18 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 11/01/2007, 00.00

    FILIPPINE

    I vescovi ammoniscono contro la minaccia delle “leggi della morte”



    In una conferenza internazionale a Mandaluyong (Manila) sulla bioetica, è stata ribadita la centralità della vita umana e della famiglia. La necessità di tutelare la vita “sin dall’inizio” e fino alla sua “fine naturale”.

    Manila (AsiaNews) – La comunità cattolica delle Filippine è in prima linea nell’impegno del Vaticano a favore della vita umana e della famiglia. Per la seconda volta in due anni, il Paese ha ospitato un convegno di esperti mondiali sulla spinosa questione della bioetica.

     

    Ieri mons. Angel Lagdameo, presidente della Conferenza episcopale delle filippine (Cbcp) che ha organizzato la Conferenza internazionale 2007 sulle bioetiche e la famiglia a Mandaluyong (Manila), ha evidenziato nella conferenza stampa che “una salda fede può aiutare nella formazione dei valori”. Già nel 2005 le Filippine hanno ospitato il Convegno internazione di bioetiche tenuto presso l’Università cattolica Santo Tomas, primo convegno in Asia organizzato dalla Pontificia accademia per la vita.

     

    Questi due eventi – ha proseguito mons. Lagdameo – indicano che “riceviamo un effettivo incoraggiamento a continuare la nostra difesa” [della vita].

    Al momento – ha spiegato - il Paese subisce la minaccia delle "leggi della morte", che favoriscono "eutanasia, divorzio, aborto, calo demografico e omosessualità". “Non dobbiamo farci travolgere dall’onda delle campagne [d’opinione] che ci sono state e che ci saranno in altri Paesi”.

    In Europa e in alcuni Paesi asiatici la minor crescita demografica ha solo portato all’invecchiamento della popolazione. Le Filippine, invece, hanno un tasso di crescita dell’1,95%, secondo i dati della Commissione sulla popolazione.

     

    Già nel convegno del 2005 Bernardo Villegas, professore di economia dell’università di Asia e del Pacifico, aveva osservato che “in Giappone sempre più persone vivono oltre 80 e 90 anni e troppo poche nascono”. “Un giorno non ci saranno abbastanza giovani per prendersi cura della popolazione anziana”. Anche la Cina va verso questa crisi, a causa della politica del figlio unico. “La Cina si avvia ad essere il primo Paese della storia che avrà una popolazione in prevalenza anziana già prima di diventare un Paese sviluppato”.

     

    Il Convegno, durato due giorni, ha anche affrontato i controversi problemi della bioetica, quali l’inizio della vita, l’eutanasia e la contraccezione.

    John Wilke, presidente della Federazione per il diritto internazionale alla vita, ha parlato a difesa della vita sin dall’embrione.

     

    In una dichiarazione letta da mons. Lagdameo, i delegati hanno affermato che “l’embrione è una persona, con corpo e anima, dal momento del concepimento, già in possesso di tutte le potenzialità, di una propria identità, individualità e  unicità, per cui ha un’intrinseca dignità che deve essere rispettata e tutelata per l’intera vita”. “Creato a immagine di Dio, l’embrione umano possiede diritti inviolabili datigli da Dio ed è destinato alla vita eterna”.

    Il documento manifesta anche preoccupazione per “l’aumento di adulterio, sesso prematrimoniale e omosessualità”, come pure per “l’abominevole crimine dell’aborto” che ormai spesso è “considerato un diritto”. “Questa perdita del rispetto e dell’attenzione per la vita umana sin dall’inizio ha portato alla perdita del rispetto e dell’attenzione per la sua fine naturale e ai mali dell’eutanasia e dell’abbandono degli anziani e degli handicappati”.

     

    Mons. Elio Sgreccia, presidente della Pontificia Accademia per la vita, ha ammonito contro la “ricerca del bambino perfetto” da parte delle coppie, per il rischio che possa condurre alla “eliminazione” di bambini che dalle diagnosi prenatali risultano non perfetti. “E’ una tendenza terribile”, ha concluso.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/07/2010 COREA DEL SUD
    Seoul, la Chiesa celebra il primo Congresso nazionale per la vita
    Due giorni di discussioni e interventi, coordinati dalla Commissione per la vita e da quella sulla Bioetica della Conferenza episcopale coreana, per trasformare la “cultura della morte” in una “cultura della vita”.

    17/02/2005 vaticano
    No alla "nuova religione della salute", che nega il diritto alla vita

    La Pontificia accademia delle scienze vuole evidenziare il contrasto tra la difesa del rispetto assoluto della persona e l'idea che il diritto alla "qualità della vita" giustifica anche aborto, soppressione di feti ed eutanasia.



    16/12/2013 GIAPPONE
    Vescovi giapponesi: Con la legge sul Segreto di Stato, il governo tradisce la Costituzione
    L'esecutivo ha approvato il discusso provvedimento dopo le spinte del Partito liberal-democratico, che ha impedito una seria discussione parlamentare. Secondo la Commissione permanente della Conferenza episcopale nipponica "questo modo di fare e il contenuto stesso del decreto sono un attacco ai tre cardini della nostra Costituzione: sovranità popolare, rispetto dei diritti umani e pacifismo".

    12/09/2008 FILIPPINE
    Il presidente filippino rinnova l'impegno a favore della vita
    La Arroyo, cattolica e madre di tre figli, conferma il no alla conversione in legge del Reproductive Health, appoggiando la linea dura espressa dalla Conferenza episcopale del Paese. I vescovi hanno lanciato una campagna di raccolta firme contro la legge “pro-aborto”.

    29/04/2010 FILIPPINE
    Elezioni: vescovi filippini inquieti per il futuro del Paese
    Mons. Nereo Odchimar, presidente della Conferenza episcopale filippina sottolinea l’importanza delle elezioni di maggio, definendole come le più importanti della storia del Paese. Per il presule il Paese è in una situazione critica causata da corruzione, perdita di valori e crisi economica. Appello a pregare.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®