19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 30/12/2017, 08.43

    SRI LANKA

    Colombo, i pescatori ‘sono frustrati’

    Melani Manel Perera

    In Sri Lanka vivono 150mila famiglie di pescatori. Il governo ha adottato le linee guida della Fao, “ma non vengono incluse nella politica nazionale”. I militari occupano ancora le terre requisite durante la guerra civile.

    Colombo (AsiaNews) – In Sri Lanka il settore della pesca “è frustrato”. Lo afferma ad AsiaNews Herman Kumara, coordinatore nazionale del National Fisheries Solidarity Movement (Nafso). Egli sostiene che nel Paese ci sono “stati numerosi progressi nel campo dei diritti umani. Ma se consideriamo il nostro settore, quello ittico, c’è frustrazione. La maggior parte delle nostre aspettative sono state disattese”.

    L’attivista traccia un bilancio delle politiche adottate da tre anni a questa parte, cioè da quando si è insediato il governo di Maithripala Sirisena. “Finalmente l’esecutivo ha adottato le linee guida di scala ridotta (Ssf) per i pescatori della Fao, per sostenere l’ittica in ragione della diminuzione della povertà e della sicurezza alimentare. Ma non è stato fatto alcun tentativo per includere tali iniziative nella politica nazionale”.

    Nell’isola vivono 150mila famiglie di pescatori. Il Nafso raggruppa circa 9900 soci e 15mila membri indiretti. Secondo Kumara, le difficoltà maggiori derivano dalla presenza e dallo sfruttamento delle risorse da parte dell’esercito. “I militari non devono intromettersi nel turismo, nell’agricoltura e nella produzione casearia in modo da privare [dei guadagni] le popolazioni nelle regione a nord e a est dello Sri Lanka”. In varie zone teatro del trentennale conflitto civile, i soldati ancora occupano le terre requisite agli abitanti. “Ci aspettavamo – continua – che i possedimenti tornassero subito ai legittimi proprietari, che venissero tolte le restrizioni alla pesca presenti in alcune aree, e che il governo rilasciasse le terre confiscate dal precedente regime”.

    Le politiche nazionali riguardanti la pesca, aggiunge, “devono essere discusse [alla luce] delle linee guida. Ma i programmi attuali non sembrano porre la minima attenzione a quelle [raccomandazioni]. Anche le questioni che riguardano le comunità più vulnerabili, come quella delle donne, non raccolgono il minimo interesse”. Quel che è peggio, conclude, “è che alcuni megaprogetti di sviluppo come quello della città portuale di Colombo [finanziato dalla Cina, ndr] vengono portati avanti infrangendo le promesse fatte prima delle elezioni. Inoltre l’esercito occupa le terre e minaccia la vita, i mezzi di sussistenza e la sopravvivenza stessa dei pescatori. Per questo siamo frustrati”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/01/2018 12:08:00 SRI LANKA
    Primo ministro: da Pechino un miliardo di dollari per la città portuale di Colombo

    A marzo sarà presentata in parlamento la legge sulle procedure edilizie. L’inizio della costruzione delle prime tre torri da 60 piani ciascuna è per giugno-luglio. Il progetto rappresenta il più grande investimento mai realizzato nello Sri Lanka.



    23/11/2009 SRI LANKA
    Piccoli pescatori dello Sri Lanka: il governo calpesta i nostri diritti e l'ambiente
    Nella Giornata mondiale della pesca il National Fisheries Solidarity Movement accusa il sistema che protegge le grandi società ittiche e danneggia i piccoli pescatori e la fauna marina. Appello al presidente Rajapaksa.

    07/04/2016 11:23:00 SRI LANKA
    Pescatori contro la città portuale di Colombo: Se il progetto salta, pagheremo le perdite (Foto)

    Il primo ministro dello Sri Lanka si è recato in Cina per la firma ufficiale del progetto. Gli attivisti sono scesi in strada per manifestare e hanno consegnato due petizioni alla Segreteria del ministro. Il progetto cinese è valutato in 1,5 miliardi di dollari, che la società civile è disposta a pagare pur di assicurare la sopravvivenza della fauna e dei propri mezzi di sussistenza.



    09/01/2016 SRI LANKA
    ​Cattolici, pescatori e ambientalisti contro la riapertura della città portuale di Colombo (Foto)
    Il People’s Movement against Port City ha organizzato una marcia contro il progetto, finanziato dalla Cina. Si stimano danni incalcolabili alla risorse idriche, marine e biologiche dell’area. Attivisti presentano una Valutazione di impatto ambientale con 128 pareri negativi.

    30/10/2009 SRI LANKA
    Pescatori di Batticaloa alla fame a causa di pesca illegale e siccità
    La polizia permette metodi di pesca vietati dalla legge e non punisce i trasgressori. I ricavi ridotti da 2 mila rupie a 50.



    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®