01/10/2007, 00.00
COREA
Invia ad un amico

Il presidente sudcoreano traverserà a piedi il confine con il Nord

Il simbolico gesto aprirà i due giorni della visita di Roh Moo-hyun, che incontrerà almeno cinque volte Kim Jong-il. Polemiche per la decisione di assistere ai giochi di massa “Arirang”, che l’opposizione definisce “uno degli strumenti di tortura preferiti dal regime di Pyongyang”.
Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Roh Moo-hyun, presidente sudcoreano, ha deciso che attraverserà a piedi il confine che separa la penisola coreana, per “andare incontro alla Storia con l’umiltà di chi sa di non esserne degno”. Lo ha dichiarato il suo ufficio stampa, che ha così diramato il dubbio sull’impostazione che verrà data dalla Corea del Sud al secondo incontro (in 60 anni di separazione) con la sua controparte settentrionale.
 
Secondo Lee Jae-joung, ministro sudcoreano per l’Unificazione, “il presidente ed il suo entourage attraverseranno a piedi la Linea di demarcazione militare: sarà un momento storico ed impressionante che, spero, aiuterà la pacificazione della penisola coreana”.
 
Roh e Kim Jong-il, dittatore nordcoreano, si incontreranno almeno in 5 occasioni nel corso della visita, che durerà due giorni. Secondo i piani in agenda, questa inizierà con un incontro fra lo staff di Seoul ed il presidente dell’Assemblea suprema del popolo, Kim Yong-na, a Pyongyang. Il punto focale, tuttavia, rimane l’incontro del 3 ottobre fra i due leader, a cui saranno ammessi soltanto gli aiutanti più stretti.
 
In conclusione, il presidente sudcoreano assisterà ai giochi di massa dell’Arirang, considerati il fiore all’occhiello del regime. proprio questa decisione ha scatenato le polemiche dell’opposizione, che ha accusato Roh di “presenziare ad uno degli strumenti di tortura preferiti da Kim Jong-il” ed ha paragonato la presenza sudcoreana ai giochi di massa ad “un giro visite in un campo di concentramento”.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pyongyang, storica stretta di mano fra i leader coreani
02/10/2007
Anche il presidente dei vescovi coreani in visita a Pyongyang
02/10/2007
Fuga di un disertore nordcoreano. È il quarto quest’anno
21/12/2017 08:40
Corea, torna il gigantesco albero di Natale al confine fra Nord e Sud
02/12/2014
Pyongyang: per le inondazioni, sospeso festival di propaganda nazionale
31/07/2006