20 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 22/06/2015, 00.00

    INDIA

    Chhattisgarh, aggredita e molestata una suora cattolica

    Nirmala Carvalho

    La missionaria salesiana di Maria immacolata è stata trovata legata e in stato di incoscienza nella sua stanza. La polizia dubita che il movente dell’aggressione sia quello della rapina. Vescovo ausiliare di Ranchi: “Crimine contro la dignità delle donne dell’India”.

    Mumbai (AsiaNews) – Una suora cattolica di 47 anni è stata aggredita e molestata da un gruppo di uomini nella notte del 19 giugno scorso al Krist Sahaya Kendra, una casa di cura di Raipur (Chhattisgarh). La religiosa, appartenente alle Missionarie salesiane di Maria Immacolata (Smmi), è stata trovata legata, incosciente e seminuda nelle prime ore del mattino del 20 da altre due ragazze che vivono con lei nel centro.

    La suora si trova ora ricoverata in un ospedale dello Stato. La polizia sta indagando e ha assegnato a due poliziotte il compito di interrogare la vittima, per aiutarla a ricostruire l’aggressione.

    Non è ancora chiaro se abbia subito una violenza sessuale oppure no. La religiosa si trova ancora in stato confusionale a causa del trauma. Secondo la sua prima testimonianza, due uomini a volto coperto sarebbero entrati nella sua stanza in cerca di denaro e oggetti di valore. Non trovando nulla, l’avrebbero aggredita. Tuttavia, la polizia ha rinvenuto 25mila rupie in una credenza della sua stanza, mettendo in dubbio che una rapina possa essere stato il movente dell’attacco.

    Mons. Theodore Mascarenhas, vescovo ausiliare di Ranchi (Jharkhand), afferma ad AsiaNews: “Questo non è solo un crimine contro una suora cristiana. È un crimine contro la dignità delle donne dell’India. Esso dimostra una totale mancanza di rispetto per le nostre madri, le nostre sorelle e le nostre figlie. Ma, soprattutto, questi eventi ci allarmano come cittadini di una grande nazione, che per tradizione è conosciuta per la sua tolleranza religiosa”.

    Il presule, ex funzionario del Pontificio consiglio per la cultura, sottolinea: “Sono così triste che l’immagine dell’India nel mondo sia macchiata a causa di questi crimini incontrollati. Ci si può solo chiedere dove siano finite le promesse del governo, dal momento che sembra sempre più debole o perfino insensibile. Per il suo bene è tempo che il governo si svegli dal letargo e dalla sua indifferenza. Vogliamo protezione per tutti quelli che sono vulnerabili nel nostro Paese. Non vogliamo sentire ancora che si tratta di piccoli criminali. E, se anche fosse così, un governo che non riesce a fermare questi criminali è esso stesso meschino”.

    Sajan George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), dichiara ad AsiaNews: “Il Gcic condanna l’aggressione a questa suora nei termini più forti, è un gesto disumano e orribile. Questo sordido episodio non è isolato e la lentezza della macchina della giustizia aggrava il trauma e contribuisce e perpetrare questo male”. “Nel nostro Paese – sottolinea – se da una parte le donne vengono venerate come divinità, dall’altra nella società sono svalutate e indebolite nella loro dignità e sicurezza”.

    Attraverso un comunicato ufficiale, la Conferenza episcopale dell’India (Cbci) ha esortato “il governo del Chhattisgarh e il governo centrale ad agire con rapidità per catturare i colpevoli coinvolti in questo crimine odioso e a fornire adeguata sicurezza e protezione ai missionari cristiani, il cui servizio indefesso per i poveri è stato ampiamente acclamato da tutta la società civile indiana”.

    “Simili episodi di violenza sulle minoranza, e in particolare sulle donne, offusca l’immagine del nostro Paese nella comunità internazionale, oltre a porre serie domande su quanto siano al sicuro oggi in India le minoranze”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/06/2015 INDIA
    Card. Gracias: Vergogna nazionale lo stupro di una suora cattolica
    La religiosa salesiana aggredita una settimana fa in Chhattisgarh ha confermato di essere stata violentata. A volto coperto e sostenuta da leader cristiani e attivisti per i diritti umani, la suora ha raccontato ai giornalisti l’aggressione. Arcivescovo di Mumbai: “Le donne trattate come un oggetto, e questo è un male sociale in crescita. Urgente che tutta la società lavori per porre fine a questa discriminazione e svalutazione”.

    24/08/2015 INDIA
    Chhattisgarh: gravi mancanze nelle indagini per lo stupro della suora cattolica
    La denuncia è della National Human Rights Commission. La polizia potrebbe aver compromesso le indagini in modo irreparabile. La vittima non è stata tutelata e non ha avuto sostegno psicologico e legale. Dichiarazioni “affrettate e inaffidabili” alla stampa.

    07/01/2017 09:17:00 INDIA
    Card. Gracias: Grave ingiustizia l’assoluzione dei presunti stupratori di una suora cattolica

    I due malviventi accusati di aver drogato, legato e abusato una suora in Chhattisgarh sono sati rilasciati “per mancanza di prove”. Arcivescovo di Mumbai: “Sfideremo il verdetto in appello”. Le scarse percentuali di condanne sono un pericolo sia per le vittime che per la società.



    19/04/2016 09:07:00 INDIA
    Chhattisgarh, nuovo attacco ai pentecostali: aggredito un pastore e la moglie incinta

    Gli aggressori non sono stati ancora identificati, ma con ogni probabilità sono indù. Essi hanno malmenato la famiglia e costretto a cantare “Jai Sri Ram”, cioè “Vittoria al dio Ram”. Poi hanno bruciato la chiesa e gettato benzina anche sui cristiani. Di recente è avvenuto un attacco simile contro un altro gruppo pentecostale. Nello Stato vige la legge anti-conversione e tanti consigli locali hanno messo al bando ogni manifestazione religiosa non indù.



    05/01/2017 08:49:00 INDIA
    Chhattisgarh, assolti i due malviventi accusati dello stupro di una suora cattolica

    La missionaria del Kerala è stata drogata e abusata nel giugno 2015. I leader cristiani hanno denunciato fin da subito le gravi mancanze nella conduzione delle indagini. Il processo potrebbe essere stato compromesso dalla negligenza degli inquirenti.





    In evidenza

    VATICANO-CINA-HONG KONG
    L’articolo del card. Tong sul dialogo Cina-Santa Sede fra gioia e sgomento

    Bernardo Cervellera

    L’ottimismo del vescovo di Hong Kong sul cambiamento del metodo delle nomine episcopali e sulla funzione dell’Associazione patriottica. Ma non è chiaro se è un cambiamento nei fatti o solo nominalistico, nelle parole. I vescovi sotterranei sono patriottici e amano il loro Paese, ma il Partito li sospetta. Libertà “essenziale” nelle nomine episcopali, ma i vescovi non sono liberi di svolgere il loro ministero. Vescovi patriottici controllati nelle loro visite con membri della Chiesa universale. Le “cimici” (microfoni nascosti) negli uffici episcopali.


    HONG KONG-CINA-VATICANO
    Card. Tong: Il futuro del dialogo Sino-Vaticano dal punto di vista ecclesiologico

    Card. John Tong

    Il cardinale di Hong Kong spiega i passi in cui si desidera far muovere il dialogo fra Cina e Santa Sede. A tema la funzione del papa nelle nomine dei vescovi; il cambiamento di visione nell’Associazione patriottica; la possibile integrazione dei vescovi sotterranei nella conferenza episcopale.  Il nuovo articolo a firma  del card. John Tong, dopo quello di alcuni mesi fa su “Comunione della Chiesa in Cina con la Chiesa universale”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®