13/05/2016, 12.39
PAKISTAN
Invia ad un amico

Il governo di Lahore finanzia il restauro del campanile della cattedrale del Sacro Cuore

di Kamran Chaudhry

La chiesa è rimasta danneggiata dal terremoto dello scorso novembre. La torre si è incrinata e la croce sulla sommità era caduta. Tutti gli ingegneri contattati dall’arcidiocesi hanno rifiutato l’incarico per paura dell’altezza. I fondi, oltre 30mila dollari, sono arrivati grazie all’interesse di un funzionario musulmano locale.

Lahore (AsiaNews) – Il governo distrettuale di Lahore ha offerto oltre 30mila mila dollari per restaurare il campanile della cattedrale del Sacro Cuore. La torre, alta più di 50 metri, è stata danneggiata in modo serio da un terremoto lo scorso novembre e da quel momento tutti gli ingegneri contattati dall’arcidiocesi hanno rifiutato l’incarico, preoccupati di dover svolgere un lavoro ad una simile altezza.

Ieri mons. Sebastian Shah, arcivescovo di Lahore, si è recato sul posto per osservare l’andamento dei lavori, iniziati da un paio di mesi. I muratori hanno cominciato a portar via i mattoni caduti dalle parti danneggiate.

La cattedrale del Sacro cuore di Lahore è stata costruita nel 1907 da Dubbeleere, un architetto belga proveniente da Antwerp. Nel 2007 si sono svolti i festeggiamenti per il 100mo anniversario della sua inaugurazione. In quell’occasione, papa Benedetto XVI ha inviato un messaggio di congratulazioni alla congregazione locale, mentre il governo ha emesso un francobollo celebrativo.

Nel 2008 la cattedrale, l’edificio della Caritas di Lahore, la residenza del vescovo e la canonica sono rimaste gravemente danneggiate anche a causa di un attentato suicida. L’esplosivo era diretto contro l’ufficio dell’Agenzia investigativa federale, ma ha colpito anche le strutture della Chiesa. Nel 2014 le autorità ecclesiastiche hanno ricollocato 10 vetrate andate in frantumi.

Nel novembre dell’anno successivo la cattedrale ha ottenuto il Premio per l’eredità belga all’estero, nonostante le evidenti crepe provocate dal sisma di inizio mese, che ha flagellato soprattutto la parte settentrionale del Pakistan. Il terremoto ha fatto ruotare la torre e ha abbattuto la croce che si trovava sulla sommità.

Dopo il rifiuto di vari ingegneri, la torre potrà tornare al suo antico splendore. Il merito è di Muhammad Ishtiaq, l’ingegnere islamico e coordinatore dell’ufficio del distretto, che si è interessato alle condizioni in cui versava la cattedrale. P. Joseph Shehzad, il rettore, ha ringraziato lui e la sua famiglia durante una cerimonia in suo onore. Parlando ad AsiaNews, Ishtiaq ha detto: “Era la prima volta che partecipavo ad una messa. La cattedrale è un’eredità nazionale. Non ci sono scontri personali tra cristiani e musulmani in Pakistan. I leader di entrambe le religioni devono bloccare chiunque diffonda l’odio tra le due comunità”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Riapre domani la cattedrale del Sacro Cuore a Guangzhou
08/02/2007
Lahore, dopo l’emergenza Covid-19 riapre la cattedrale del Sacro Cuore
18/08/2020 14:20
Il vescovo di Lahore ‘ingannato’ dalla figlia di Sharif si difende: niente comizi dal pulpito
04/09/2017 15:43
Lahore, la figlia di Sharif tiene un comizio nella cattedrale. Critiche al vescovo (Foto)
02/09/2017 12:05
Lahore, festa per i 100 anni della cattedrale del Sacro Cuore
20/11/2007


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”