24 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 23/05/2009, 00.00

    VATICANO - CINA

    Il papa approva un Compendio della sua Lettera ai cattolici della Cina

    Bernardo Cervellera

    La pubblicazione a due anni dalla Lettera e nel giorno della Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. La Lettera sta favorendo l’unità fra Chiesa ufficiale e sotterranea, ma l’Associazione patriottica vigila sulla loro divisione con controlli e arresti.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – A due anni dalla pubblicazione della sua Lettera ai cattolici cinesi, Benedetto XVI ha approvato un”Compendio” del documento che da domani sarà disponibile sul sito vaticano in cinese e in inglese. Domani è anche la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, lanciata da pontefice proprio a conclusione della Lettera.

    Secondo la dichiarazione della Sala stampa della Santa Sede, il Compendio riprende “gli elementi fondamentali” del documento, ma “secondo il genere letterario catechistico di domande e risposte”. Il Compendio era stato voluto con forza dal card. Joseph Zen, già vescovo di Hong Kong, grande paladino della libertà religiosa in Cina.

    Esso “ripropone fedelmente, nella struttura e nel linguaggio, i contenuti della suddetta Lettera, riportando ampi estratti del suo testo. Esso, con l’aggiunta di alcune note a piè di pagina e di due brevi Appendici, si presenta come un autorevole strumento che può favorire una conoscenza più approfondita del pensiero di Sua Santità su alcuni punti particolarmente delicati”.

    Alcuni fra i punti “delicati” riguardano il modo con cui trattare l’Associazione patriottica – l’organismo che controlla la Chiesa ufficiale, e che vuole edificare una chiesa indipendente dalla Santa Sede - la cui finalità viene dichiarata dal papa “inconciliabile con la dottrina cattolica”.

    Diversi cattolici in Cina e all’estero pensano che dopo la Lettera, rimane necessario rapportarsi con l’Ap, come un “male minore” e dichiarano esaurito il periodo della Chiesa sotterranea, che rifiuta ogni collaborazione con l’Ap.

    Dopo la pubblicazione della Lettera alcuni vescovi sotterranei hanno cercato di farsi riconoscere dal governo, rifiutandosi di iscriversi all’Ap. Ma il governo non ha accettato ed essi rimangono ancora dei vescovi illegali e passibili di prigione.

    La Lettera del papa non ha potuto essere distribuita con facilità in Cina: l’Ap ne ha proibito la diffusione e i siti web che la riportavano hanno dovuto cancellarla. Alcuni sacerdoti che l’avevano distribuita sono stati arrestati. La Lettera in versione integrale, riportata sul nuovo sito web cinese della Santa Sede, è inaccessibile in Cina.

    Il comunicato di oggi conferma comunque che il documento di Benedetto XVI ha avuto “grande e favorevole accoglienza” fra i cattolici cinesi che hanno potuto conoscerla”.

    Uno dei frutti di tale Lettera è una maggiore unità e collaborazione fra cattolici ufficiali e non ufficiali. Diversi vescovi sotterranei hanno cominciato a collaborare per una pastorale comune con i vescovi ufficiali, ma a causa di questo sono incorsi nella persecuzione. In questi mesi i vescovi riconosciuti dal governo sono stati chiamati molte volte a subire per settimane e perfino per mesi sessioni politiche sul valore della politica religiosa del Partito comunista cinese. I vescovi sotterranei rimangono per la maggior parte agli arresti domiciliari. Tre vescovi sotterranei sono invece scomparsi nelle mani della polizia. Essi sono: mons. Giacomo Su Zhimin (diocesi di Baoding, Hebei), 75 anni, arrestato e scomparso dal 1996; mons. Cosma Shi Enxiang (diocesi di Yixian, Hebei), 86 anni, arrestato e scomparso il 13 aprile 2001; mons. Giulio Jia Zhiguo, scomparso per l’ennesima volta il 30 marzo scorso, proprio mentre si apprestava a lavorare insieme al vescovo ufficiale di Shijiazhuang, mons. Jang Taoran.

    Per i contenuti della Lettera del papa, cfr il dossier di AsiaNews:    Lettera del Papa alla Chiesa in Cina

    Sulla situazione attuale della Chiesa, v. In Cina è persecuzione. Incontro in Vaticano .

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/07/2009 CINA - VATICANO
    Card. Zen: La Chiesa in Cina a due anni dalla Lettera del Papa
    Cattive interpretazioni della Lettera hanno portato confusione e sconforto nelle comunità sotterranee. I vescovi ufficiali devono avere più coraggio nella fedeltà al pontefice, rifiutando le strutture che sono contrarie alla fede cattolica. Il governo cinese continua la politica di sempre: controllo totale della Chiesa.

    07/08/2010 CINA- VATICANO
    Mons. An Shuxin, ex sotterraneo, istallato vescovo ordinario di Baoding
    Ci sarebbe già il vescovo ordinario (sotterraneo) della diocesi: mons. Giacomo Su Zhimin, in prigione da 13 anni. La decisione sulla cerimonia è stata presa in fretta dal governo, il quale voleva fosse presieduta da mons. Ma Yinglin, un vescovo illegittimo. Pochi i partecipanti: 24 sacerdoti e 300 fedeli. La diocesi ha 120 sacerdoti e oltre 50 mila fedeli. I richiami del card. Bertone all'unità.

    14/01/2009 CINA - VATICANO
    Esce il volume “La Cina di Mao processa la Chiesa”
    È l’ultima opera di p. Angelo Lazzarotto, Pime. Uno studio storico basato su documenti esclusivi, sulla vita dei missionari del Pime nell’Henan, sull’impatto e la persecuzione del maoismo sul clero straniero e sulla comunità cattolica locale, fino ad accennare alle timide aperture di oggi e al tentativo mai sopito nel Partito di costruire una Chiesa indipendente dalla Santa Sede. Pubblichiamo qui l’introduzione a cura di mons. Claudio Celli, fra i maggiori conoscitori della Cina in ambito vaticano. Il volume sarà in vendita dal 26 gennaio.(LAZZAROTTO A., La Cina di Mao processa la Chiesa, Emi, Bologna, 2009, pp 528, euro 20).

    18/02/2010 VATICANO - CINA
    Card. Zen: Le mie speranze per la Chiesa in Cina in questo Anno della Tigre
    A quasi 1000 giorni dalla Lettera del Papa ai cattolici cinesi, si stenta a vedere qualche frutto maturo. Ma vi sono alcuni semi. L’impegno più importante è la riconciliazione nella Chiesa, senza gonfiature mediatiche. La “anormale ingerenza” del governo rende ancora attuale “l’anormale clandestinità” della Chiesa. Il cardinale di Hong Kong, difensore della libertà religiosa, fa il punto sulla situazione.

    29/10/2009 CINA - VATICANO
    Vescovo clandestino dell’Hebei diventa membro dell’Associazione patriottica
    Mons. Francesco An Shuxin aveva passato 10 anni nelle mani della polizia. Ora è libero, ma rimane sotto controllo e trascinato a presenziare incontri per pubblicizzare la bontà della politica religiosa del governo. Tre vescovi ancora prigionieri della polizia. Un sacerdote arrestato; due sono stati liberati perché hanno aderito all’Associazione patriottica. Il Vaticano accusato di ambiguità.



    In evidenza

    ASIA-GMG
    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    SIRIA
    Orrore ad Aleppo: gruppo ribelle “moderato” decapita un bambino palestinese



    Il movimento Nur Eddin Zanki ha sgozzato l’11enne Abdallah Issa al grido di “Allah Akhbar”. Il bambino è stato giustiziato per aver collaborato con l’esercito governativo. Prima di morire egli è stato vittima di torture. Il comando generale, prende una (timida) distanza dalla barbara uccisione. Il gruppo è sostenuto da Turchia, Usa, Qatar e Arabia saudita.

     


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®