24 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 10/08/2012, 00.00

    INDONESIA – AUSTRALIA

    Canberra soccorre oltre 200 profughi salpati dalle coste indonesiane



    Tutti cercano asilo politico in territorio australiano. A bordo dell’imbarcazione, intercettata al largo dell’isola di Natale, cittadini provenienti da Sri Lanka, Iran, Afghanistan e Pakistan. Polemiche in Australia sulle condizioni dei mezzi usati per il pattugliamento. Nel 2012 accolti più di 7mila rifugiati.

    Jakarta (AsiaNews/Agenzie) - Le autorità di Canberra hanno soccorso oltre 200 profughi, partiti dalle coste indonesiane in cerca di un rifugio e asilo politico sul territorio australiano. È quanto confermano fonti ufficiali del Paese, secondo cui le navi stanno affrontando una vera e propria emergenza nel tentativo di contenere l'ondata di boat-people. Per completare in tempo le operazioni di recupero i mezzi della marina hanno dovuto spingere al massimo i motori, riuscendo infine a recuperare circa 211 persone che vagavano nei pressi dell'isola di Natale, in acque indonesiane, attraverso una rotta utilizzata per raggiungere - non senza enormi rischi - le coste dell'Australia.

    Chris Bowen, ministro australiano dell'Immigrazione, conferma che "l'imbarcazione è stata soccorsa dalla marina dell'Australia" perché aveva incontrato "enormi difficoltà". Quello di oggi sarebbe la più vasta operazione di recupero, per numero di persone contenute a bordo di un unico mezzo. Finora sarebbero almeno 7mila i boat-people capaci di raggiungere nel 2012 le coste dell'Australia, per un totale di 108 imbarcazioni. Un numero già sin d'ora superiore al record registrato nel 2010 con 6.555 sbarchi; lo scorso anno sono arrivati 4.565 profughi.

    Fra le nazionalità presenti a bordo, secondo il ministro di Canberra, vi sarebbero cittadini dello Sri Lanka, dell'Iran, Afghanistan e Pakistan.

    Intanto divampa la polemica in Australia sui mezzi usati per soccorrere i profughi. A bordo sarebbero emersi danni e fratture vicino al motore e nella plancia. Non è da escludere che le autorità aprano un'inchiesta e sia dato l'ordine di verificare tutte e 14 le imbarcazioni facenti parte della flotta.

    Le acque che separano l'Indonesia dall'isola di Natale sono una rotta assai battuta da profughi e richiedenti asilo politico, che transitano attraverso l'Indonesia e con l'aiuto di trafficanti privi di scrupoli cercano di arrivare con ogni mezzo in Australia. Il continente è una meta ambita per persone comuni, perseguitati, prigionieri politici in fuga da aree povere o teatro di guerra. Le barche utilizzate per il trasporto sono però inadeguate, sovraffollate e in condizioni pessime tanto da metterne a rischio la navigazione. Nel dicembre 2010 a largo dell'isola sono morte 50 persone nell'affondamento del loro battello.

     

     

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/02/2009 THAILANDIA – INDONESIA
    Salvi i 198 profughi Rohingya abbandonati dalla Thailandia in mare aperto
    I rifugiati hanno vagato per tre settimane senza acqua né cibo; altri 22 sono morti. Le autorità thailandesi avevano negato il visto di ingresso, abbandonandoli a bordo di un barcone senza motore. Un comitato thai denuncia un traffico di vite umane dietro il dramma dei profughi: essi preferiscono la morte piuttosto che tornare in Myanmar.

    04/02/2009 THAILANDIA
    Bangkok respinge le accuse di maltrattamento ai danni dei Rohingya
    Il ministro thailandese degli Esteri chiede che siano verificate le testimonianze dei profughi e attendere i risultati di una inchiesta del governo indonesiano. Sui profughi pende la minaccia del traffico internazionale di vite umane.

    05/02/2009 THAILANDIA
    Proposta di un vertice inter-asiatico per risolvere la crisi Rohingya
    Thailandia, Myanmar e Bangladesh non riconosco il diritto della minoranza etnica musulmana a vivere sul proprio territorio. Per il rappresentate dei Rohingya in Thailandia le ferite sui corpi dei profughi sono da imputare all’esercito birmano.

    18/05/2013 VIETNAM - AUSTRALIA
    A 40 anni dalla guerra, tornano i boat-people vietnamiti in fuga da regime e povertà
    Nei primi mesi del 2013 almeno 450 persone hanno lasciato il Paese su imbarcazioni di fortuna, in direzione Australia. Un numero superiore al totale registrato negli ultimi cinque anni e un fenomeno in continua crescita. Ma Canberra è raro che riconosca loro lo status di rifugiati e Hanoi non li rivuole.

    20/05/2015 INDONESIA - ASIA
    Emergenza boat-people, centinaia di migranti soccorsi al largo delle coste di Aceh
    Questa mattina almeno 426 persone, in maggioranza provenienti dal Myanmar, sono stati recuperati da pescatori locali. Una di queste navi era in mare aperto da settimane, le persone a bordo malate e denutrite. Parziale marcia indietro di Malaysia e Indonesia sui respingimenti. Anche il Myanmar pronto a collaborare per risolvere la crisi Rohingya.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®