08/11/2017, 11.22
INDIA
Invia ad un amico

Calcutta, il tribunale condanna un bangladeshi per lo stupro di un’anziana suora

di Nirmala Carvalho

La superiora del convento delle Religiose di Gesù e Maria di Ranaghat è stata violentata nel marzo 2015. La suora aveva tentato di impedire un furto. I ladri hanno dissacrato la cappella del convento. Quattro bangladeshi e un indiano condannati per furto e cospirazione criminale.

Calcutta (AsiaNews) – Il tribunale di Calcutta ha condannato un cittadino bangladeshi per lo stupro dell’anziana superiora del convento delle Religiose di Gesù e Maria di Ranaghat, in West Bengal. La violenza sessuale si è consumata il 13 marzo 2015, durante una rapina da parte di un gruppo composto da circa otto persone. Il giudice Kumkum Sinha ha definito l’incidente come una “vergogna” per uno Stato – come il West Bengal – diventato famoso per l’esempio di Madre Teresa nel servizio amorevole verso i poveri.  

La sentenza è stata pronunciata ieri e l’ammontare della pena verrà reso noto oggi. All’epoca dell’aggressione, la suora aveva 72 anni. Un gruppo armato ha fatto irruzione nel convento, abitato dalle suore che gestiscono la scuola locale (molto rispettata dalla popolazione). Dopo aver immobilizzato la guardia di sicurezza, i malviventi hanno trovato una cassetta con del denaro. Intervenuta sul posto, la superiora ha cercato di fermarli ma è stata stuprata. In seguito i criminali hanno derubato e dissacrato la cappella del convento.

Le indagini hanno accertato la colpevolezza di sei uomini. Si tratta di cinque bangladeshi e un indiano, Gopal Sarkar, reo di aver nascosto i complici nella sua abitazione. I cittadini del Bangladesh sono: Milan Kumar Sarkar, Ohidul Islam, Mohd Selim Sheikh, Khaledar Rahman e Nazrul Islam. Quest’ultimo è l’unico per il quale è stato accertato il crimine di stupro, mentre per tutti gli arrestati è stata addebitata l’accusa di furto e di cospirazione criminale.

All’inizio delle indagini il processo si svolgeva nel tribunale locale di Ranaghat. Nel maggio 2016 l’Alta corte di Calcutta ha deciso di trasferire la competenza al tribunale della sessione di Calcutta, accettando la richiesta delle tre suore del convento e della superiora violentata. Le suore hanno chiesto il trasferimento per paura di essere identificate durante il dibattimento in aula. Esse hanno detto di temere per la propria vita per il fatto che gli accusati avrebbero legami con altri malviventi nella località di Ranaghat.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
West Bengal, ergastolo per lo stupratore di un’anziana suora
09/11/2017 08:39
Card. Gracias: Spregevole, immorale e depravato l'attacco alle suore di Ranagath
16/03/2015
Arcivescovo di Calcutta: addolorati per il vandalismo contro la chiesa di san Luca
07/06/2017 08:56
West Bengal, arrestati quattro uomini per lo stupro della superiora delle Religiose di Gesù e Maria
02/04/2015
West Bengal, violentata un'anziana suora. Fedeli marciano per chiedere giustizia
14/03/2015