19/06/2014, 00.00
TIBET - CINA
Invia ad un amico

Tibet, protestano contro un progetto minerario: 60 arresti

Gli arresti sono collegati al suicidio di Phakpa Gyaltsen, 32 anni, che si è prima accoltellato e poi si è lanciato da una finestra per cercare di fermare un progetto minerario nella contea di Zogang.

Lhasa (AsiaNews/Agenzie) - Le forze di sicurezza della contea tibetana di Zogang hanno arrestato oltre 60 uomini che avevapartecipato a una manifestazione contro l'apertura di una miniera nella loro zona. Gli arrestati vengono tutti dal villaggio Gewar, dove nel maggio 2014 una persona si è uccisa per protestare contro le trivellazioni. Gli arresti sono collegati proprio alla morte di Phakpa Gyaltsen, 32 anni (v. foto), che si è prima accoltellato e poi si è lanciato da una finestra per cercare di fermare il progetto minerario.

Le autorità cinesi hanno prima radunato gli abitanti del villaggio e, in un secondo tempo, hanno imposto a un membro maschio di ogni famiglia di seguirli nella sede del governo locale, dove si trovano ancora oggi. Secondo una fonte "vengono interrogati a scadenza regolare". Dopo la morte di Gyaltsen, centinaia di tibetani sono scesi in strada nella città di Tongbar - che sovrintende il villaggio - chiedendo uno stop a tutte le attività estrattive nell'area. I funzionari del governo hanno prima disciolto il corteo e poi lanciato una campagna di censura contro i cellulari e le chat attive nell'area. Secondo la fonte "tutte le comunicazioni con l'esterno, incluso lo scambio di foto, vengono monitorate".

Da molto tempo i tibetani si oppongono ai progetti di sfruttamento del Tibet e accusano i cinesi di attuarli senza chiedere nulla, tanto meno il permesso, ai residenti locali. In passato si sono registrate diverse manifestazioni contro progetti minerari. Il governo tibetano in esilio a Dharamsala sostiene che Pechino "con la scusa dello sviluppo economico e sociale incoraggia la migrazione dei cinesi in Tibet, mettendo i tibetani ai margini della sfera economica, educazionale, politica e sociale". 

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Centinaia di tibetani in rivolta contro lo sfruttamento di una montagna sacra
12/06/2007
Ningbo: 51 arresti per le proteste della popolazione contro l'inquinamento
30/10/2012
Industria mineraria filippina: "l'Arroyo non si faccia influenzare dai vescovi"
08/02/2006
Pechino accusa: il Dalai Lama “è contro i diritti umani”
14/04/2008
Esuli tibetani: lo Xinjiang oggi, come il Tibet un anno fa
11/07/2009


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”