13/02/2019, 08.02
THAILANDIA
Invia ad un amico

Bangkok, la principessa thai si scusa per la sua candidatura a premier

Ubolratana Mahidol, sorella del re, era la prima scelta del Thai Raksa Chart Party. Il partito ora rischia di essere sciolto: ha trascinato la monarchia in politica. La decisione non è ancora definitiva e le discussioni proseguiranno oggi.

Bangkok (AsiaNews/Agenzie) – Dopo l’esclusione dalla corsa a Primo ministro decisa dalla Commissione elettorale, la principessa Ubolratana Mahidol (foto) – sorella di re Maha Vajiralongkorn – si scusa per i “problemi” causati. Il 24 marzo prossimo, il Paese affronterà le prime elezioni generali da quando i militari hanno rovesciato l'amministrazione di Yingluck Shinawatra, nel maggio di cinque anni fa.

“Mi dispiace che la mia sincera intenzione di lavorare per il Paese e il popolo thai abbia causato simili problemi, che non avrebbero dovuto accadere in questa era”, si legge nella nota diffusa ieri sera su internet dalla principessa.

Ore prima, la Commissione elettorale aveva pubblicato la lista ufficiale dei candidati alle elezioni, dove non compariva il nome della 67enne Ubolratana Mahidol, che si presentava come unica scelta del Thai Raksa Chart Party. I membri della famiglia reale dovrebbero essere “al di sopra della politica” e quindi non possono “detenere alcun incarico”, aveva dichiarato l’organismo governativo.

Lo scorso 8 febbraio, a poche ore dall’annuncio della candidatura, re Maha Vajiralongkorn aveva letto una dichiarazione sulle frequenze radio dei canali di Stato in cui affermava: “Il coinvolgimento, in qualsiasi modo, di un membro di alto livello della famiglia reale in politica è in conflitto con le tradizioni, i costumi e la cultura del Paese. Pertanto, è considerato estremamente inappropriato”.

Nel frattempo, media locali riferiscono che la Commissione elettorale è intenzionata a chiedere alla Corte costituzionale di sciogliere il Thai Raksa Chart, accusato di aver trascinato la monarchia in politica. La decisione non è ancora definitiva e le discussioni proseguiranno oggi. Se la Corte fosse d'accordo, i 13 dirigenti del partito sarebbero esclusi dalla politica – dal voto e dalle candidature – per 10 anni o a vita.

Il Thai Raksa Chart è un partito leale all'ancora influente famiglia Shinawatra, che per anni ha dominato la scena politica thai. L'attuale primo ministro del Paese ed ex capo dell'esercito, Prayuth Chan-ocha, correrà come candidato del partito pro-militare Palang Pracharat. Gli analisti affermano che nelle prossime elezioni lo scontro principale sarà quello tra quest'ultima formazione politica ed i sostenitori di Thaksin Shinawatra, tycoon delle comunicazioni rovesciato da un colpo di Stato nel 2006 e costretto all'esilio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dopo le critiche del re, la principessa thai esclusa dalla corsa a premier
11/02/2019 12:35
Nelle prime elezioni dal golpe, in campo la principessa thai: è la prima volta di un reale
08/02/2019 10:24
Bangkok, anche gli elefanti bianchi sfilano in onore del nuovo re
07/05/2019 15:27
Malaysia, eletto il nuovo re: è Abdullah di Pahang
24/01/2019 10:42
Approvata legge sulla lesa maestà. Attivisti: ‘Colpito il dissenso’
03/02/2018 12:16