19/09/2016, 08.33
RUSSIA
Invia ad un amico

Il partito di Putin stravince alle elezioni per la Duma

Col 90% degli scrutini, Russia unita si assicura già il 54,3% dei voti, cioè 338 seggi su 450. I partiti di opposizione rischiano di non arrivare alla soglia del 5%.

Mosca (AsiaNews) – Il partito “Russia unita”, sostenuto dal presidente Vladimir Putin ha già conquistato una larga maggioranza nelle elezioni parlamentari di ieri, anche se i risultati sono ancora parziali.

I risultati erano quasi scontati. Con il 90% dei voti scrutinati, il partito si è già assicurato il 54,3% dei voti, che corrispondono a 338 seggi in un parlamento di 450.

Al secondo posto, ma con gran margine di distanza vi sono due partiti filo-governativi: i comunisti e il Partito liberale democratico, ultranazionalista, che arrivano al 14-15%.

Le previsioni della vigilia davano a Russia unita solo il 44 – 48%. Per due dei partiti di opposizione, Yabloko e Parnas, le proiezioni sono per il 3,5 e l’1,2%. Essi rischiano di non superare la soglia del 5%, necessaria per essere rappresentati.

A queste elezioni, la partecipazione è stata circa del 40%, più bassa di quelle del 2011, segno di una crescente apatia dei russi.

Si segnalano alcune irregolarità soprattutto nella regione siberiana, ma il risultato finale non dovrebbe cambiare molto: il partito guidato dal premier Dimitri Medvedev, garantisce ancora molto tempo al governo di Vladimir Putin che da presidente o da primo ministro, domina la politica russa da 17 anni.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Elezioni per la Duma, il partito di Nemtsov per la prima volta al voto
14/09/2016 12:41
Un “Vaticano-fortezza” per la Chiesa ortodossa russa
17/09/2018 10:23
Il giorno dell’Unità, fra le divisioni dell’Ortodossia e della società russa
05/11/2019 08:25
Andrei Mironov, "russo anomalo" che amava la sua terra e beveva solo tè
27/05/2014
Siberia: Boronin, il coraggioso politico dei monti Altaj
13/01/2022 08:46


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”