Skin ADV
13 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 21/08/2012, 00.00

    RUSSIA

    In Russia nasce la prima tv federale musulmana

    Nina Achmatova

    Il canale Al-Rtv è sovvenzionato dallo Stato e da donazioni private, vuole aiutare a diffondere i valori dell’islam moderato, contro le influenze estremiste provenienti soprattutto da Sud.

    Mosca (AsiaNews) - La Russia ha la sua prima tv pubblica musulmana. Si chiama Al-RTV ed è partita lo scorso 19 agosto, come fa sapere il portale d'informazione Bashinform. Voluta da alcune delle maggiori organizzazioni, che promuovono i valori religiosi e spirituali dell'islam nella Federazione, AL-RTV copre per ora otto regioni russe: Bashkortostan, Tatarstan e sei repubbliche del Caucaso settentrionale. I programmi sono iniziati nel giorno dell'Eid-ul-fitr, la feste che celebra la fine del mese sacro di Ramadan.

    Il direttore è Rustam Arifdzhanov, vice presidente della Eurasian Academy of Television and Radio Broadcasting. La tv è controllata da un consiglio pubblico, costituito da rappresentanti delle maggiori organizzazioni islamiche del Paese, ed è sostenuta economicamente da donazioni private e sovvenzioni governative. L'idea è quella di estendere il servizio anche agli altri Paesi della Comunità degli Stati indipendenti (Cis).

    Il problema di diffondere i valori dell'islam moderato per combattere la diffusione del wahhabismo, proveniente soprattutto dal Caucaso, è nel top dell'agenda non solo dei leder religiosi, ma anche del Cremlino. Di recente, la repubblica autonoma russa del Tatarstan, a maggioranza musulmana - ma nota per la pacifica convivenza tra islam e cristianesimo - è stata presa di mira da una serie di attentati, che secondo gli inquirenti sono legati proprio al tentativo di eliminare radicare nel tessuto sociale l'estremismo, finora alieno a queste zone.  

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/08/2011 RUSSIA - ISLAM
    Mosca, un parco al posto della nuova moschea
    Le autorità abbandonano il progetto di un nuovo luogo di culto per i musulmani della capitale, che aveva provocato proteste e tesioni Il prefetto: l’area “non è adatta”.

    26/08/2008 RUSSIA
    Venerdì a Kazan la “dedicazione” di una nuova chiesa cattolica
    Prevista la presenza del cardinale Sodano. Un contributo finanziario per la realizzazione dell’edificio è venuto anche dalla città, cara alla tradizione religiosa ortodossa, ma a larga maggioranza islamica.

    28/04/2010 BANGLADESH
    Dhaka chiude Channel 1, emittente tv vicina all’opposizione
    Per il Ministro delle telecomunicazioni sono state “violate le regole” in material di editoria. Egli esclude motivazioni di carattere politico alla base della decisione. Il canale è di proprietà di un controverso uomo d’affari, vicino al figlio dell’ex premier Zia. Attivisti preoccupati per la libertà di stampa nel Paese.

    12/01/2016 TAIWAN
    Col nuovo anno a Taiwan apre la prima tv cattolica
    Dopo anni di sforzi e raccolte fondi si avvera il sogno di sei laici cattolici dell’isola: una rete dedicata a trasmettere il messaggio del papa e l’impegno della Chiesa per i più bisognosi. Previsto anche l’inserimento di tanti contenuti video “storici”, per raccontare l’evoluzione nel tempo della vita cattolica.

    28/09/2006 RUSSIA - VATICANO
    Patriarcato di Mosca: "politicizzate" le reazioni islamiche alle parole del papa
    In un suo articolo sulla stampa russa, l'osservatore del Patriarcato di Mosca presso il Consiglio d'Europa difende il papa e invita i musulmani ad un "dialogo sincero", se vogliono essere ascoltati e capiti dall'occidente.



    In evidenza

    RUSSIA - VATICANO
    Sergei Chapnin: La Chiesa russo-ortodossa nel 2016. L’incomprensione e la sfiducia del popolo. Terza parte

    Sergei Chapnin

    L’attento analista russo mostra alcune contraddizioni in cui vive il Patriarcato, incapace a suo dire di comprendere la situazione dei poveri e della società russa. Un altro problema: la tradizionale “sinodalità” ha lasciato il posto a una gestione verticistica.


    RUSSIA-VATICANO
    Francesco e Kirill, una Santa Alleanza per il futuro dei cristiani e del mondo

    Vladimir Rozanskij

    L’incontro fra il papa e il patriarca di Mosca era desiderato da Kirill da molto tempo. Atteso ai tempi di Giovanni Paolo II; sperato ai tempi di Benedetto XVI, si compie ora. Cattolici e ortodossi di fronte alle stesse sfide della persecuzione e del relativismo. Il freno del nazionalismo ortodosso, sostenuto da Putin. La crisi in Medio oriente e il rischio di isolamento della Russia spingono alla collaborazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®