22 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/08/2017, 13.22

    EGITTO

    Al Forn, forze di sicurezza egiziane impediscono ai copti di celebrare messa

    Loula Lahham

    I fedeli si riunivano a pregare in un edificio usato come chiesa temporanea. Il 20 agosto la polizia ha circondato l’edificio e impedito l’ingresso con la forza ai fedeli perché non hanno un permesso ufficiale. Negli stessi giorni, ad Alessandria una cristiana copta è stata accoltellata mentre usciva da una chiesa.

    Il Cairo (AsiaNews) – La mattina del 20 agosto le forze di sicurezza hanno impedito ad alcuni fedeli copti e al loro sacerdote, di celebrare messa in un edificio del villaggio di Al Forn (governatorato di Minia, a 245 km a sud del Cairo). La struttura è soprannominata “La Chiesa della Vergine” perché il piccolo villaggio ne aveva una, chiusa per ragioni sconosciute da 2004. La polizia respinge questa denominazione poiché non vi è alcun permesso ufficiale di costruzione o utilizzo dell’edificio come luogo di culto per i cristiani.

    Una fonte della diocesi copta ortodossa ha fornito maggiori dettagli sull’accaduto, chiedendo di rimanere anonima: il villaggio di Al Forn (il forno) conta circa 400 fedeli copti e non ha una chiesa attiva. Da diversi anni, i copti hanno scelto un edificio all’interno del villaggio, al centro dell'insediamento dei cristiani, e la hanno consacrato come chiesa temporanea. I riti religiosi sono stati celebrati sempre con rispetto, anche con un’accettazione orale dei funzionari di sicurezza della città, che spiega come questa pratica sia perdurata negli ultimi anni. Il vescovo copto aveva anche assegnato uno dei suoi sacerdoti, padre Boutros Aziz, al servizio dei fedeli. Tutto lasciava intendere che la situazione con le autorità e anche con i musulmani, e con loro i pochi fondamentalisti del villaggio, fosse stabile.

    Gli eventi hanno preso una piega diversa quando il prete del villaggio è giunto alla cosiddetta “chiesa” il 20 agosto, alle sei del mattino: un cordone di poliziotti circondava l’edificio. A p. Aziz e i fedeli è stato impedito con la forza di entrare solo perché non avevano il permesso ufficiale di pregare.

    Celebrata secondo il calendario copto il 22 agosto, la festa dell’Assunta è stata trasferita in un villaggio vicino, un cammino di alcuni chilometri difficile da intraprendere per gli anziani, le donne incinta e i bambini, soprattutto a causa della pesante afa estiva nella calda regione meridionale dell’Egitto.

    Per i loro rituali quotidiani, i copti hanno iniziato a pregare quattro volte al giorno in strada, senza avere problemi. Una risposta eccellente a quanti sostengono che vi siano tensioni fra i cristiani e i musulmani di Al Forn.

    In un altro contesto, nel medesimo giorno dell’Assunta, una donna è stata pugnalata mentre usciva da una chiesa ad Alessandria (sulla costa mediterranea), per poi essere ricoverata. Il responsabile del crimine è fuggito e non è stato trovato.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/12/2016 12:51:00 EGITTO
    Attacco terrorista vicino alla cattedrale copta del Cairo. Almeno 25 morti e decine di feriti

    L'esplosione è avvenuta nella chiesa di san Pietro, durante la liturgia. Un testimone: Corpi e sangue, oltre a distruzioni. Nessuna rivendicazione per il momento.



    14/12/2016 13:24:00 EGITTO
    Cairo, lo Stato islamico rivendica l’attacco ai copti e promette nuove stragi

    Un kamikaze, identificato con lo pseudonimo di Abu Abdallah al-Masri, si è “mescolato fra la folla” e “ha azionato la cintura esplosiva”. Nel mirino dei miliziani “ogni infedele e apostata in Egitto e da tutte le altre parti”. La testimonianza del sacerdote che celebrava messa al momento dell'attacco. 

     



    13/12/2016 15:01:00 EGITTO
    Cairo, dietro l’attacco alla cattedrale copta la mano dei Fratelli musulmani

    Arrestate quattro persone, di cui una donna, per l’attacco dell’11 dicembre. Altre due persone sono ricercate e al momento risultano latitanti. Identificato un kamikaze; secondo gli inquirenti sarebbe legato alla Fratellanza. Ma il movimento nega ogni coinvolgimento nell’attentato. Il momento dell’esplosione catturato da una telecamera di sicurezza del patriarcato.

     



    12/12/2016 12:58:00 EGITTO
    Francesco chiama Tawadros II: condoglianze e solidarietà ai copti, vittime dell’attentato

    Il papa vicino a una comunità “colpita”, in special modo donne e bambini che “rappresentano il numero più alto fra le vittime”. L’ecumenismo del sangue dei martiri e la preghiera per la pace in Egitto e nel mondo. Al Cairo si sono svolti i funerali, presieduti dal patriarca Tawadros II. Gli attentatori “hanno offeso una nazione intera”. 

     



    11/12/2016 14:46:00 EGITTO
    Attentato al Cairo: la condanna della Chiesa cattolica. Le reazioni dal mondo arabo

    Il portavoce dei cattolici, p. Rafic Greiche, offre condoglianze e preghiere per i morti e i feriti. Un appello alle forze di sicurezza. Per il Fronte democratico per la liberazione della Palestina vi è l'influenza di Israele. La condanna da parte di Al Azhar. Interrotti i festeggiamenti per la nascita del profeta Maometto. Il papa Tawadros II interrompe il suo viaggio in Grecia.





    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®