16/10/2017, 13.24
BANGLADESH
Invia ad un amico

Dhaka: lutto per la morte di p.Benjamin Costa, noto educatore

di Sumon Corraya

Oltre 3mila persone hanno partecipato ai funerali. Il sacerdote è stato dirigente scolastico per 35 anni. Ha fondato la prima università cattolica del Paese. L’omaggio del premier e degli ex alunni.

Dhaka (AsiaNews) – Migliaia di persone hanno partecipato ai funerali di p. Benjamin Costa, morto a Dhaka all’età di 75 anni. Il sacerdote, appartenente alla congregazione dell’Holy Cross e tra i più noti educatori del Bangladesh, si è spento il 13 ottobre al City Hospital della capitale, dove era ricoverato per curare una polmonite. Le esequie sono state officiate nella cattedrale di Ramna dal card. Patrick D’Rozario, che ha affermato: “Eravamo amici dal 1962. P. Benjamin è stato un dono di Dio, ha piantato i semi dell’educazione grazie al suo contributo altruistico. Ora la nazione e la Chiesa raccolgono i suoi frutti”.

P. Costa è stato dirigente scolastico per 35 anni. Ai suoi funerali erano presenti più di 3mila persone, tra cui tanti musulmani, buddisti e indù. L’importanza della sua opera educativa è testimoniata dai numerosi messaggi di affetto e condoglianze arrivati nelle ultime ore, tra cui quello della premier, signora Sheikh Hasina. “Il Paese ha perso uno dei più noti accademici”, ha detto.

P. Costa era stato ordinato sacerdote il 7 gennaio 1971. Dal 1976 è stato alla guida del Notre Dame College di Dhaka, che ha mantenuto fino al 2013. In quell’anno ha fondato la prima università cattolica del Paese, la Notre Dame University Bangladesh, di cui è stato vice cancelliere fino al pensionamento avvenuto il 21 agosto di quest’anno.

P. James Cruze, superiore provinciale dell’Holy Cross, dice: “La sua morte è una grande perdita per tutti noi. Da preside del Notre Dame College di Dhaka e da vice cancelliere del primo ateneo cattolico, egli ha offerto un inestimabile contributo all’educazione e allo sviluppo umano, in particolare tra i giovani”. Secondo il card. D’Rozario, p. Costa “non ha insegnato solo il sapere, ma anche come essere un perfetto essere umano. Egli stesso dava il buon esempio, con uno stile di vita umile, usava i mezzi di trasporto pubblici e indossava vestiti semplici”.

Liton Gomes, un ex alunno, riferisce: “Nonostante la morte, p. Benjamin rimarrà sempre con me, attraverso i suoi insegnamenti. Egli è il mio ideale [di vita]”. Mahamud Rafiq, anch’egli ex alunno di religione islamica, ribadisce: “Rendo il mio omaggio a p. Benjamin perché egli non solo ci ha insegnato le materie accademiche, ma anche l’etica. I suoi insegnamenti guidano la mia esistenza”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Da studenti e Caritas aiuti alle vittime delle alluvioni a Jamalpur
24/07/2017 11:27
Dhaka, inaugurata la prima università cattolica del Bangladesh
09/12/2014
Università cattolica americana non vende prodotti “made in China”
17/05/2011
A Faisalabad la prima chiesa in una università pakistana
24/05/2017 09:04
Pyongyang in piazza piange Kim Jong-il (e i fallimenti di Kim Jong-un)
17/12/2012