23/05/2014, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Cina, celebrati 20mila battesimi la notte di Pasqua

Fra la veglia e la domenica pasquale, secondo i dati di Faith Press, oltre 20mila persone (per la maggior parte adulti) hanno ricevuto il battesimo. Ma nel Paese è comune celebrare l'ingresso nella Chiesa anche a Natale o durante il Capodanno cinese. I dati mostrano un aumento delle conversioni.

Pechino (AsiaNews) - Nella notte di Pasqua la Chiesa cattolica cinese ha festeggiato oltre 20mila battesimi, per il 70 % di adulti. I dati sono stati raccolti dalla Faith Press di Shijiazhuang, che li ha poi pubblicati su internet. Il sondaggio, a livello nazionale, è stato condotto da Faith Press e dal Faith Institute for Cultural Studies durante tutto il periodo pasquale. Nel conto rientrano soltanto i battezzati durante la veglia o nel giorno di Pasqua: ma molti cattolici cinesi scelgono per il loro ingresso nella fede il giorno di Natale, quello del Capodanno cinese oppure poco prima del proprio matrimonio.

Secondo una fonte, i dati mostrano il numero relativo alle comunità della Chiesa ufficiale; per quanto riguarda le comunità non ufficiali "è più difficile avere accesso ai loro nuovi battezzati". Inoltre, nel rapporto si spiega che nel condurre la ricerca molti dati sono probabilmente mancanti: vescovi e sacerdoti di alcune diocesi o parrocchie non sono stati contattati, mentre in altri casi non c'era un responsabile diocesano incaricato di raccogliere i dati dalle chiese locali.

Nel corso dell'indagine sui nuovi battesimi, i membri di Faith Press e dell'Istituto hanno potuto constatare quanto sia alta la consapevolezza della necessità di evangelizzare da parte di parroci e laici. Nelle chiese si studiano nuovi modi per predicare il Vangelo, attraverso una molteplicità di strumenti.

Il "raccolto più fruttuoso" della scorsa Pasqua viene dalla provincia dell'Hebei, l'area a più alta densità di cattolici. Le diocesi di Handan e Xingtai, nella parte meridionale, sono quelle che hanno avuto più battesimi: la prima ha festeggiato circa 1.000 nuovi cattolici, mentre la seconda quasi 1.500. Sempre nell'Hebei, le diocesi di Hengshui e Cangzhou (Xianxian) hanno registrato numeri elevati di battesimi.

Per quanto riguarda la parte meridionale della Cina, la diocesi di Wenzhou ha registrato 641 battesimi: di questi, oltre il 70 % è composto da adulti che hanno seguito una volta alla settimana per 4 mesi il percorso previsto dal catechismo. A Changzhi, nello Shanxi, persino le parrocchie delle aree rurali hanno festeggiato 125 nuovi cattolici adulti. Grazie allo sforzo dei catechisti laici, persino due contee che non hanno mai ospitato cattolici (Xin e Pingshun) ora ne contano alcuni fra la popolazione. Le colline delle province del Guizhou e dello Yunnan (parte sud-occidentale della Cina) hanno visto 237 nuovi cattolici, in aumento rispetto ai 148 dello scorso anno.

Secondo i dati finali del rapporto, arrivato al settimo anno di vita, i battesimi totali durante la Pasqua sono in aumento nelle varie diocesi. Nel 2013 il numero totale era pari a 16mila, mentre nel 2012 sono arrivati a 22mila. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pasqua a Tai Po, anziani e bambini abbracciano l'amore di Cristo
21/03/2016 11:05
Taiwan, una Pasqua nel segno delle madri
22/04/2014
Gazipur, 14 battezzati nella veglia di Pasqua (Foto)
03/04/2018 11:29
GMG: la prima volta della Chiesa sotterranea cinese
11/08/2005
Arvaiheer, a Pasqua battezzati otto cristiani: mai così tanti
04/04/2018 11:30