26 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche

Suore picchiate a Xian


12/12/2005
Suore picchiate a Xian: fermati 11 dei 40 "teppisti"

Dopo le critiche locali e le pressioni internazionali il governo ha deciso di pagare tutte le spese mediche sostenute dalle suore.


02/12/2005
Dopo l'assalto alle suore si temono rappresaglie contro i cattolici di Xian

L'Ufficio affari religiosi ha sguinzagliato suoi membri per investigare chi ha diffuso la notizia. Il governo insiste che la diocesi deve pagare la scuola, posseduta dalla Chiesa da prima del 1952.


01/12/2005
I cristiani indiani condannano le violenze contro i cattolici cinesi

Appello alla comunità internazionale: "Fate capire a Pechino che queste azioni non si addicono ad una grande nazione come la Cina". Omaggio "alla forza della fede dei cattolici cinesi".


30/11/2005
Suore picchiate a Xian: il governo chiede alla diocesi di pagare la scuola che è già sua

Una delle suore rischia di rimanere paralizzata; un'altra ha perso la vista da un occhio. Il governo offre 3 mila yuan di risarcimento. Parlamentari europei e italiani chiedono alla Cina il pieno rispetto della libertà religiosa.


29/11/2005
La persecuzione rafforza la Chiesa sotterranea dell'Hebei

Le violenze e gli arresti contro i cattolici fanno crescere simpatia e vocazioni. È tempo che Pechino cambi politica e conceda piena libertà religiosa. La riflessione di un membro della comunità sotterranea (per evidenti motivi di sicurezza, è stato usato uno pseudonimo).


28/11/2005
Xian: 16 suore picchiate a sangue per aver difeso una scuola della diocesi

Ieri una manifestazione dei cattolici di Xian per chiedere giustizia.




In evidenza

VATICANO-EGITTO
Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

Papa Francesco

In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


ISLAM
Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

Kamel Abderrahmani

Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

News feed

Canale RSScanale RSS 

Add to Google









 

2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®