21/06/2005, 00.00
FILIPPINE-VATICANO
Invia ad un amico

Cardinale Jaime Sin: "Portare Cristo nella politica" (scheda biografica)

Manila (AsiaNews) – E' morto il cardinale Jaime Lachica Sin, "divino comandante in capo" delle Filippine. L'eminente prelato è venuto meno questa mattina presto (ora delle Filippine) nel Centro medico Cardinale Santos a Manila per blocco renale, a 77 anni, dopo due giorni di cure intensive.

Conosciuto in campo internazionale come un instancabile difensore della democrazia, il Cardinale Sin si era ritirato nel 2003 dopo avere guidato con decisione per quasi 30 anni gli 80 milioni di cattolici filippini. In tutto questo periodo Sin ha svolto un ruolo fondamentale nella turbolenta politica del paese, specie nella deposizione di Ferdinando Marcos, per molto tempo dittatore. Quando era vescovo e poi arcivescovo di Manila, il Cardinale Sin fu un aperto critico della legge marziale imposta da Marcos e fece uso della sua influenza anche per difendere i diritti dei poveri.

Nel 1986 il Cardinale Sin guidò le pacifiche proteste che portarono alla caduta di Marcos. Nel 2001 svolse un identico ruolo, quando chiamò la popolazione in piazza per chiedere la fine del corrotto governo di Joseph Estrada. Proprio per la sua capacità di farsi seguire dalla gente guadagnò il soprannome di "divino comandante in capo". Anche dopo il ritiro, il Cardinale Sin è rimasto un importante sostenitore dell'attuale presidente Gloria Arroyo, che ne piange la morte e lo descrive come un "uomo benedetto che è sempre riuscito a tenere unita la popolazione durante le fondamentali battaglie contro la tirannia e il male".

Il Cardinale Sin ha sempre ritenuto che la religione ha un importante ruolo nelle vicende di uno stato, convinzione che ha sottolineato in occasione della cerimonia per il suo ritiro: "Il mio dovere è portare Cristo nella politica. La politica senza Cristo è la massima disgrazia della nazione."

Strenuo oppositore della politica per il controllo delle nascite, il Cardinal Sin organizzò dimostrazioni di protesta contro il tentativo dello stato di controllare la crescita della popolazione. Nell'agosto 1994 radunò centinaia di migliaia di persone in una marcia di protesta contro la politica statale che incoraggiava l'uso di profilattici e pillole anticoncezionali.

Il Cardinal Sin nacque nelle Filippine, nell'isola di Panay, il 31 agosto 1928, 14mo di 16 figli. Fu ordinato sacerdote nel 1954, divenne vescovo nel 1967 e arcivescovo nel 1974.  Fu nominato cardinale nel 1976, all'età di 47 anni, divenendo il più giovane membro del Collegio dei cardinali. I suoi genitori erano cinesi e visitò 2 volte la sua terra d'origine. Nel 1995 riuscì a portare un gruppo di cattolici cinesi a Manila per partecipare alle celebrazioni per la Giornata mondiale della gioventù presiedute dal Papa Giovanni Paolo II. Era la prima volta che i cattolici cinesi hanno avuto il permesso di partecipare a un incontro guidato dal Papa.

Il Cardinale Sin ha anche creato l'Istituto missionario San Lorenzo, a Manila. Esso cura la preparazione di sacerdoti missionari per l'apostolato verso i cinesi, non solo nelle Filippine ma in tutto il mondo.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Speranze e delusioni a 24 anni dalla Rivoluzione dei rosari
24/02/2010
È morta Cory Aquino, la prima donna presidente in Asia e simbolo della democrazia
01/08/2009
Mons. Cruz: il card. Sin, “un uomo più grande della vita”
21/06/2005
Filippine: celebrati i funerali del cardinal Sin
28/06/2005
Il cardinale Sin celebra sabato il suo Giubileo d'oro
01/04/2004