13/12/2014, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Orissa, missionarie cattoliche regalano borse di studio "permanenti" a 10 bambine povere

di Santosh Digal
È il modo in cui le Missionarie serve dello Spirito Santo (SSpS) hanno celebrato i 125 anni della congregazione. Le religiose seguiranno le piccole dall'asilo all'università, fino a quando non troveranno un lavoro e saranno autonome.

Bhubaneswar (AsiaNews) - Una borsa di studio ultradecennale per permettere a 10 bambine povere e meritevoli di studiare, trovare un lavoro e rendersi indipendenti. Così le Missionarie serve dello Spirito Santo (SSpS) che operano in Orissa hanno deciso di celebrare il 125mo anniversario della fondazione della loro congregazione (1889-2014). I festeggiamenti sono avvenuti l'8 dicembre scorso a Jharsuguda.

Definito "un piccolo gesto" da suor Regina George, superiora provinciale delle religiose per l'India orientale, in realtà il progetto sarà qualcosa di "grande" per le 10 fortunate, provenienti dall'Orissa, dal Chhattisgarh e dal West Bengal. Le missionarie infatti si impegnano a mantenere queste bambine dall'asilo all'università, fino a quando non riusciranno a trovare un lavoro. I fondi per finanziare l'iniziativa arriveranno dalle donazioni di amici e benefattori.

"La nostra congregazione - racconta ad AsiaNews suor Celine Joseph - è giunta in India nel 1933, quando quattro nostre sorelle sono arrivate qui dalla Germania. Guardando indietro, possiamo dire con orgoglio che la nostra chiamata missionaria, la nostra devozione e la nostra comunità internazionale e interculturale sono ciò che tiene vivo questo ordine".

La congregazione nasce l'8 dicembre 1889 a Steyl, in Olanda, da un'intuizione di Arnold Janssen, già fondatore della Società del Verbo Divino (1875). Il carisma delle Missionarie serve dello Spirito Santo si fonda sulla fede, sulla semplicità, sull'impegno e sul profondo desiderio di portare la Parola di Dio tra i popoli del mondo.

Al momento, la congregazione conta circa 3.156 religiose sparse in 50 Paesi, e impegnate soprattutto nei ministeri dell'educazione, della sanità, delle attività sociali e della cura pastorale. Delle 410 missionarie di origine indiana, 75 sono impegnate in altri Paesi. In India sono presenti da 80 anni, di cui 40 nello Stato dell'Orissa. "Abbiamo costruito un meraviglioso passato - racconta suor Shiji Jacob - e il futuro ci chiama ad allargare i nostri orizzonti e le nostre possibilità".

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Covid-19, Jhabua piange il suo giovane vescovo Bhuriya
07/05/2021 11:48
Verbiti: l’India è una Chiesa di missione globale
17/01/2012
In Vietnam ci sono sei nuovi sacerdoti “Dong Ngoi Loi”, cioè i Verbiti
08/09/2008
Il lavoro di orientamento e di formazione in una parrocchia di Ho Chi Minh City
23/02/2009
Dalat, scuole cattoliche per i bambini più poveri
03/08/2007


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”