17/05/2011, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Un giornalista cristiano tra gli esperti dell’Autorità per le caste più basse e le minoranze

di Santosh Digal
A.J. Philip nominato nell’ Autorità per la Valutazione e il Monitoraggio, che ha il compito di riconsiderare le attività del governo a favore di gruppi arretrati e minoranze. Un sacerdote: tramite lui, troveranno ascolto le esigenze dei poveri.

New Delhi (AsiaNews) – Il noto giornalista ed editorialista cristiano A.J. Philip è stato nominato membro dell’Autorità per la valutazione e il monitoraggio della Commissione di pianificazione del governo indiano. Soddisfazione e speranze nella comunità cristiana.

L’Autorità ha due anni per controllare e rivedere tutti i programmi del governo per il benessere sociale di Scheduled Caste, Scheduled Tribes, Altre classi arretrate e le minoranze che comprendono i cristiani.

Il gruppo è presieduto da Syeda Hameed, membro della Commissione di pianificazione. La gran parte dei 29 membri dell’Autorità sono segretari dei ministeri del governo centrale. Tra gli altri membri ci sono Soli Sarabjee, Yogendra Yadav, Parta Chatterjee, Virginius Xaxa, Mrinal Miri, Shabnam Hasmi e Akhtar-ul-Wasey.

Philip ha lavorato per importanti quotidiani come l’Hindustan Times, l’Indian Express e il Tribune ed è un regolare collaboratore della Union Catholic Asian News (Ucan) e della Indian Currents. Ha vinto il premio dell’Associazione della stampa indiana cattolica nel 2003 e il premio Mar Chrysostom Navathy per l’eccellenza nel giornalismo nel 2009.

Il mondo cattolico in India ha espresso soddisfazione per la nomina.

Padre Mrutunjaya Digal di Cuttack-Bhubaneswar ha detto ad AsiaNews che “la nomina di Philip a questo incarico federale è motivo di orgoglio per la comunità cristiana. Noi speriamo che i problemi degli indiani poveri possano trovare ascolto tramite la sua partecipazione a questa commissione”.  

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L'India ricorda Ambedkar, ma poco è cambiato per i dalit
15/04/2022 11:19
I cristiani indiani insistono per i diritti dei Dalit
24/07/2007
Al parlamento indiano la proposta di uguali diritti per dalit cristiani, musulmani e indù
19/12/2009
Commissione nazionale sosterrà l’eguaglianza dei Dalit cristiani e islamici con gli indù
23/07/2007
Cinquemila Dalit cristiani e musulmani contro la discriminazione
21/07/2010


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”