03/11/2014, 00.00
BANGLADESH
Invia ad un amico

Bangladesh: suore di Madre Teresa al fianco delle ragazze madri, contro l'aborto

di Sumon Corraya
Ogni mese le Missionarie della Carità aiutano centinaia di giovani a portare avanti gravidanze indesiderate, frutto di stupri o relazioni illecite. L'importanza di promuovere una cultura della vita e una sessualità consapevole. Un uomo musulmano: "Grazie alle suore di Madre Teresa ho imparato che devo rispettare mia moglie".

Dhaka (AsiaNews) - Contrastare l'aborto sostenendo le ragazze madri del Bangladesh, insegnando loro il valore della famiglia e la cultura della vita. È una delle attività pastorali più pressanti per le suore di Madre Teresa presenti nel Paese asiatico. Ogni mese infatti le Missionarie della Carità accolgono centinaia di giovani, rimaste incinta in seguito a stupri o a relazioni illecite. Molte si sentono spaesate e pensano all'interruzione di gravidanza come unica soluzione al loro "problema".

Per discutere di questo fenomeno, le religiose della parrocchia di Luxmibazar a Dhaka (la capitale), hanno organizzato un laboratorio il 31 ottobre scorso, a cui hanno partecipato 200 persone, tra cristiani, musulmani e indù. La comunità conta oltre 6mila cattolici, il 95% dei quali si è trasferito da altre diocesi per lavorare nell'area industriale della città.

Suor Maria Cor, organizzatrice del seminario, spiega: "Giorno dopo giorno aumentano le famiglie in crisi, soprattutto tra i lavoratori migranti. Molti di loro sono coinvolti in aborti, relazioni sessuali illecite o separazioni". Le prime vittime sono le ragazze. Le suore di Madre Teresa le accolgono nelle loro strutture, offrendo sostegno morale e psicologico, per aiutarle a portare avanti la gravidanza.

Anche gli uomini - e non solo quelli cattolici - beneficiano del servizio reso dalla Missionarie. È il caso di Miraj, un uomo musulmano. "Nessuno - racconta ad AsiaNews - mi ha mai parlato della sessualità, del suo valore e della sua importanza nella vita familiare. Grazie alle suore, ho imparato che devo ascoltare mia moglie, rispettarla e comprendere le sue esigenze".

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Le suore di Từ Phong, che salvano le ragazze madri dall’aborto
07/03/2016 11:07
Redentoristi di Saigon: aiutiamo i reduci, abbandonati da 41 anni
03/02/2016 12:20
Mumbai: La Chiesa indiana è sempre a favore della vita
09/04/2019 12:22
Jharkhand, nuova stretta sulle Ong cristiane. Vescovo di Ranchi: un attacco alla Chiesa
31/05/2019 12:53
Corte suprema lascia in carcere una suora di Madre Teresa. Sr. Prema: ‘Preghiamo per tutti’
01/02/2019 12:37