01/08/2016, 12.21
BANGLADESH
Invia ad un amico

Bangladesh, 30 morti per le alluvioni nel centro-nord. Migliaia di persone senza cibo

di Sumon Corraya

Interi villaggi sommersi dalle acque, campi distrutti. Numerosi fiumi stanno esondando. Direttore regionale Caritas: “Sono stato sulle rive del Brahmaputra e ho visto migliaia di persone in attesa dei soccorsi”. Il governo ha iniziato la distribuzione di cibo e l’invio di aiuti.

 

Dhaka (AsiaNews) – Almeno 30 persone sono morte a causa delle alluvioni che stanno colpendo la parte centrale e nordest del Bangladesh. Gli abitanti di 14 distretti sono da giorni alle prese con esondazione di fiumi e forti piogge monsoniche, che distruggono le case e i campi coltivati. Fonti governative comunicano che migliaia di abitazioni sono state spazzate via e centinaia di scuole sono chiuse per motivi di sicurezza. Molte persone si trovano senza cibo né aiuti.

Alam Miha, abitante del villaggio Rouha (vicino a Jamalpur), racconta: “L’alluvione è arrivata nella nostra casa cinque giorni fa e ha distrutto tutto il cibo che avevamo. Da quel momento nessuno è arrivato a portarci soccorso”. I media locali riportano che fra i deceduti ci sono almeno cinque bambini annegati nei torrenti alluvionali.

Nabakumar Chowdhury, ingegnere del Consiglio di sviluppo acquifero di Jamalpur, afferma che numerosi fiumi stanno esondando. Il Jamuna ha battuto il record del 1988 come altezza del corso d’acqua (112 cm). Mahfuzur Rahman, dipendente del Consiglio di Kurigam, fa sapere che il Brahmaputra scorre a 99 centimetri sopra la soglia di guardia, mentre il Dharala 88 centimetri oltre il segno rosso.

Il ministero per i Disastri ambientali ha iniziato la distribuzione di aiuti e l’invio di soccorsi, ma essi non sono sufficienti per le dimensioni dell’emergenza. Sahabuddin Khan, vice commissario del distretto Jamalpur, afferma: “Ogni giorno inviamo riso e cibi cotti nelle aree colpite dalle alluvioni. Ogni giorno ne inviamo di più”.

Denis C. Baskey, direttore regionale della Caritas a Rajshahi, racconta: “Abbiamo pianificato di portare aiuti nei distretti settentrionali. Io ho visitato Sirajgonj [sul fiume Brahmaputra ndr] e ho visto migliaia di persone in attesa dei soccorsi (v. foto). Abbiamo informato i nostri donatori e speriamo che presto riceveremo una risposta per dare sollievo a queste vittime”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina, oltre 500 morti per inondazioni e frane
24/06/2005
Assam: Morte 70 persone per le piogge monsoniche
14/07/2020 11:25
Card. Gracias: Sosteniamo l’impegno della Chiesa per le popolazioni colpite dai monsoni (Video)
24/08/2019 09:00
Bangladesh, aumentano le vittime dei monsoni. La Caritas si prepara all’emergenza
20/07/2019 10:18
Assam, monsoni: 7 milioni di persone colpite dalle inondazioni (Video)
22/07/2020 11:55