16/08/2018, 12.53
VIETNAM
Invia ad un amico

Hanoi, il catechismo dei giovani per contrastare ‘una società umiliata’

di Thanh Thuy

Nell’arcidiocesi della capitale si susseguono iniziative volte all’insegnamento della dottrina e dei valori della Chiesa. Lo scorso 8 agosto, rappresentanti di chiese e distretti si sono sfidati in una “competizione di catechismo” presso la parrocchia di Canh Hoạch. Sette giorni prima, 400 ragazzi si riuniti in congresso per l’11mo anniversario dell’Associazione giovanile. Raduni anche nelle aree di Phủ Lý – Kim Bảng e Duy Tiên.

Hanoi (AsiaNews) – Il catechismo è uno “strumento indispensabile affinché i ragazzi mantengano ed esprimano la propria fede, in una società umiliata dalla carenza di politiche educative e di integrazione etnica”. È quanto affermano cardinali, vescovi e sacerdoti del Vietnam settentrionale, regione soggiogata dall’ideologia comunista da quasi 90 anni. A materialismo ed ateismo, negli ultimi decenni si sono aggiunti un forte consumismo e avidità. Tutti questi ingredienti producono criminalità, divisione nelle famiglie, violenza nella società. Ai giovani cattolici essi rivolgono particolare attenzione e nell’arcidiocesi della capitale si susseguono iniziative volte all’insegnamento della dottrina e dei valori della Chiesa.

In occasione della Domenica delle Palme, lo scorso 25 marzo 30mila persone provenienti da ogni parrocchia dell’arcidiocesi hanno preso parte al Congresso dei Giovani, dal tema “Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi” (Gv 20,21). Presenziato dal card. Peter Nguyễn Văn Nhơn, arcivescovo di Hanoi, l’evento ha rafforzato il legame e la comunione tra i ragazzi.

Lo scorso 8 agosto, presso la parrocchia di Canh Hoạch ha avuto luogo una “competizione” organizzata dal Comitato per il Catechismo dell’arcidiocesi di Hanoi. Essa ha visto sfidarsi i rappresentanti di chiese e distretti di tutta la circoscrizione, selezionati al termine di un periodo di studio attraverso le “hái hoa dân chủ” (gare a quiz) che si sono svolte nelle parrocchie sin dall’inizio della Quaresima.

In occasione della festa di Sant’Alfonso (1 agosto) e dell’11mo anniversario dell’Associazione giovanile,la parrocchia di Canh Hoạch aveva radunato in congresso 400 ragazzi. La maggior parte di essi proveniva dalle parrocchie di Phương Trung, Canh Hoạch, Thạch Bích, Cao Bộ, Thượng Lao, Đàn Giản, e Tân Hội. Tra i partecipanti al convegno vi era anche p. John Baptiste Vũ Văn Tín, che ha presentato una sua analisi sulle “difficoltà che si incontrano in una vita di fede”. Il sacerdote ha poi guidato alcuni gruppi giovanili in attività pastorali volte al “rafforzamento della fede dei ragazzi nell’amore di Dio”.

Al fine di consolidare lo spirito di unione tra i giovani dell’area di Phủ Lý – Kim Bảng, lo scorso 22 luglio circa 500 ragazzi delle 13 parrocchie locali hanno partecipato alle celebrazioni in onore di San Lorenzo da Brindisi, dal tema “Tu sei il mio testimone”. Sei giorni dopo, 400 giovani dell’area di Duy Tiên hanno contribuito ai festeggiamenti per l’11mo anniversario della dedicazione della parrocchia di Yên Mỹ (distretto di Lý Nhân) al beato Andrea di Phú Yên, catechista e martire vietnamita. P. Francis Lê Thanh Nghị, responsabile distrettuale, ha offerto la propria testimonianza in un incontro con i ragazzi, dal tema “Tình Yêu Đáp Trả Tình Yêu” (L’Amore restituisce amore).

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
“Rimanere nello spirito della GMG”: i campi estivi a Đà Nẵng e Hưng Hóa
30/07/2016 10:55
Hanoi, l’impegno dell’arcidiocesi per giovani e famiglie
04/01/2018 13:17
Hanoi, le autorità aprono un cantiere sul terreno dell’arcidiocesi
12/11/2018 08:57
Yangon: sacerdote, i cattolici birmani ‘bramano la Parola di Dio’
18/10/2017 11:40
“Monumenti di misericordia” a Guwahati: borse di studio per gli studenti meritevoli
21/04/2016 11:50