28/06/2022, 08.50
ASIA TODAY
Invia ad un amico

L’Iran fa domanda per entrare nel gruppo Brics

Le altre notizie del giorno: tensioni tra Cina e Tuvalu per i rapporti della nazione del Sud Pacifico con Taiwan. Covid-19: aziende cinesi dovranno pagare 1.500 dollari per ogni lavoratore nordcoreano messo quarantena. Filippine: respinti gli ultimi ricorsi contro il presidente eletto Marcos Jr. In Sri Lanka vietata la vendita di carburante ai mezzi “non essenziali”. A Mariupol sotto controllo russo la popolazione è costretta a cacciare i piccioni per mangiare. L’Azerbaigian avvia lo sminamento del Karabakh riconquistato.

IRAN

Ieri Teheran ha presentato domanda di adesione al gruppo dei Paesi emergenti Brics: Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. Delhi si è mostrata però scettica all’allargamento di un forum dominato in larga parte da Pechino.

TUVALU-TAIWAN-CINA

Il ministro degli Esteri di Tuvalu ha ritirato ieri il suo Paese dalla Conferenza Onu sugli oceani di Lisbona. Simon Kofe ha preso la decisione in segno di protesta dopo che la Cina ha bloccato la partecipazione all’evento di tre rappresentanti taiwanesi accreditati nella delegazione del piccolo Stato insulare del Sud Pacifico.

CINA-COREA DEL NORD

Protestano le aziende cinesi al confine con la Corea del Nord che dovranno pagare 1.500 dollari per ogni lavoratore nordcoreano messo in quarantena a causa del Covid-19. La misura è stata decisa dal governo cinese dopo la scoperta di alcuni casi tra la comunità nordcoreana nella città frontaliera di Dandong.

FILIPPINE

La Corte suprema filippina ha respinto oggi le petizioni che chiedevano la squalifica del presidente eletto Ferdinand "Bongbong" Marcos Jr. Vincitore lo scorso mese delle elezioni, il nuovo capo dello Stato entrerà in carica il 30 giugno.

SRI LANKA

Il governo di Colombo ha sospeso la vendita di carburante per veicoli “non essenziali”. La misura sarà in vigore per due settimane mentre il Paese è nella morsa di una dura crisi economica. Nel periodo considerato potranno essere riforniti solo autobus, treni, macchine per servizi sanitari e mezzi per il trasporto viveri.

UCRAINA-RUSSIA

Diventa sempre più critica la situazione a Mariupol, dove è in atto una vera catastrofe umanitaria, come racconta il giornalista Denis Kazanskij sul suo canale Telegram, dove mostra la caccia ai piccioni fatta dai cittadini locali con apposite trappole. Si nutrono solo di tali prede per la quasi totale assenza di generi alimentari.

AZERBAIGIAN

Il presidente azero Aliev ha illustrato i lavori in corso nel Karabakh come “uno dei più difficili e ambiziosi progetti di restauro e ricostruzione”. Attualmente le autorità sono impegnate nella fase di liberazione dei terreni dalle mine, che a dire di Baku gli armeni avrebbero posato “per oltre un milione, provocando dopo la fine del conflitto la morte di oltre 200 cittadini dell’Azerbaigian.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Siria: oppositori di Assad protestano contro l’invito turco alla riconciliazione
13/08/2022 09:00
Corea del Sud: perdono presidenziale per l’erede della Samsung
12/08/2022 08:54
Covid-19, sorella di Kim Jong-Un: Seoul ci ha infettati con lancio di volantini
11/08/2022 09:05
L’Iran ricorre alle criptovalute per aggirare le sanzioni Usa
10/08/2022 08:57
Myanmar: truppe della giunta golpista inceneriscono 10 villaggi nella regione di Sagaing
09/08/2022 09:01


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”