03/04/2005, 00.00
TERRA SANTA – VIAGGI IN ASIA - SCHEDA
Invia ad un amico

Giubileo: il papa in Terra Santa celebra il bimillenario di Cristo

Gerusalemme (AsiaNews) – "Commemorare il Bimillenario della nascita di Gesù Cristo": è questo il motivo e il senso del pellegrinaggio in Terra Santa compiuto dal papa nel marzo del 2000, l'anno del Grande Giubileo, come lo stesso Giovanni Paolo II afferma nel primo giorno del suo viaggio in Medio Oriente.

Nei 7 giorni del suo pellegrinaggio il pontefice visita i luoghi della vita di Gesù Cristo. Qui incontra anche i rappresentanti politici di Israele e Palestina, i capi religiosi islamici ed ebraici per rilanciare il processo di pace in Medio Oriente.

Iniziato ad Amman, in Giordania, il viaggio del papa ha il suo "centro" a Betlemme, nella basilica della Natività. Qui Giovanni Paolo II manifesta la sua solidarietà al popolo palestinese, il cui "tormento" – dice il papa  "è dinanzi agli occhi del mondo. Ed è andato avanti troppo a lungo". 

Il pontefice rende visita allo Yad Vashem, il museo della Shoà a Gerusalemme, e pronuncia dure parole di condanna per l'Olocausto, esprimendo la sua "profonda tristezza" per i "segni di antisemitismo da parte dei cristiani". Ma la condanna del passato diventa per Giovanni Paolo II impegno per un futuro, in cui "non ci siano più sentimenti anti-ebraici fra i cristiani o sentimenti anti-cristiani fra gli ebrei" quanto invece "mutuo rispetto fra coloro che amano l'unico Signore".

A Gerusalemme il papa vive i momenti più salienti del suo pellegrinaggio: memorabile la preghiera silenziosa del pontefice al Muro del Pianto, dove deposita una richiesta di perdono per gli atti antisemiti compiuti dai cristiani. Al santo Sepolcro il papa bacia per due volte la tomba di Gesù e la definisce "testimone silenziosa dell'evento centrale della storia umana: la resurrezione di Cristo". (LF)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mons. Sabbah: Papa sempre vicino alle sofferenze dei popoli di Terra Santa
03/04/2005
Nunzio a Gerusalemme: "Sharm el-Sheikh, un passo positivo e incoraggiante"
08/02/2005
Giordania, l'omaggio al papa "di tutti i popoli"
12/04/2005
Israele e Palestina insieme per i pellegrinaggi in Terra Santa
26/11/2004
Custodia di Terra Santa: "I santuari cristiani appartengono alle Chiese"
29/11/2004