18 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/05/2017, 13.28

    NEPAL

    I 14 anni di “Coppie per Cristo” in Nepal: una festa insieme ai figli

    Christopher Sharma

    Il movimento cattolico è nato a Manila nel 1981 ed è diffuso in più di 100 Paesi. In Nepal è stato creato nel 2003. L’anniversario ricorre nella festa dei lavoratori. “Quando lavoratore e datore di lavoro vivono entrambi in Cristo, i problemi si risolvono in maniera automatica”.

    Kathmandu (AsiaNews) – Per festeggiare il 14mo anniversario della creazione di “Coppie per Cristo” in Nepal, i membri del movimento cattolico si sono dati appuntamento a Kathmandu il primo maggio. Nel giorno in cui si celebra la festa dei lavoratori, i cattolici hanno voluto ricordare la nascita del loro gruppo insieme ai figli e rendere grazie a Cristo per la sua presenza nella loro vita. Essi hanno anche promesso di testimoniare con il proprio esempio gli insegnamenti cristiani e di rendere visibile attraverso le loro famiglie il messaggio di Dio. Il portavoce Chirendra Satyal afferma ad AsiaNews: “La presenza di Cristo è importante nella vita di ognuno e ha ancora più valore nella vita delle coppie”.

    “Coppie per Cristo” (Cfc) è un movimento laico cattolico che si occupa di famiglia. È stato fondato a Manila nel giugno 1981 e oggi è presente in più di 100 Paesi. All’inizio il movimento era focalizzato sul rafforzamento del legame di coppia; in seguito è emersa la necessità di coinvolgere tutti i membri della famiglia per creare forti contesti familiari. Da qui l’inclusione dei figli in gruppi divisi per fasce d’età.

    Satyal spiega che nel Paese himalayano il movimento è attivo dal 2003: “Cfc è stato stabilito 14 anni fa. L’insegnamento di Cristo è il nostro valore importante, che ci aiuta a costruire legami più forti tra le famiglie”. Durante la giornata le coppie sono state accompagnate da sacerdoti e suore.

    Sujata Rai, una madre cattolica, riporta che “nelle famiglie possono esserci incomprensioni e problemi. Ma questi programmi ci aiutano a risolverli e a rimanere uniti in Cristo. Aiutano anche i nostri bambini a crescere nel Signore con una guida adatta”.

    Il portavoce evidenzia che l’anniversario del movimento ricorre non a caso nella giornata in cui si celebrano i lavoratori. “Quando lavoratore e datore di lavoro vivono entrambi in Cristo – afferma – i problemi si risolvono in maniera automatica. Vivere in Cristo e seguire le indicazioni di Dio porterebbe il Nepal e tutto il mondo alle migliori soluzioni in campo lavorativo”.

    Gyan Rai, un pilota d’aerei, ringrazia Dio per la propria figlia, che ha seguito le sue orme e pilota aeroplani. “Il suo successo e quello della mia famiglia – conclude – è merito della grazia di Dio e dell’insegnamento cristiano”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/08/2016 11:18:00 NEPAL
    Kathmandu, i 32 anni di “Coppie per Cristo”: la famiglia ha successo se fondata sulla fede

    Il movimento laicale ha organizzato una tre giorni di preghiera e testimonianza nella cattedrale della capitale. Il gruppo diffonde i valori cristiani della famiglia, aiutando cattolici e non nella vita di fede e nella ricerca del lavoro. Un non cristiano: “Mi ha colpito il modo di vivere delle famiglie cattoliche e voglio stare con loro”.

     



    29/06/2017 14:32:00 FILIPPINE
    Manila, oltre 50mila cattolici celebrano il 36mo anno di ‘Coppie per Cristo’

    Incontri sulla vita familiare, la teologia del corpo umano, l'evangelizzazione e la collaborazione tra laici e clero. Il card. Fox Napier: “Coppie per Cristo (CFC) è un dono di Dio al mondo e si impegna a rinnovare la vita familiare”. Mons. John F. Du: “La fiducia in Cristo permette di condividere con gli altri la fede”. George Campos, presidente di CFC: “Rinnoviamo il nostro impegno a fare di più per le famiglie, con amore, impegno e gioia”.



    09/03/2015 NEPAL
    Festa della donna: cristiani nepalesi in prima linea nel promuovere l'uguaglianza
    Leader cristiani e le scuole dei gesuiti hanno organizzato una grande manifestazione in difesa dei diritti delle donne. I presenti hanno pregato per due donne sfregiate con l'acido nelle scorse settimane. Mons. Sharma, vescovo emerito del Nepal, ha denunciato gli aborti selettivi delle bambine. Presente anche Anuradha Koirala, Eroe dell'Anno 2010 secondo la CNN, che ha rivolto appelli alle autorità in favore del rispetto dei diritti e della libertà femminile.

    02/11/2016 09:03:00 NEPAL
    Nepal: la festa di Diwali celebrata anche da cristiani, buddisti e indù

    La celebrazione delle candele accese è terminata ieri. Nel Paese asiatico la festività è condivisa in tutte le famiglie e avvicina i parenti convertiti ad altre religioni. Esperto locale: “Più che una tradizione indù, essa è una cultura comune”.



    10/03/2017 09:43:00 NEPAL
    Nepal, i partiti cristiani uniti alle elezioni locali: le prime dopo 19 anni

    Le elezioni amministrative si svolgeranno il 14 maggio. Le quattro formazioni politiche cristiane vogliono avere più peso nel Paese. La tornata elettorale è la prima dopo 19 anni. Due i nodi da sciogliere: chi guiderà la coalizione e il simbolo del partito.





    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®