10/07/2015, 00.00
CINA - VATICANO
Invia ad un amico

Dopo 10 anni dalla sua ordinazione, mons. Martin Wu si installa come vescovo di Zhouzhi

di Jian Mei
Il presule ha passato questo periodo agli arresti domiciliari nella città di Xian. La cerimonia è stata guidata da mons. Dang Mingyan di Xian e da mons. John Baptist Yang Xiaoting di Yulin.

Pechino (AsiaNews) – Il vescovo Joseph Martin Wu Qinjing si è installato oggi nella diocesi di Zhouzhi, provincia dello Shaanxi, e potrà lavorare in maniera aperta con la comunità. La cerimonia si è svolta alle 9 di mattina nella cattedrale del Cuore Immacolato di Maria a Zhouzhi. Il mons. Wu, nominato dal Santo Padre, viene così riconosciuto dal governo cinese, dal consiglio governativo dei vescovi cinesi e dall’Associazione patriottica dei cattolici cinesi.

Alla cerimonia anno partecipato mons. Dang Mingyan di Xian e mons. John Baptist Yang Xiaoting di Yulin, originario di Zhouzhi; insieme a loro, hanno concelebrato circa 70 sacerdoti. L’installazione si è svolta prima della messa, davanti all’altare. Il vescovo Yang ha guidato la cerimonia, mentre mons. Dang ha posato la mitria e consegnato il pastorale a mons. Wu.

Il sacerdote Li Hui ha letto la lettera di approvazione del consiglio dei vescovi. Mons. Wu.

Nel 2005, mons. Wu è stato nominato dalla Santa Sede vescovo di Zhouzhi. Dato che era sotto controllo da parte del governo cinese, la cerimonia si è svolta in maniera molto quieta. L’ordinazione è stata resa pubblica nel 2007. Subito dopo, è stato confinato nel seminario minore della città di Xian. Qualche tempo dopo gli è stato concesso di muoversi per la città, e in alcune occasioni è potuto tornare a Zhouzhi. I suoi sacerdoti e folle di fedeli lo sono andati a trovare con costanza durante questo periodo. Tuttavia, molti sacerdoti di Zhouzhi oggi non erano presenti all’installazione.

Nato l’11 novembre 1968, mons. Wu è entrato nel seminario minore di Zhouzhi e poi in quello regionale di Sheshan, nei pressi di Shanghai. Nel 1995 ottiene il diploma e viene ordinato l’anno successivo da mons. Yang Guangyan di Zhouzhi. Prima di iniziare a insegnare nel seminario dello Shaanxi è stato parroco. Nell’agosto del 2000 si è recato per motivi di studio negli Stati Uniti e si è specializzato in liturgia, spiritualità e direzione spirituale. Nel 2005 è rientrato in Cina.

Lo stesso anno viene ordinato vescovo. Nel settembre 2007 la polizia lo porta via e lo confina agli arresti domiciliari a Xian. Dopo 10 anni dalla sua nomina, oggi si è potuto installare nella diocesi. E da ora potrà lavorare apertamente con la comunità di fedeli.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sequestrato da oltre un mese un vescovo dello Shaanxi
25/04/2007
Arrestato il vescovo di Zhouzhi, aveva sfidato il governo per amore del Papa
14/09/2006
Zhouzhi: rilasciato mons. Wu Qinjing. Ora è in ospedale
20/09/2006
A Bishkek si è installato il primo vescovo del Kyrgyzstan
06/07/2006
Il nuovo vescovo di Yulin (Yanan) ha un dottorato in teologia preso a Roma
15/07/2010