23 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 26/06/2015, 00.00

    INDIA

    Card. Gracias: Vergogna nazionale lo stupro di una suora cattolica

    Nirmala Carvalho

    La religiosa salesiana aggredita una settimana fa in Chhattisgarh ha confermato di essere stata violentata. A volto coperto e sostenuta da leader cristiani e attivisti per i diritti umani, la suora ha raccontato ai giornalisti l’aggressione. Arcivescovo di Mumbai: “Le donne trattate come un oggetto, e questo è un male sociale in crescita. Urgente che tutta la società lavori per porre fine a questa discriminazione e svalutazione”.

    Mumbai (AsiaNews) – È stata stuprata la suora cattolica aggredita il 20 giugno scorso a Raipur, in Chhattisgarh. Lo ha confermato lei stessa ieri, raccontando quanto le è accaduto in una conferenza stampa, a cui ha partecipato a volto coperto. Contattato da AsiaNews, il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai e presidente del Consiglio dei vescovi cattolici di rito latino in India (Ccbi), ha dichiarato: “Apprendo con profondo dolore della violazione subita da una nostra religiosa. È una vergogna nazionale e una disgrazia che le nostre donne siano abusate e stuprate”.

    In un primo momento, la polizia aveva messo in dubbio che la religiosa, salesiana delle Missionarie di Maria Immacolata, avesse subito violenza sessuale. Tuttavia la suora, 47 anni, ha confermato di non aver mai detto negato di essere stata stuprata.

    Sostenuta da leader cristiani e attivisti per i diritti umani, con coraggio la religiosa ha raccontato ai giornalisti il suo stupro. Due uomini a volto coperto sono entrati nella sua stanza al Christ Help Centre (Khrist Sahay Kendre) intorno all’1:30 del mattino. Quando lei ha chiesto loro se volevano soldi, hanno replicato: “Vogliamo qualcosa di più”. Uno di loro l’ha bloccata, mentre l’altro la costretta a ingoiare delle droghe e l’ha imbavagliata con uno straccio. I due poi l’hanno legata al letto con il suo sari e hanno usato una sciarpa per legarle le mani, prima di usarle a turno violenza.

    La suora, originaria del Kerala, era sola al momento dell’aggressione. È stata trovata il giorno seguente in stato di incoscienza dalla sua superiora, preoccupata per non aver ricevuto risposta alle sue chiamate.

    “Sono addolorato – afferma il card. Gracias ad AsiaNews – che questo sia accaduto a una donna consacrata, che ha dedicato la sua vita a Dio. La nostra suora è stata violata in un dispensario medico, il luogo dove ogni giorno offre i suoi servizi per sanare le ferite delle persone”.

    “Da decenni – sottolinea – la Chiesa cattolica in India lavora senza sosta per l’emancipazione delle bambine e per migliorare la dignità delle donne, attraverso i nostri apostolati educativi, sanitari e sociali. È straziante vedere come varie forze sociali coltivano la misoginia e formano idee sulla dominazione maschile e la svalutazione delle donne, [comportamenti] che possono normalizzare un atteggiamento abusivo”.

    Secondo il porporato “l’oggettivazione delle donne è un male sociale in crescita. Incredibilmente, la società minimizza e banalizza tutte le forme di violenza sulle donne, perfino prima della loro nascita [aborti selettivi femminili, ndr]. È urgente ed essenziale che leader politici e religiosi, agenzie governative, istituti educativi e sanitari, polizia, organi di stampa, Ong e società civile si impegnino tutti insieme per porre fine a questa discriminazione e svalutazione delle ragazze e delle donne. Per dare inizio a un’era illuminata, dove le donna possano rivendicare la giusta dignità che spetta loro”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/01/2017 09:17:00 INDIA
    Card. Gracias: Grave ingiustizia l’assoluzione dei presunti stupratori di una suora cattolica

    I due malviventi accusati di aver drogato, legato e abusato una suora in Chhattisgarh sono sati rilasciati “per mancanza di prove”. Arcivescovo di Mumbai: “Sfideremo il verdetto in appello”. Le scarse percentuali di condanne sono un pericolo sia per le vittime che per la società.



    16/07/2013 INDIA
    Card. Gracias: Lo stupro sulla suora dell’Orissa è terrorismo contro l’umanità
    Il presidente della Conferenza episcopale indiana (Cbci) condanna la violenza di gruppo contro una religiosa, appartenente alle suore Francescane missionarie di san Giuseppe. Il porporato critica “l’apatia delle agenzie governative e la lentezza della macchina della giustizia”, percepita come “uno svilimento delle vittime.

    24/08/2015 INDIA
    Chhattisgarh: gravi mancanze nelle indagini per lo stupro della suora cattolica
    La denuncia è della National Human Rights Commission. La polizia potrebbe aver compromesso le indagini in modo irreparabile. La vittima non è stata tutelata e non ha avuto sostegno psicologico e legale. Dichiarazioni “affrettate e inaffidabili” alla stampa.

    05/01/2017 08:49:00 INDIA
    Chhattisgarh, assolti i due malviventi accusati dello stupro di una suora cattolica

    La missionaria del Kerala è stata drogata e abusata nel giugno 2015. I leader cristiani hanno denunciato fin da subito le gravi mancanze nella conduzione delle indagini. Il processo potrebbe essere stato compromesso dalla negligenza degli inquirenti.



    22/06/2015 INDIA
    Chhattisgarh, aggredita e molestata una suora cattolica
    La missionaria salesiana di Maria immacolata è stata trovata legata e in stato di incoscienza nella sua stanza. La polizia dubita che il movente dell’aggressione sia quello della rapina. Vescovo ausiliare di Ranchi: “Crimine contro la dignità delle donne dell’India”.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    CINA-GERMANIA
    L’ambasciatore tedesco chiede alla Cina la liberazione di mons. Shao Zhumin



    In una dichiarazione ufficiale sul sito dell’ambasciata, Michael Clauss chiede che al vescovo di Wenzhou, sequestrato, sia data piena libertà di movimento. Preoccupazioni espresse anche per le bozze dei nuovi regolamenti sulle attività religiose, che decretano la fine delle comunità sotterranee. E’ la prima volta dopo un decennio che un ambasciatore europeo chiede la liberazione di un vescovo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®