22/07/2009, 00.00
MYANMAR
Invia ad un amico

Yangon, la giunta vieta l’incontro fra Aung San Suu Kyi e i suoi legali

La leader dell’opposizione e il team di avvocati avrebbero dovuto discutere l’arringa finale, da pronunciare il 24 luglio nell’ultima udienza del processo a suo carico. Segretario di Stato Usa “preoccupata” per il trasferimento di tecnologia nucleare fra Corea del Nord e Myanmar.
Yangon (AsiaNews/Agenzie) – Le autorità birmane hanno negato l’incontro, in programma oggi, fra Aung San Suu Kyi e i suoi avvocati. La Nobel per la pace e i legali avrebbero dovuto discutere l’arringa finale da pronunciare il 24 luglio prossimo davanti alla Corte, nell’ultima udienza del processo a carico della leader dell’opposizione.
 
Il team di avvocati aveva preparato una bozza di 23 pagine, in cui vengono chiariti gli elementi a favore della difesa. Nyan Win, legale della “Signora”, ha ricevuto una telefonata in cui le autorità comunicavano che “il tribunale negava l’incontro”. Egli sottolinea che l’arringa finale verrà basata “sui precedenti incontri [con Aung San Suu Kyi]” e aggiunge: “faremo buon viso a cattivo gioco”.
 
Aung San Suu Kyi – insignita di recente del premio Mahatma Gandhi – è in carcere dal 14 maggio scorso per violazione dei termini degli arresti domiciliari, avendo ospitato per ragioni “umanitarie” il cittadino americano John Yettaw nella sua abitazione. Se riconosciuta colpevole, la Nobel per la pace – che ha trascorso 14 degli ultimi 20 anni agli arresti domiciliari – verrà condannata per altri cinque anni al carcere o ai domiciliari. La giunta militare, al potere in Myanmar dal 1962, intende incriminarla per impedirle di partecipare alle prossime elezioni politiche in programma nel 2010. 
 
Sulla questione birmana è intervenuta anche Hillary Clinton, Segretario di Stato Usa, in visita ufficiale in Thailandia dove è in corso vertice Asean. La Clinton ha espresso la preoccupazione degli Stati Uniti per il trasferimento di tecnologia nucleare dalla Corea del Nord al Myanmar.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Yangon, Aung San Suu Kyi “non è contraria” all’alleggerimento delle sanzioni
17/08/2009
Dieci giornalisti alla terza udienza contro Aung San Suu Kyi, che resta in carcere
20/05/2009
Ban Ki-moon in Myanmar, per il rilascio di Aung San Suu Kyi
03/07/2009
Dissiente birmano: poche speranze dal vertice Stati Uniti – Myanmar
07/11/2009
Yangon, "vertice" fra Aung San Suu Kyi e diplomatici occidentali sulle sanzioni
09/10/2009


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”