25 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/05/2017, 09.04

    INDIA

    Cristiani di Mumbai protestano in silenzio per la croce demolita (Foto)

    Nirmala Carvalho

    La dichiarazione stampa dell’arcidiocesi di Mumbai. La croce di Bandra abbattuta nonostante fosse in una proprietà privata. I manifestanti indossano una fascia nera al braccio e sventolano il cartello “Costruite la mia croce”. Un’altra croce demolita a Mumbai.

    Mumbai (AsiaNews) – I cristiani di Mumbai sono accorsi da tutta la città per partecipare alla protesta silenziosa organizzata dall’arcidiocesi contro la demolizione illegale della croce in Bazaar Road, nel quartiere di Bandra. Il 29 aprile i funzionari dell’autorità municipale (la BMC, Brihanmumbai Municipal Corporation) hanno abbattuto il simbolo religioso cristiano. Il raduno è in corso dalle 10 di mattina (ora locale) di fronte all'ufficio distrettuale.Tutti i partecipanti indossano al braccio una fascia nera, in segno di lutto, stringono una croce e sventolano cartelli con la scritta “BMC, Build My Cross” (costruite la mia croce). A nome della diocesi vi è anche p. Nigel Barett, il portavoce. Ad AsiaNews uno dei presenti, p. Donald Rogrigues, sacerdote della Chiesa di Nostra Signora dell’Egitto a Kalina (Mumbai), racconta che stanotte un’altra croce è stata demolita nell’area della sua parrocchia. Gli autori del gesto sono ancora ignoti. Di seguito riportiamo il testo pubblicato su sito dell’arcidiocesi, che ricostruisce la vicenda della demolizione della croce di Bandra.

    Dalle informazioni che abbiamo ricevuto, abbiamo appreso che il 3 aprile 2017 la BMC (Brihanmumbai Municipal Corporation) ha avuto un incontro con le comunità locali. L’ufficio incaricato ha notificato ai membri della comunità la decisione della Corte suprema riguardo le strutture religiose non autorizzate lungo le strade. I rappresentanti della comunità hanno poi presentato di fronte ai funzionari della BMC la loro posizione legale. È stato richiesto loro di sottoporre le dichiarazioni in forma scritta.

    La santa croce che è stata demolita è situata su un terreno privato, il lotto n. 38 a C.S. n. A/650, vicino D’Monte Street e Bazaar Road, Bandra West Mumbai 400 050. Questa particolare croce è stata eretta intorno al 1895, 122 anni fa, e ha un significato sia religioso che storico.

    La notifica emessa il 26 aprile 2017 da Sharad Ughade, assistente commissario municipale, fa riferimento alla Controversia di pubblico interesse (Public Interest Litigation) n. 104 del 2010 in sospeso di fronte l’onorevole Alta corte di Mumbai. Questa Controversia di pubblico interesse si riferisce solo alle strutture religiose su proprietà pubblica. Perciò la notifica in questione non è valida per la croce che è stata demolita, dato che detta croce era in una proprietà privata. In aggiunta, il proprietario/le organizzazioni della comunità hanno scritto/risposto in tempo a tale notifica e hanno persino incontrato il rispettabile signor Sharad Ughade con le prove documentarie, compreso il piano del reddito/carta di proprietà. Non c’è alcun dubbio che tale posizione legale sia stata spiegata in modo molto chiaro al rispettabile Ughade, con tutti i documenti a sostegno.

    Ciò che ci turba è che la santa croce è stata demolita senza un giusto processo, nonostante i chiarimenti e il dialogo con i funzionari della BMC. Il modo insensibile e spietato con cui la santa croce è stata demolita ha ferito in maniera profonda il sentimento religioso della comunità cristiana. Speriamo e preghiamo che la BMC ne prenda consapevolezza e agisca in maniera appropriata.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    02/05/2017 11:37:00 INDIA
    Card. Gracias: Illegale la demolizione di una croce a Bandra (Video)

    Le autorità di Mumbai hanno autorizzato la distruzione del simbolo religioso cristiano. L’arcivescovo lamenta che la croce sorgeva sul muro di una proprietà privata. Il proprietario dell’immobile e le gerarchie ecclesiastiche avevano presentato tutti i documenti necessari. Eretta una croce di fortuna per consentire le preghiere.



    12/01/2016 INDIA
    Fedeli non cristiani in fila alla Porta Santa di Bandra (Foto)
    Alla basilica di Santa Maria del Monte si inginocchiano di fronte al sacerdote e chiedono di confessarsi. Mons. Nereus Rodrigues è rettore della basilica, dove il card. Gracias ha aperto la Porta Santa. Il vescovo ha fatto allestire pannelli che richiamano l’attenzione alle opere di misericordia corporale. La Porta Santa decorata con messaggi. Migliaia di pellegrini in visita.

    08/05/2017 11:15:00 INDIA
    Mumbai, due simboli religiosi cristiani dissacrati per furti intimidatori

    Il 6 maggio la statua di Nostra Signora di Vailankanni è stata danneggiata e gli ornamenti rubati. Il 3 maggio una croce è stata dissacrata nel quartiene di Kalina: una persona arrestata. Sajan K George: “I cristiani sono un obiettivo facile degli elementi anti sociali”.



    16/02/2017 11:28:00 INDIA
    Elezioni a Mumbai: l’arcidiocesi non sostiene alcun candidato o partito politico

    Un video pubblicato nei giorni scorsi sembrava mostrare un presunto appoggio al partito nazionalista indù al governo. Una dichiarazione ufficiale ribadisce che la Chiesa locale non sostiene alcun particolare gruppo. Leader cattolici invitano ad andare a votare. Campagna di sensibilizzazione delle scuole.



    16/10/2006 INDIA
    Nuovo arcivescovo di Mumbai: "Rafforzare la fede della comunità"

    Dopo la sua nomina ufficiale a capo dell'arcidiocesi della capitale economica indiana, mons. Gracias spiega ad AsiaNews il suo piano pastorale. Il presule succede al card. Dias, da maggio presidente della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    VATICANO
    Papa: appello per “moderazione e dialogo” a Gerusalemme



    All’Angelus Francesco, preoccupato per le violenze in atto nella Città santa, invita a pregare  preghiera “affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace”. Il male e il bene sono “intrecciati” in ognuno di noi e non spetta all’uomo distinguere né giudicare.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®