29/04/2016, 13.48
INDIA
Invia ad un amico

Card. Gracias: Dolore per l’attacco a mons. Gallela, campione dei poveri

di card. Oswald Gracias

L’arcivescovo di Mumbai e presidente della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche condanna l’assalto contro il vescovo di Cuddapah e chiede alle autorità un intervento rapido e deciso: “Preghiamo affinché Dio converta il cuore di chi lo ha aggredito”. Il vescovo “impegnato da sempre per gli emarginati e per l’affermazione delle donne”.

Mumbai (AsiaNews) – Siamo profondamente rattristati da questo attacco sacrilego compiuto contro mons.  Prasad Gallela, cui assicuriamo tutto il nostro sostegno e le nostre preghiere. La Chiesa indiana si appella alle autorità, affinché trovi al più presto i colpevoli di questo attacco. Il vescovo è stato rapito il 25 aprile, di pomeriggio, mentre era come sempre impegnato nel servizio disinteressato alla sua diocesi di Cuddapah. Attraverso il suo ministero di pastore instancabile ha dato speranza ance ai disperati.

Senza alcuna discriminazione, mons. Gallela ha sempre molto aiutato i più poveri tra i poveri e le comunità trascurate dal sistema delle caste, ancora molto radicato in India. Se nascono in povertà, hanno poche possibilità di cambiare vita: il vescovo era di ritorno da una funzione religiosa nel suo distretto, egli era in missione proprio per loro.

Nella diocesi di Cuddapah vivono 5,8 milioni di persone, tra cui 80mila cattolici. Le 56 parrocchie della zona sono servite da due sacerdoti che celebrano la Messa nella “stazione centrale” e visitano i villaggi per amministrare i sacramenti. Questo attacco, compiuto di rientro da questo servizio, provoca dolore.

Mons. Gallela si è sempre preoccupato per i poveri e per le donne: uno degli impegni maggiori del suo ministero è stato a favore dell’affermazione della donna. Poiché la maggior parte delle ragazze nell’India rurale non frequenta la scuola oltre i 15 anni di età, la diocesi offre un programma di formazione di 11 mesi che culmina con il dono di una macchina per cucire dal valore di 100 dollari. In questo modo si permette alla ragazza di potersi guadagnare da vivere.

Fra gli altri programmi, nella sua diocesi spiccano quelli sanitari per i poveri e quelli per i più piccoli, così come i programmi di nutrizione e di salute generale. Questo attacco è causa di immensa tristezza per la Chiesa in India. Preghiamo per il recupero rapido del vescovo e affinché l'amore misericordioso di Dio possa toccare e convertire i cuori di coloro che hanno perpetrato questo assalto sacrilego.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
India, papa Francesco accetta le dimissioni del vescovo di Cuddapah
11/12/2018 08:56
Gesuita dalit ai vescovi: La Chiesa indiana discrimina i dalit
19/05/2016 15:36
Andhra Pradesh, indagini concluse sul rapimento del vescovo: tre sacerdoti arrestati
05/05/2016 14:29
Andhra Pradesh: un vescovo cattolico rapito e malmenato per ore
29/04/2016 09:00
Bangalore, missionari salesiani aggrediti in pieno giorno
26/07/2006