28 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/04/2017, 12.56

    BANGLADESH

    Bangladesh alluvionato: distrutto il raccolto di riso. Il governo ritarda gli aiuti della Caritas

    Sumon Corraya

    Le piogge incessanti hanno inondato cinque distretti. 300mila agricoltori sono allo stremo. Tutta la produzione di riso boro è danneggiata. Tonnellate di pesci morti per la carenza di ossigeno nelle acque. I contadini non sanno come ripagare i debiti e sfamare le famiglie.

    Dhaka (AsiaNews) – Circa 300mila agricoltori dell’area paludosa di Haor, nella parte nord-orientale del Bangladesh, sono allo stremo a causa delle incessanti piogge che da settimane si stanno abbattendo in cinque distretti dell’area. L’alluvione ha inondato i campi e distrutto il raccolto di riso di quest’annata. Le popolazioni locali, dedite da generazioni all’agricoltura e alla pesca, hanno perso ogni mezzo di sostentamento. Da loro giunge un grido di sofferenza, dal momento che i ricavati del raccolto sarebbero serviti per ripagare i prestiti chiesti alle banche e dare da mangiare alle famiglie. Le autorità di Dhaka hanno iniziato a distribuire aiuti per gestire l’emergenza. Ad AsiaNews Pintu William Gomes, manager dell’ufficio per la gestione dei disastri di Caritas Bangladesh, lamenta però che il braccio sociale della Chiesa cattolica “è pronto a portare soccorso alle popolazioni colpite dall’alluvione, ma il governo ancora non ci ha dato il permesso”.

    Le piogge hanno colpito i distretti di Moulovibazar, Habiganj, Sunamganj, Kishorganj e Netrokana appena prima il periodo di raccolta di quanto seminato. Nella zona di Haor, caratterizzata da un ecosistema acquitrinoso, vivono milioni di persone. L’area è famosa per la coltivazione del riso boro [la cui produzione va da ottobre a marzo, ndr], che qui frutta il 6% dell’intero volume nazionale di riso. L’alluvione non solo ha distrutto il raccolto di quest’anno, ma ha creato danni permanenti al 50% dei campi. Inoltre tonnellate di pesci sono morte a causa della mancanza di ossigeno nelle acque.

    Secondo gli agricoltori locali, le piogge battenti cadute nelle ultime settimane avrebbero rotto gli argini di alcune dighe. I contadini incolpano il governo di scarsa manutenzione e di corruzione dilagante tra i funzionari del Bangladesh Water Development Board, che avrebbe dovuto accertare la solidità del sistema di sbarramento e ripristinare eventuali danni. Dal canto suo, Anisul Islam Mahmud, ministro delle risorse idriche, oggi ha dichiarato che la crisi è dovuta alle precipitazioni eccezionali e non ai danni causati dallo straripamento delle dighe.

    Farid Uddin, un contadino di Moulovibazar, dichiara: “Ho perso il raccolto. Avevo chiesto un prestito alla banca, ma ora il mio riso è sott’acqua. Come farò a restituire i soldi?”. Mohammad Moyes, del distretto di Sunamganj, aggiunge: “Avrei dovuto tagliare il raccolto tra una settimana. Con il mio riso boro avrei sfamato la mia famiglia per un anno intero. Ora come procurerò il cibo per i miei familiari?”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/11/2016 11:36:00 VIETNAM
    Emergenza alluvione: Cattolici e Caritas Vietnam in prima linea negli aiuti

    Le abbondanti piogge cadute a ottobre nelle province centrali hanno lasciato una popolazione stremata. Mancano cibo e acqua corrente. Molte le parrocchie sommerse. Sacerdoti e vescovi distribuiscono cibo, sementi e mangime per il bestiame. La Caritas: “Costruiamo nuove case e diamo borse di studio ai ragazzi più poveri”.



    13/08/2016 11:17:00 BANGLADESH
    Caritas Bangladesh in aiuto degli alluvionati (Foto)

    I volontari cattolici hanno consegnato circa 50 euro e una busta con oggetti per l’igiene personale a 1650 famiglie. Il Paese deve fronteggiare le peggiori alluvioni degli ultimi 10 anni. Tre milioni di persone colpite, distrutte oltre 15mila case. Al via una campagna di informazione contro infezioni ed epidemie. 

     



    26/05/2016 15:41:00 SRI LANKA
    Alluvione in Sri Lanka: la Caritas distribuisce aiuti a sfollati e vittime

    Le piogge torrenziali hanno colpito 237mila persone, di cui circa 62mila costrette ad abbandonare le case. In tutto le vittime sono 102; gli sfollati vivono in 250 aree gestite dal governo. I vescovi hanno lanciato un appello alla solidarietà tra la popolazione. Le chiese hanno aperto le proprie strutture; cattolici e buddisti offrono i soldi raccolti per i propri compleanni e per la festa di Buddha.



    24/06/2017 09:29:00 BANGLADESH
    Dhaka, raddoppiato il prezzo del riso: milioni di poveri sopravvivono a fatica

    Il costo del cereale è aumentato per il crollo della produzione. Le coltivazioni distrutte dalle inondazioni. Nell’ultimo anno l’incremento del prezzo è stato del 42%. Dhaka importa dal Vietnam 250mila tonnellate di riso, ma ne ha perse 600mila.



    14/08/2015 MYANMAR
    Myanmar, l’alluvione non dà tregua: 103 morti, un milione e 300mila sfollati
    Gli Stati del centro-sud i più colpiti. A rischio le coltivazioni. Strade e ponti distrutti rendono difficile l’arrivo dei soccorsi e la valutazione dei danni. Governo e opposizione, insieme alla Chiesa, si appellano alla comunità internazionale. Aiuti da Paesi asiatici, Usa, Europa e Australia.



    In evidenza

    VATICANO-CINA
    ‘Grave preoccupazione’ della Santa Sede per mons. Shao Zhumin, sequestrato dalla polizia da oltre un mese

    Bernardo Cervellera

    Il vescovo di Wenzhou (Zhejiang) sarebbe sottoposto a lavaggio di cervello per farlo aderire all’Associazione patriottica. Mons. Shao appartiene alla comunità sotterranea. È la prima volta in tre anni - da quando sono ripresi di dialoghi Cina-Santa Sede - che la Sala Stampa si esprime su un vescovo arrestato. Il dolore dei fedeli per il troppo silenzio. Per mons. Shao aveva parlato anche l’ambasciatore tedesco a Pechino, Michael Clauss. L’invito a pregare per mons. Shao e per “il cammino della Chiesa in Cina”.


    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®