15/12/2021, 10.21
EMIRATI ARABI UNITI
Invia ad un amico

Vicariato d’Arabia inaugura la prima chiesa nella regione di al-Dhafra

Una nuova occasione di festa per i cattolici del Golfo dopo la cattedrale in Bahrain. La parrocchia di san Giovanni Battista a Ruwais ha 800 posti e al piano superiore un centro polifunzionale da mille. Ogni sera della settimana verrà celebrata la messa, tre al venerdì. Un punto di riferimento per i 2.500 fedeli della regione, in maggioranza migranti. 

Abu Dhabi (AsiaNews) - Archiviati da poco i festeggiamenti per l’inaugurazione - alla presenza del prefetto di Propaganda Fide card. Luis Antonio Tagle - della cattedrale di Nostra Signora d’Arabia in Bahrain, i cattolici del vicariato meridionale si apprestano a consacrare un altro luogo di culto: la chiesa di san Giovanni Battista a Ruwais, circa 240 km a ovest di Abu Dhabi. Domani è in programma la cerimonia civile alla presenza di autorità laiche e religiose, musulmane e cristiane, mentre la prima messa si terrà il 17 dicembre. La solenne funzione eucaristica sarà presieduta da mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale (Emirati Arabi Uniti, Oman e Yemen) e amministratore apostolico sede vacante dell’Arabia settentrionale (Kuwait, Arabia Saudita, Qatar e Bahrain). 

Secondo quanto riferiscono fonti del vicariato contattate da AsiaNews, l’inaugurazione è prevista per domani alle 6 alla presenza di Sheikh Hamdan bin Zayed Al Nahyan, in rappresentanza dell’emirato di Abu Dhabi. La chiesa sorge su un appezzamento di terreno donato dal principe ereditario Mohamed bin Zayed Al Nahyan e dal rappresentante del monarca della regione di al-Dhafra, nel complesso residenziale di a-Ruwais. 

Il parroco è il cappuccino p. Thomas Ampattukuzhy, che ha supervisionato in questi anni il progetto e i lavori di costruzione, sin dalla posa della prima pietra benedetta da mons. Hinder il 30 dicembre 2018. Oltre a una messa giornaliera che verrà celebrata tutte le sere della settimana, per favorire la partecipazione dei lavoratori, la nuova chiesa avrà anche due celebrazioni aggiuntive il venerdì, giorno di festa nei Paesi del Golfo a maggioranza islamica. 

La chiesa ha una capienza complessiva di circa 800 posti, mentre al primo piano è stata allestita una sala conferenze polifunzionale da quasi 1.000 persone. Accanto alla struttura sorgono un ufficio e un complesso residenziale. All’interno del luogo di culto sono stati collocati una statua della beata Maria Vergine e un crocifisso realizzati in occasione della messa celebrata da papa Francesco ad Abu Dhabi il 5 febbraio 2019, durante lo storico viaggio apostolico nel Golfo. 

Si tratta della prima chiesa cattolica della regione di al-Dhafra, confinante con il Qatar, e accoglierà i circa 2.500 fedeli in larga maggioranza immigrati da altre nazioni dell’Asia, che vivono e lavorano a Ruwais, per un totale di circa 600 famiglie. Alla viglia dell’inaugurazione, i vertici ecclesiastici della regione hanno voluto esprimere gratitudine e ringraziamenti alla famiglia reale, sottolineando lo spirito di “tolleranza, fraternità e solidarietà” da tempo linee guida della politica degli Emirati. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Vicario d’Arabia: il cuore ‘demilitarizzato’ dei cristiani, contro conflitti e violenze
11/01/2020 08:00
Abu Dhabi, la pandemia non ferma i cattolici: celebrate cresime e prime comunioni
08/09/2020 13:31
Vicario d’Arabia: Pasqua, cristiani ‘operatori di pace’ in un mondo in guerra
16/04/2022 09:02
Vicario d’Arabia: a Expo2020 un nuovo modello di società fraterna e solidale
16/11/2021 11:15
Emirati: oltre tolleranza e innovazione, un paradiso fiscale per evasori e trafficanti
24/11/2021 09:42


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”