16/09/2006, 00.00
HONG KONG
Invia ad un amico

Hong Kong, giovani cinesi studiano il catechismo online

La Scuola di evangelizzazione online ha compiuto il primo anno di vita. In inglese e cinese, ha oltre 700 iscritti, per la maggior parte cinesi. Grazie ad essa, maggiore enfasi nel catechismo delle parrocchie della Cina continentale.

Hong Kong (AsiaNews/Se) – Ha compiuto un anno la Scuola di evangelizzazione online lanciata dagli Amici della Pasqua di Gesù, che ha aperto la strada all'uso di Internet nell'evangelizzazione cattolica ed ha permesso a molti giovani cinesi di portare avanti il loro catechismo.

La Scuola è nata nell'estate del 2005. Totalmente gratuita, è strutturata in due anni di corso sull'evangelizzazione cattolica, in inglese ed in cinese. Ad oggi, più di 200 giovani di Hong Kong hanno concluso con successo il primo anno e si apprestano ad iniziare la "parte pratica", che si svolgerà nelle parrocchie del Territorio.

Gli studenti dicono di aver passato una media di tre ore a settimana studiando le lezioni, che si trovano sul sito www.evschool.net, e scrivendo almeno una email agli altri studenti sugli insegnamenti acquisiti. Diversi insegnanti hanno partecipato ai "dibattiti", che si sono svolti in una chatroom [pagina web che consente di inserire discussioni ndr] online ed hanno chiarito i dubbi dei ragazzi.

Lo Shuk-ming, parrocchiana della chiesa di S. Giovanni Battista, spiega che l'uso della Rete ha dato a molti cattolici di diversa provenienza nuovi punti di vista. "Internet – sottolinea – non è ristretta da limiti geografici: grazie ad essa, posso parlare con persone anche di altri Paesi. Per esempio, ho saputo da alcune persone che si trovano in Cina continentale che grazie ai corsi sono riusciti a dare più enfasi all'evangelizzazione delle parrocchie".

Inoltre, "molti studenti vanno a scuola tutto il giorno: sarebbe difficile partecipare a delle lezioni con orari fissi. Con la chatroom, invece, si dispone di una certa disponibilità e flessibilità". "Oltre ai corsi – conclude – discutiamo anche di argomenti che riguardano la fede, come la recente questione del Codice da Vinci".

Il padre Gianni Giampietro, missionario del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime), si occupa di catechismo sul Territorio ed è il supervisore del progetto. Il sacerdote spiega che "all'inizio, pensavo che una scuola online non desse un senso di appartenenza ed unità. Dopo un certo periodo di tempo, le discussioni si sono animate ed ho potuto vedere una bellissima condivisione fra gli studenti. A volte qualcuno chiede di pregare e le risposte sono entusiaste".

Il missionario aggiunge che oltre 700 studenti da tutto il mondo si sono iscritti alla Scuola dal 21 agosto del 2005, e molti di loro hanno raggiunto ottimi risultati. La maggior parte dei ragazzi è cinese e molti sono giovani: il più piccolo ha 13 anni.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Card. Zen: Anno della fede, 40 lezioni di catechismo per la Chiesa cinese
02/07/2013
Cattolici cinesi fanno corsi di evangelizzazione via internet
30/01/2010
Vescovi e religiose, la sfida dell’evangelizzazione passa sul Web
20/03/2007
Manila, Covid-19: riapriranno 120 scuole in presenza
21/09/2021 09:01
L’evangelizzazione “passa anche attraverso internet. Soprattutto in Asia”
07/07/2015


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”