17 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/07/2017, 12.56

    VATICANO

    Card. Sarah: Garantire la genuinità del pane e del vino per l’eucaristia



    Lettera della Congregazione per il culto divino. I vescovi devono vigilare che il materiale per la celebrazione siano validi: pane di frumento e vino di uva. Le eccezioni per i celiaci e per chi non beve vino, ma può bere mosto. La verifica è necessaria perché oggi questi prodotti vengono venduti anche in supermercati e via internet.

    Città del Vaticano (AsiaNews) - La “genuinità della materia eucaristica”, ossia che il pane e il vino per l’eucarestia siano davvero pane di frumento azzimo e vino di uva, è una questione importante su cui i vescovi devono “vigilare” perché vengano “garantite” da produttori e distributori. È il tema di una lettera a firma del card. Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, che “per incarico del Santo Padre Francesco”, è stata diffusa oggi dalla Sala stampa della Santa Sede.

    La “vigilanza” è divenuta necessaria perché mentre in passato vi erano congregazioni religiose che si preoccupavano di produrre ostie e vino per la messa, oggi tali prodotti “si vendono anche nei supermercati, in altri negozi e tramite internet”, lasciando “dubbi circa la validità della materia eucaristica”.

    Le lettera ricorda che “il pane utilizzato nella celebrazione del santo Sacrificio eucaristico deve essere azzimo, esclusivamente di frumento e preparato di recente, in modo che non ci sia alcun rischio di decomposizione. Ne consegue, dunque, che quello preparato con altra materia, anche se cereale, o quello a cui sia stata mescolata materia diversa dal frumento, in quantità tale da non potersi dire, secondo la comune estimazione, pane di frumento, non costituisce materia valida per la celebrazione del sacrificio e del sacramento eucaristico. È un grave abuso introdurre nella confezione del pane dell’Eucaristia altre sostanze, come frutta, zucchero o miele”.

    A sua volta, “il vino utilizzato nella celebrazione del santo Sacrificio eucaristico deve essere naturale, del frutto della vite, genuino, non alterato, né commisto a sostanze estranee. [...] Con la massima cura si badi che il vino destinato all’Eucaristia sia conservato in perfetto stato e non diventi aceto”.

    Sono previste eccezioni. Ad esempio, per coloro che sono celiaci, si può utilizzare “ostie parzialmente prive di glutine”, ma non totalmente esenti; e invece del vino si può utilizzare il mosto, purché sia garantito come “succo d'uva, sia fresco sia conservato sospendendone la fermentazione tramite procedure che non ne alterino la natura (ad es. congelamento)”.

    La lettera suggerisce alle diverse conferenze episcopali di trovare il modo - attraverso congregazioni religiosi o enti competenti - di garantire la genuinità della “produzione, conservazione e vendita del pane e del vino per l’Eucaristia in un dato Paese e in altri Paesi in cui vengano esportati”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/08/2012 VATICANO
    Papa: Gesù, Pane di vita, non era un Messia che aspirasse a un trono terreno
    All'Angelus, Benedetto XVI spiega che Gesù non cerca consensi, ma provoca i discepoli a una decisione, ad accoglierlo nella fede, senza scandalizzarsi della sua umanità, unendosi a Lui in modo personale e profondo. Riscoprire l'Eucaristia, "che esprime tutta l'umiltà e la santità di Dio: il suo farsi piccolo, frammento dell'universo per riconciliarlo interamente nell'amore".

    23/08/2015 VATICANO
    Papa: Chi è Gesù per me. In silenzio, ognuno risponda nel suo cuore. Appello per la pace in Ucraina
    All’Angelus, papa Francesco invita tutti per tre volte a farsi la domanda su “Chi è Gesù per me?”.”Tutto quello che abbiamo nel mondo non sazia la nostra fame d’infinito. Abbiamo bisogno di Gesù”. La fedeltà a Dio è “fedeltà a una persona… E questa persona è Gesù”. Appello per la pace nell’Ucraina orientale.

    02/10/2005 Vaticano – Sinodo sull'Eucaristia
    Angelus: Eucaristia, forza della missione di Francesco Saverio e di Teresa di Lisieux


    05/10/2005 VATICANO-SINODO SULL'EUCARISTIA
    Sinodo: il declino della confessione allontana dalla Chiesa
    Necessità di rilanciare la riconciliazione, centralità eucaristica e una più equa distribuzione del clero i temi affrontati durante i lavori. Si è parlato anche di comunione ai divorziati risposati.  

    04/10/2005 VATICANO-SINODO SULL'EUCARISTIA
    La centralità dell'Eucaristia nella relazione del card. Scola




    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®