02/09/2014, 00.00
CINA - HONG KONG - VATICANO
Invia ad un amico

Il vescovo di Shanghai prega per i nuovi presuli di Hong Kong: Pace per loro e per la Cina

di Victoria Ma
Dal suo isolamento nel santuario mariano di Sheshan, mons. Taddeo Ma Daqin manda una preghiera per i 3 nuovi fratelli nell'episcopato, ordinati dal card. Tong nella cattedrale dell'Immacolata: "Possano i nuovi vescovi, sotto la guida del card. Tong, servire in carità, aiutare a far crescere il lavoro pastorale e quello di evangelizzazione e portare benedizioni su Hong Kong". Un auspicio per la pace "nel Territorio e nella madrepatria".

Hong Kong (AsiaNews) - Il vescovo ausiliare di Shanghai, mons. Taddeo Ma Daqin, ha inviato dall'isolamento nel seminario di Sheshan le sue benedizioni per i tre nuovi vescovi ausiliari di Hong Kong, ordinati il 30 agosto nella cattedrale dell'Immacolata di Hong Kong. Uno dei presuli, mons. Michael Yeung Ming-cheung (68 anni) è nato proprio a Shanghai; gli altri due sono mons. Stephen Lee Bun-sang (Opus Dei, 58 anni) e Joseph Ha Chi-shing (francescano, 55 anni). Entrambi sono nati a Hong Kong.

La celebrazione è stata presieduta dal vescovo del Territorio, card. John Tong. Insieme a lui anche l'emerito, card. Joseph Zen, l'arcivescovo Savio Hon e diversi altri vescovi da Macao, Taiwan, Giappone, Corea del Sud, Essen (Germania) e San Francisco (Stati Uniti). Oltre 200 sacerdoti di Hong Kong e della Cina continentale hanno concelebrato.

Nel suo account Weibo (il miniblog cinese), mons. Ma ha offerto il 31 agosto le sue preghiere per i nuovi vescovi e ha chiesto "a Dio onnipotente di benedirli. Possano i nuovi vescovi, sotto la guida del card. Tong, servire in carità, aiutare a far crescere il lavoro pastorale e quello di evangelizzazione e portare benedizioni su Hong Kong". Il vescovo Ma ha anche chiesto "pace per Hong Kong e pace per la madrepatria Cina".

Nella sua omelia, il card. Tong ha ricordato come la società odierna sia "piena di confusione, di valori morali dispersi. I nostri sono tempi selvaggi. Come pastore, sento l'urgente necessità di nuovi sacerdoti che possano prendersi cura degli oltre 500mila cattolici della nostra diocesi". Il cardinale, che lo scorso 31 luglio ha compiuto 75 anni, ha suggerito ai nuovi vescovi e a tutti i fedeli di pregare in maniera costante e di vivere secondo i valori del Vangeli e gli insegnamenti della Chiesa, anche davanti alle sfide e alle preoccupazioni della vita.

Inoltre, ha riaffermato le sue priorità pastorali dell'evangelizzazione, delle vocazioni sacerdotali, della cura pastorale per gli stranieri e quella di essere una "Chiesa ponte", promuovendo contatti fra la Chiesa cinese e quella universale. Infine, il card. Tong ha ricordato la propria ordinazione episcopale, insieme a quella del card. Zen, avvenuta nello stesso luogo nel 1996. Oltre 2mila fedeli hanno partecipato alla messa all'interno della cattedrale, e moltissimi altri l'hanno potuta seguire in diretta su internet sia a Hong Kong che fuori dal Territorio. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Almeno 20mila cattolici pregano a Sheshan per la Chiesa in Cina
24/05/2016 12:20
Il vescovo di Shanghai (agli arresti domiciliari) pubblica la preghiera alla Madonna di Sheshan
24/05/2019 15:00
La Chiesa di Hong Kong ha tre nuovi vescovi ausiliari
11/07/2014
Il card. Zen e i cattolici di Hong Kong marciano contro le violazioni della libertà religiosa in Cina
11/07/2012
Anche nella persecuzione, preghiamo la Madonna di Sheshan
24/05/2008