19 Gennaio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

    18/01/2017 - VATICANO

    Francesco ricordando che oggi inizia la Settimana, dice che “Comunione, riconciliazione e unità sono possibili. Come cristiani, abbiamo la responsabilità di questo messaggio e dobbiamo testimoniarlo con la nostra vita”. “La preghiera porta avanti la speranza e quando le cose saranno buie più preghiera, così ci sarà ancora più speranza”.

     




    17/01/2017 - VATICANO

    Papa: No ai cristiani “parcheggiati”. Il coraggio della speranza


    Alla messa nella Casa S. Marta, papa Francesco esorta a camminare nella speranza, che è come “un’ancora” a cui siamo attaccati. “Vivere da speranza, sempre guardando avanti con coraggio… anche dove tutto sembra buio”. I “cristiani fermi sono egoisti”.


    15/01/2017 - VATICANO

    Papa: La Chiesa non annuncia sé stessa, annuncia Cristo; non porta sé stessa, porta Cristo


    All’Angelus, papa Francesco afferma che “la Chiesa, in ogni tempo, è chiamata a fare quello che fece Giovanni il Battista, indicare Gesù alla gente”. “Guai, guai quando la Chiesa annuncia sé stessa: perde la bussola, non sa dove va”. Nella Giornata mondiale del migrante e rifugiato, dedicata ai migranti minorenni, “è necessario adottare ogni possibile misura per garantire ai minori migranti la protezione e la difesa, come anche la loro integrazione”. L’augurio alle comunità etniche di “vivere serenamente nelle località che vi accolgono, rispettandone le leggi e le tradizioni e, al tempo stesso, custodendo i valori delle vostre culture di origine”. Il grazie all’Ufficio Migrantes e l’esempio di santa Francesca Saverio Cabrini, patrona dei migranti.


    14/01/2017 - VATICANO

    Papa: Madre Teresa, icona per tutti coloro che curano la globalizzazione irresponsabile


    Nell’incontrare membri della Global Foundation, papa Francesco condanna la “cultura dello scarto” e il “sistema capitalistico”, già rifiutato da Giovanni Paolo II nella sua Centesimus Annus. Madre Teresa "ha accolto ogni vita umana, quella non nata e quella abbandonata e scartata". Per una globalizzazione “solidale e cooperativa” occorre “com-patire con coloro che soffrono”. Farsi guidare dalla dottrina sociale della Chiesa.


    13/01/2017 - VATICANO

    Papa: Chiesa in ascolto “della sensibilità, della fede; perfino dei dubbi e delle critiche” dei giovani


    Lettera di Francesco in occasione della presentazione del documento preparatorio del Sinodo del 2018, che avrà per tema "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale". Per i giovani ci sarà un questionario su internet.


    13/01/2017 - VATICANO

    Papa: seguire Gesù “non è facile, ma è bello! E sempre si rischia”. E per farlo bisogna muoversi


    “Seguire Gesù, perché abbiamo bisogno di qualcosa o seguire Gesù rischiando e questo significa seguire Gesù con fede: questa è la fede. Affidarsi a Gesù, fidarsi di Gesù”.


    12/01/2017 - VATICANO

    Papa: “la vita nostra è un oggi: oggi o mai”, il domani sarà l’eternità


    “L’oggi non si ripete: la vita è questa. E cuore, cuore aperto, aperto al Signore, non chiuso, non duro, non indurito, non senza fede, non perverso, non sedotto dai peccati”.


    11/01/2017 - VATICANO

    Papa: sperare in Dio, che non delude mai, e non in idoli come potere e ricchezza


    E’ importante che la speranza “sia riposta in ciò che veramente può aiutare a vivere e a dare senso alla nostra esistenza”. “Se si ripone la speranza negli idoli, si diventa come loro: immagini vuote con mani che non toccano, piedi che non camminano, bocche che non possono parlare”, “e anche noi, uomini di Chiesa, corriamo questo rischio quando ci ‘mondanizziamo’. Bisogna rimanere nel mondo ma difendersi dalle illusioni del mondo”.

     


    10/01/2017 - VATICANO

    Papa: Gesù aveva autorità perché serviva la gente, era vicino alle persone ed era coerente


    Chi, come gli scribi, si sente principe ha “un’atteggiamento clericalistico”, cioè ipocrita, dice una cosa e ne fa un’altra. “Dirà le verità, ma senza autorità. Invece Gesù, che è umile, che è al servizio, che è vicino, che non disprezza la gente e che è coerente, ha autorità. E questa è l’autorità che sente il popolo di Dio”.

     


    09/01/2017 - VATICANO

    Papa: le religioni aiutino il mondo a trovare la pace, no ad armi e terrorismo


    Nel discorso al corpo diplomatico Francesco sottolinea l’importanza dell’azione delle religioni per la pace e quindi il loro impegno a negare che si possa uccidere in nome di Dio, la promozione del disarmo, in particolar modo quello nucleare, e della non-violenza, la tutela dei migranti e dei bambini, la difesa della natura, il valore della libertà religiosa.


    09/01/2017 - VATICANO

    Papa: la vita cristiana è semplice, è conoscere, adorare e seguire Gesù


    “E’ questo il centro della nostra vita: Gesù Cristo. Gesù Cristo che si manifesta, si fa vedere e noi siamo invitati a conoscerlo, a riconoscerlo, nella vita, nelle tante circostanze della vita, riconoscere Gesù, conoscere Gesù”.


    08/01/2017 - VATICANO

    Papa: “a me piace pensare che la prima predica di Gesù nella stalla è stato un pianto, la prima”


    Francesco ha battezzato 28 bambini. “. La fede che sarà data nel Battesimo, ciò significa vita di fede, perché la fede va vissuta, camminare sulla strada della fede e dare testimonianza della fede”.

     


    06/01/2017 - VATICANO

    Papa: come i Magi, “chi vuole la luce, esce da sé e cerca”, “mette in gioco la propria vita”


    Alle 60mila persone presenti in piazza san Pietro per la recita dell’Angelus, Francesco ha anche fatto “un dono”, un piccolo libro intitolato "Icone di Misericordia" distribuito ai presenti da poveri, senzatetto e volontari.


    06/01/2017 - VATICANO

    Papa: i magi esprimono il ritratto dell’uomo credente, Erode lo sconcerto di chi si chiude in se stesso


    Papa Francesco ha illustrato così, nel giorno dell’Epifania, il diverso atteggiamento dei Magi e di Erode di fronte alla notizia che “è nato un re”: da una parte coloro che “riflettono l’immagine di tutti gli uomini che nella loro vita non si sono lasciati anestetizzare il cuore”, dall’altra “lo sconcerto di chi è immerso nella cultura del vincere a tutti i costi; in quella cultura dove c’è spazio solo per i ‘vincitori’ e a qualunque prezzo”.


    05/01/2017 - VATICANO

    Papa: serve una cultura vocazionale, “dagli orizzonti ampi e dal respiro di comunione”


    “Per essere credibili ed entrare in sintonia con i giovani, occorre privilegiare la via dell’ascolto, il saper ‘perdere tempo’ nell’accogliere le loro domande e i loro desideri. La vostra testimonianza sarà tanto più persuasiva se, con gioia e verità, saprete raccontare la bellezza, lo stupore e la meraviglia dell’essere innamorati di Dio”.


    04/01/2017 - VATICANO

    Papa: le carceri siano luogo di rieducazione e reinserimento sociale


    “Quando qualcuno mi domanda cose difficili come ‘perché soffrono i bambini’ io davvero non so come rispondere, dico solo di guardare il crocifisso e guardare come Dio ha offerto suo figlio, per questo diciamo che Dio è entrato nel dolore degli uomini”.


    01/01/2017 - VATICANO

    Papa: Vicino con la preghiera al popolo turco per il grave attentato a Istanbul


    All’Angelus papa Francesco prega per i 39 morti e i 69 feriti dell’attentato terrorista al nightclub Reina di Istanbul. Gli uomini di buona volontà uniti contro il terrorismo. Dire “no” “all’odio e alla violenza e ‘sì’ alla fraternità e alla riconciliazione”. “L’anno sarà buono nella misura in cui ognuno di noi, con l’aiuto di Dio, cercherà di fare il bene giorno per giorno”. Una preghiera alla Madre di Dio per il nuovo anno.


    01/01/2017 - VATICANO

    Papa: Celebrare la Santa Madre di Dio ci ricorda che abbiamo la Madre; non siamo orfani


    Alla messa della solennità di Maria Madre di Dio e nella Giornata mondiale della pace, papa Francesco indica nella “maternità di Maria” il correttivo alla “orfanezza spirituale” che distrugge il senso di appartenenza a una famiglia, a un popolo. “Le madri sono l’antidoto più forte contro le nostre tendenze individualistiche ed egoistiche, contro le nostre chiusure e apatie”. “Quello sguardo che ci libera dall’orfanezza… ci ricorda che siamo fratelli: che io ti appartengo, che tu mi appartieni, che siamo della stessa carne”.


    31/12/2016 - VATICANO

    Papa: guardare al nuovo anno pensando a come dare ai giovani un futuro concreto


    “Mentre un altro anno volge al termine, sostiamo davanti al presepe, per ringraziare di tutti i segni della generosità divina nella nostra vita e nella nostra storia”. “Guardare il presepe implica sapere che il tempo che ci attende richiede iniziative piene di audacia e di speranza, come pure di rinunciare a vani protagonismi o a lotte interminabili per apparire”. Viviamo in una cultura che “idolatra la giovinezza cercando di renderla eterna”, ma "condanna i nostri giovani a non avere uno spazio di reale inserimento”.


    28/12/2016 - VATICANO

    Papa: “non c’è cosa più bella” che fidarsi di Dio


    “Fede è anche lottare con Dio, mostrargli la nostra amarezza, senza ‘pie’ finzioni, ‘mi sono arrabbiato con Dio e gli ho detto questo questo e questo’, ‘ma Lui è Padre, vai in pace’. E speranza è anche non avere paura di vedere la realtà per quello che è e accettarne le contraddizioni”.

     


    27/12/2016 - MONGOLIA

    Natale in Mongolia: E Cristo pose la sua tenda in mezzo a noi (Foto)

    di Giorgio Marengo*

    Il missionario della Consolata racconta come la sua piccola comunità cattolica ha festeggiato la nascita di Cristo. “A sostenere l’universo è questo Bambino in cui l’Altissimo ha deciso di incarnarsi”. La liturgia nella tenda-cappella, le poesie dei bambini, la recita della Natività.


    26/12/2016 - VATICANO

    Papa: S. Stefano, anche oggi la Chiesa sperimenta dure persecuzioni fino alla suprema prova del martirio


    All’Angelus di oggi, papa Francesco ricorda che il martirio “continua ad essere presente nella storia della Chiesa, da Stefano fino ai nostri giorni”. “Il mondo odia i cristiani per la stessa ragione per cui ha odiato Gesù”. Essere vicini anche con “il nostro pianto” a quanti subiscono oggi il martirio. I martiri di oggi “in numero maggiore rispetto a quelli dei primi secoli” e uccisi “con la stessa crudeltà”. Un momento di preghiera in silenzio per  le vittime dell’aereo russo precipitato nel Mar Nero.


    25/12/2016 - VATICANO

    Papa: Natale porti la pace di Gesù ai Paesi in guerra e a chi soffre per terrorismo e violenze


    Nel messaggio natalizio di Francesco pace  per quelle parti del mondo che soffrono per la guerra – dalla martoriata Aleppo alla Terra Santa, dalla Nigeria al Myanmar e alle altre ferite dalla violenza – ma anche “pace a chi ha perso una persona cara a causa di efferati atti di terrorismo”, “ai profughi, ai migranti e ai rifugiati, a quanti oggi sono oggetto della tratta delle persone”, a coloro che soffrono per lo sfruttamento economico, ai bambini “soprattutto a quelli privati delle gioie dell’infanzia” e “a tutti gli uomini di buona volontà”.

     


    25/12/2016 - VATICANO

    Papa: nella notte di Natale pensiamo ai bambini che anche oggi soffrono guerra e fame


    Oggi, come al tempo di Gesù, “se vogliamo festeggiare il vero Natale contempliamo questo segno: la semplicità fragile di un piccolo neonato, la mitezza del suo essere adagiato, il tenero affetto delle fasce che lo avvolgono. Lì sta Dio.


    22/12/2016 - MONGOLIA - CINA

    Mongolia “pentita” non ospiterà più il Dalai Lama


    Le sanzioni economiche imposte dalla Cina, maggiore partner commerciale della Mongolia fanno cambiare idea al Paese.

     


    22/12/2016 - VATICANO-CINA

    I “toni morbidi” della Cina verso il Vaticano


    Forse per la prima volta, una dichiarazione della Santa Sede sulla Chiesa cinese e le ordinazioni episcopali, viene ricevuta e giudicata senza ira e senza citare le tradizionali posizioni di “autonomia” delle comunità cristiane rispetto al Vaticano.


    22/12/2016 - VATICANO

    Papa: la riforma della Curia, “un processo di conversione”


    Nell’incontro con i responsabili della Curia romana Francesco indica i criteri guida della riforma. Un processo nel quale sono attese “resistenze”, anche “malevole” e nel corso del quale si tratterà anche di dare maggiore spazio ai laici e alle donne.


    21/12/2016 - VATICANO

    Papa: il Natale porta la speranza nel mondo. Appello per la pace in Congo


    All’udienza generale il pontefice sottolinea che la nascita di Cristo rivela una “speranza affidabile, visibile, comprensibile, perché fondata in Dio”. Essa è un “cammino” accanto a Gesù “verso il Padre che ci attende”. Al termine dell’incontro Francesco ha rivolto un “accorato appello” per la pace e la riconciliazione nella Repubblica Democratica del Congo. 

     


    20/12/2016 - VATICANO – GERMANIA - RUSSIA

    Papa: cordoglio per gli attentati in Germania e Turchia


    Cordoglio per le vittime è espresso in due telegrammi inviati a Putin e all’arcivescovo di Berlino. “Papa Francesco si unisce a tutti gli uomini di buona volontà che s’impegnano affinché la follia omicida del terrorismo non trovi più spazio nel nostro mondo”.


    20/12/2016 - VATICANO-CINA

    La Santa Sede sull’Assemblea dei rappresentanti cattolici e le ordinazioni episcopali di Chengdu e Xichang

    di Bernardo Cervellera

    In una dichiarazione del direttore della Sala stampa vaticana, si esprime “dolore” insieme ai cattolici cinesi per la partecipazione di un vescovo illecito alle ordinazioni episcopali di Chengdu e Xichang. Non si obbliga i vescovi a non partecipare all’Assemblea, pur ribadendo che essa è “inconciliabile con la dottrina cattolica”. Il Vaticano si attende “segnali positivi” dal governo.






    In evidenza

    CINA - VATICANO
    I nuovi leader all’Assemblea dei cattolici: dominano la vecchia guardia e i vescovi illegittimi

    Elizabeth Li

    Riconfermati Ma Yinglin e Fang Xingyao a presidenti del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica rispettivamente. Sempre esaltati i principi di indipendenza, autonomia, autogestione e sinicizzazione. Nessun “segnale positivo” come sperato dal Vaticano.


    CINA-VATICANO
    All’Assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi si loda “indipendenza e autonomia”

    Bernardo Cervellera

    All’incontro sarebbero presenti 59 vescovi, oltre al direttore dell’amministrazione statale per gli affari religiosi e membri del Fronte unito. I futuri cambi nella leadership del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica. Nell’osanna all’autonomia (dalla Santa Sede) un segnale non positivo. Il Global Times ribadisce le precondizioni per il dialogo. Una Chiesa di Stato. Le critiche del card. Joseph Zen e di Giustizia e Pace di Hong Kong. Una cattolica: Questa assemblea è uno schiaffo in faccia al Vaticano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®