

Shenzhen (AsiaNews) – Cinque attivisti sindacali sono stati rilasciati dopo 16 mesi di prigionia. Zhang Zhiru, Wu Guijun, Jian Hui, Song Jiahui and He Yuancheng sono ritornati a casa il 7 maggio, riporta il China Labour Bulletin (Clb). Erano stati liberati il 24 aprile, ma hanno dovuto trascorrere due settimane in quarantena per il coronavirus, prima di raggiungere le proprie famiglie.

I cinque erano stati arrestati dalla polizia nel gennaio del 2018 per aver “disturbato l’ordine pubblico”. All’epoca, poliziotti in tenuta anti-sommossa avevano fermato 50 persone. Si trattava di studenti e operai attivisti che volevano fondare un sindacato libero all’interno della Jasic Technology di Shenzhen, una compagnia quotata in Borsa, che secondo i lavoratori locali trattava i suoi impiegati “come schiavi”.

I sindacalisti liberati erano stati condannati in un processo a porte chiuse. In passato avevano subito altre condanne per aver tentato di creare sindacati indipendenti. In Cina i sindacati liberi sono proibiti dai tempi delle manifestazioni di Tiananmen del 1989, quando un’alleanza fra studenti e operai ha iniziato a costituire associazioni sindacali. Le loro istanze sono finite con l'intervento dei militari e il massacro.

Per Han Dongfang, direttore del Clb, se il sindacato ufficiale avesse sostenuto questi cinque attivisti nelle loro lotte, invece di essere connivente con il regime, il movimento dei lavoratori ne avrebbe tratto grande beneficio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Attivisti condannati a Shenzhen: revocata la licenza all’avvocato delle famiglie
04/01/2021 09:06
Verso i 30 anni di Tiananmen: scatta la censura di Pechino
30/05/2019 14:48
Hong Kong: un altro avvocato 'rinuncia' a difendere i 12 attivisti arrestati nel Guangdong
28/09/2020 09:00
Hong Kong, famiglie dei 12 attivisti arrestati nel Guangdong: accuse di separatismo 'ridicole'
14/09/2020 12:02
Guangdong, le proteste contro l'impianto chimico di Maoming raggiungono la capitale
04/04/2014


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”