22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/10/2015, 00.00

    LIBANO-ISLAM

    Bambina musulmana guarita da un miracolo di S. Charbel (Il video)



    La piccola Milan, a due anni, si ammala di tumore e dopo un trapianto viene assalita da un virus letale. La madre, una profuga musulmana di Damasco, si rivolge a san Charbel e la bambina guarisce.

    Beirut (AsiaNews) – Una bambina di tre anni, Milan, di una famiglia sunnita siriana, è stata guarita grazie all’intervento di san Charbel, il santo eremita libanese, canonizzato nel 1977 da Paolo VI. La famiglia è una famiglia di profughi originari di Damasco, giunta in Libano in seguito alla guerra civile che da oltre quattro anni sta distruggendo il Paese.

    La piccola aveva un tumore e durante le cure è stata assalita anche da un virus molto grave. La preghiera della madre a san Charbel ha guarito la figlia e ora la piccola Milan, pare avere un rapporto molto speciale con “babbo Charbel”. Il fatto è avvenuto due mesi fa ed è documentato dal reportage di Otv (Orange TV), in arabo, di cui riportiamo sotto la traduzione letterale.

    In molte parti del mondo musulmano sono diffuse alcune devozioni cristiane (come la devozione a Maria, la Madonna, e il desiderio di essere liberati dal demonio. V: “Milioni di musulmani devoti alla Madonna e desiderosi di esorcismo”. Ecco i testi dei dialoghi del filmato:

     

    Speaker: Emigrata da Damasco a Ta’albeya, fuggita dal terrorismo di Daesh [acronimo in arabo per lo Stato Islamico-ndr], in cerca di pace e sicurezza è stata attanagliata dal tumore mentre spegneva le candele del suo secondo anno di vita:

    - (La Madre) “E’ una situazione molto difficile la sua, la forma di tumore di cui soffre, scompare e ricompare regolarmente ed ogni volta ritorna con più forza rischiando di portarcela via. Questo è dovuto anche  al fatto che in seguito al trapianto è stata colpita da un virus chiamato CNP, un virus fortemente pericoloso, altrettanto letale quanto la sua malattia. Assumeva farmaci potenti ma la malattia non retrocedeva, anzi, con l’andare del tempo, peggiorava drasticamente. Per cui, ci siamo messi l’anima in pace, abbiamo deciso di farla uscire dall’ospedale, rimettendoci nelle mani del Signore e aspettando quello che ci sarebbe potuto accadere”.

     (Colonna sonora :La canzone di Majida El Rumi dedicata a San Charbel: “ Si è annegata nel proprio dolore, accendi le lampade ad olio”)

    Speaker: Un lungo Golgota per la piccola Milan che ha patito tanti dolori e sofferenze, ma la fede di Sua Madre l’ha salvata.

    (Colonna sonora :La canzone di Majida El Rumi dedicata a San Charbel: “ O Charbel aiutaci O Charbel aiutaci, O Charbel proteggici, O Charbel proteggi tutti noi”

    - (la Madre) : L’ho portata qui a Zahlé [villaggio cristiano nella Valle della Beka’a che ospita un santuario di San Charbel- ndr] , in pellegrinaggio. L’indomani, martedì, siamo andati dal medico per rifare le analisi  del virus, e il medico mi ha detto che il test era risultato all’improvvio negativo, con zero presenza di virus. Un miracolo aveva debellato il virus dal suo organismo.”

     (Colonna sonora :La canzone di Majida El Rumi dedicata a San Charbel: “ Tu i cui doni donano gloria al Libano!”

    Speaker: Charbel ha preso per mano questa famiglia sunnita musulmana per sconfiggere, con la sua intercessione, la malattia della loro piccola,  la loro piccola con la sua intercessione.

    - (la Madre): “ Erano le 8 di sera, rientrando a casa e strada facendo, si era addormentata. Quando Milan si  risveglia ci dice ‘Oggi, Babbo Charbel è venuto a trovarmi’”

    - (La piccola Milan): “Babbo Charbel mi ha detto, Ho pregato Dio affinché ti curasse! Mi ha dato dell’acqua e basta”

     (Colonna sonora :La canzone di Majida El Rumi dedicata a San Charbel: “ Lasciami come una Quercia che si inginocchia davanti ad ogni vite spremuta, ma mai sciolta”

    Speaker: Il rapporto che unisce la bambina di tre anni con San Charbel è un rapporto straordinario, amica nei momenti di tristezza, suo rifugio per sentire meno il dolore, la sua chiesa è l’unico luogo nel quale si sente sicura.

    - La Madre: “ Ogni volta che sente dolore, va, prende il santino di San Charbel, piange, poi inzia a dialogare con lui, ma ignoro che cosa gli dice e quale sia la natura di questo rapporto che  li unisce. Queste cose nessuno le conosce se non loro due”.

     (Colonna sonora :La canzone di Majida El Rumi dedicata a San Charbel: “ O Charbel Proteggici, Proteggici!”

    La piccola Milan : “ Si Io amo molto Babbo Charbel!”

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/08/2017 10:39:00 LIBANO
    Faraya, issata l’imponente statua di san Charbel. L’inaugurazione per la festa della Croce

    La fama di santità del monaco eremita ha superato frontiere religiose, in vita e dopo la sua morte. Al suo interno verrà posta una reliquia del santo: un piccolo frammento di osso. A presiedere la cerimonia sarà il patriarca maronita Béchara Raï. Archiviate le polemiche attorno all’imponenza dell’opera e ai costi. 

     



    11/05/2017 12:02:00 LIBANO - VATICANO - ISLAM
    Contro l’islamofobia, l’invito al dialogo di papa Francesco guardando al Concilio Vaticano II

    In rete si moltiplicano i video che attaccano la fede musulmana e descrivono la religione islamica solo per massacri e conversioni forzate La visita del pontefice in Egitto mostra come affrontare i pregiudizi. Ai leader islamici e alle loro istituzioni (come al-Azhar) il compito di incoraggiare le riforme. Ai cristiani è chiesto di accompagnarli in questo cammino lungo e difficoltoso.

     



    16/07/2015 LIBANO
    Nel ricordo di san Charbel, il futuro del Libano e della Chiesa maronita
    Dal 18 al 25 luglio in programma le commemorazioni per il cinquantenario della beatificazione. Un gesto profetico di Paolo VI sui drammi futuri della Chiesa d’Oriente. L’abate Naaman: serve una nuova leadership a salvaguardia della comunità maronita. La mancata elezione del presidente libanese “uno di questi sintomi”.

    02/02/2016 12:06:00 LIBANO – USA
    La guarigione di una cieca diffonde anche negli Usa la fama di san Charbel

    Un miracolo avvenuto a Phoenix, in Arizona, attribuito all’intercessione dell’eremita di Annaya, in Libano. Dafné Gutierrez il giorno dopo aver visitato una reliquia del santo si sveglia con un forte prurito agli occhi e la sensazione di una forte pressione sulla testa e sulle orbite e alla luce diffusa di una lampada da comodino, grida stupita al marito: “posso vederti, posso vederti”.



    10/10/2017 12:33:00 LIBANO
    San Charbel, canonizzato 40 anni fa, un santo per tutto il Libano

    L’anniversario si è celebrato ieri nel suo villaggio natale. La sua canonizzazione fu momento di commozione per un Libano che usciva dalla guerra. San Charbel è un segno di unità. I suoi miracoli non hanno “né limiti geografici né frontiere religiose”.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®