24 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/12/2017, 19.34

    USA-ISRAELE-PALESTINA

    Donald Trump: ‘è tempo di riconoscere ufficialmente Gerusalemme come capitale di Israele’



    Il discorso oggi dalla Casa Bianca. Gerusalemme è “il cuore di una democrazie più di successo”. L’appello a “calma” e “moderazione”. Gerusalemme da sempre punto nevralgico del conflitto israelo-palestinese

    Washington (AsiaNews) – “Ho deciso che è tempo di riconoscere ufficialmente Gerusalemme come capitale di Israele”. È l’annuncio fatto pochi minuti fa dal presidente americano Donald Trump a Washington, che annuncia il trasferimento dell’ambasciata americana in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme.

    Il presidente ha giustificato la decisione ricordando l’atto con cui nel 1995 gli Stati Uniti stabilivano la rappresentanza diplomatica americana a Gerusalemme. Una legge la cui applicazione è stata rinviata per gli ultimi 22 anni, per “portare avanti la causa della pace”.

    Trump ha sostenuto che Gerusalemme è “il cuore di una delle democrazie più di successo”, che ha il diritto di “scegliere la propria capitale”. Egli ha poi affermato che nella città santa i fedeli delle tre religioni monoteiste continueranno ad avere la libertà di professare il proprio credo. Infine, il presidente statunitense ha fatto appello alla “calma e alla moderazione”, ribadendo che la decisione non riguarda i confini della città o di futuri Stati, mentre gli Usa rimangono impegnati a facilitare il raggiungimento di un accordo di pace duraturo.

    Negli ultimi giorni, i leader della regione e gli alleati occidentali degli Stati Uniti hanno fatto pressioni sul presidente Trump perché non attuasse questo passo, le cui conseguenze potrebbero essere gravi per tutta la regione. Difatti, Gerusalemme è da sempre un punto nevralgico della questione israelo-palestinese, sin dalla risoluzione Onu del 1947, secondo la quale la città santa doveva essere sottoposta a controllo internazionale. La prima guerra arabo-israeliana fece saltare i piani previsti dalle Nazioni Unite, dividendo Gerusalemme in due parti, il lato orientale controllato dalla Giordania e quello occidentale da Israele. La guerra del 1967 ha visto Israele vincitrice: il lato est è stato occupato, e lo è tutt’ora. La comunità internazionale non condivide la posizione israeliana, secondo cui Gerusalemme è la propria capitale “unita e indivisibile”, e non riconosce la sua giurisdizione sull’area est della città. I palestinesi, dal canto loro, rivendicano proprio la zona come futura capitale di uno Stato indipendente palestinese. Gerusalemme, e in particolare la Spianata delle moschee (o Monte del tempio per la religione ebraica), è spesso teatro di violenti scontri. Il lato orientale della città santa è anche territorio di insediamenti ebraici, di confische e demolizioni di proprietà palestinesi.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/12/2017 09:11:00 PALESTINA-USA
    Gerusalemme capitale, l'ira e la disillusione dei palestinesi

    Annunciati tre giorni di protesta e manifestazioni contro la decisione di Trump. A Gaza le contestazioni sono iniziate già prima dell’annuncio. Disperazione fra i palestinesi: “Abbiamo già perso tutto”.



    06/12/2017 08:56:00 ISRAELE-USA
    Ex-ambasciatori israeliani a Trump: non riconosca Gerusalemme come capitale d’Israele

    La situazione di Gerusalemme deve essere trattata nel processo di risoluzione globale. I leader arabi e non solo mettono in guardia sui pericoli della decisione. Trump annuncerà la decisione quest’oggi. A rischio la pace nella regione.



    19/01/2018 15:45:00 MEDIO ORIENTE-USA
    Mike Pence in visita (ridotta) in Medio oriente

    Annunciata oltre un mese fa, ora il vicepresidente Usa non incontrerà né leader palestinesi, né autorità e patriarchi cristiani, dopo la decisione Usa su Gerusalemme. La visita servirà solo a potenziare i rapporti fra Stati Uniti e Israele, evangelici e fondamentalisti ebrei. Esperti: E’ meglio che se ne stia a casa.



    14/12/2017 10:45:00 GIORDANIA
    Amman, le Chiese in marcia contro la decisione di Trump per Gerusalemme

    Circa 2mila persone hanno marciato in silenzio, portando candele, foto del re e bandiere. L’opposizione contro la scelta di Trump di riconoscerla capitale di Israele. Gerusalemme è nel cuore di tutti i musulmani; ed è anche radicata in quelli dei cristiani.



    09/12/2017 11:16:00 ISRAELE-PALESTINA
    Raid israeliani su Gaza: uccisi 4 palestinesi

    I raid sono in risposta a tre missili lanciati dalla Striscia che non hanno fatto alcuna vittima. Nelle manifestazioni a Gerusalemme est e nella West Bank sono stati feriti 217 palestinesi. Proteste contro la decisione di Trump su Gerusalemme in molti Paesi arabi e islamici.





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®